WWE Universal Championship

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
L'attuale campione "The Fiend" Bray Wyatt al suo primo regno

Il WWE Universal Championship[1] è un titolo mondiale di wrestling di proprietà della WWE ed esclusivo del roster di SmackDown, e al 13 dicembre 2019 è detenuto da "The Fiend" Bray Wyatt, che è al suo primo regno come campione.

È stato inizialmente creato il 21 agosto 2016, a SummerSlam, come esclusiva di Raw, dopo che il WWE Championship è diventato un'esclusiva di SmackDown nell'ambito della seconda Brand extension.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Un diagramma che mostra l'evoluzione di diversi titoli mondiali di wrestling, incluso l'Universal Championship

In seguito al Draft svoltosi il 19 luglio 2016, Dean Ambrose (allora detentore del WWE World Championship) è passato a SmackDown Live e con lui anche il suo titolo, diventando un'esclusiva di tale roster[3]. Il 24 luglio seguente, a Battleground, Ambrose ha difeso con successo il titolo in un Triple Threat match che includeva anche due Superstar di Raw, Roman Reigns e Seth Rollins, solidificando così il titolo come un'esclusiva di SmackDown Live mentre Raw si ritrovava privo, per la prima volta nella storia, di un titolo mondiale.[4]

La sera successiva, a Raw, la commissioner Stephanie McMahon e il general manager Mick Foley hanno annunciato la creazione del WWE Universal Championship,[5] e poiché non è stato Rollins a subire lo schienamento a Battleground, è stato annunciato che il 21 agosto seguente, a SummerSlam, Rollins avrebbe affrontato Finn Bálor dopo che questi aveva vinto due match di qualificazione.[6][7]

A SummerSlam, Bálor ha sconfitto Rollins in un match che prevedeva la vittoria solo per schienamento o sottomissione per diventare il primo campione[8]; Bálor è così diventato anche il primo wrestler della WWE a vincere un titolo mondiale nel suo evento in pay-per-view di debutto, riuscendo inoltre a fare ciò in circa un mese da quando ha debuttato nel roster principale della WWE. La sera seguente a Raw, tuttavia, è stato costretto a rinunciare al titolo a causa di un reale infortunio alla spalla occorso durante il suo match contro Rollins[9][10].

Dopo vari match di qualificazione, nella puntata di Raw del 29 agosto 2016 il titolo è stato riassegnato in un Fatal 4-Way Elimination match che comprendeva Big Cass, Kevin Owens, Roman Reigns e Seth Rollins; il match è stato vinto da Kevin Owens, il quale si è aggiudicato la contesa grazie all'interferenza di Triple H ai danni di Roman Reigns prima e di Seth Rollins poi. Il regno di Owens è proseguito fino al 5 marzo 2017, a Fastlane, quando Goldberg ha vinto il titolo contro il canadese in un match durato poco più di venti secondi a causa di un'interferenza di Chris Jericho.

Goldberg ha poi perso il titolo appena un mese dopo, il 2 aprile a WrestleMania 33, nella sua prima difesa titolata contro Brock Lesnar. Quest'ultimo, visto il suo status di part-timer, ha difeso il titolo in poche circostanze ed esclusivamente in alcuni pay-per-view (rendendo di fatto il roster di Raw senza un campione fisso ogni settimana), perdendolo poi contro Roman Reigns il 19 agosto 2018 a SummerSlam dopo un lungo regno durato 504 giorni. Dopo 64 giorni di regno, tuttavia, Reigns ha dovuto rendere vacante il titolo dopo aver annunciato di essere malato di leucemia. Il titolo è stato poi riconquistato da Brock Lesnar il 2 novembre 2018 a Crown Jewel sconfiggendo Braun Strowman. Lesnar, come nel precedente regno, ha difeso in poche circostanze la cintura, perdendola poi il 7 aprile 2019 a WrestleMania 35 contro Seth Rollins, il vincitore della Royal Rumble, dopo un regno durato 156 giorni (rendendo di fatto il titolo di nuovo attivo a Raw). Dopo aver perso il titolo contro Lesnar il 14 luglio a Extreme Rules (a causa dell'incasso del Money in the Bank), riconquistandolo poi l'11 agosto a SummerSlam, il 31 ottobre, a Crown Jewel, Rollins ha perso il titolo contro "The Fiend" Bray Wyatt in un Falls Count Anywhere match; data l'appartenenza di Wyatt al roster di SmackDown, il titolo è diventato un'esclusiva di tale roster, considerando anche che Brock Lesnar, detentore del WWE Championship a SmackDown, ha deciso di trasferirsi a Raw (rendendo di fatto il titolo WWE un'esclusiva di tale roster).

Regni[modifica | modifica wikitesto]

Il campione inaugurale è stato Finn Bálor. Il titolo è stato reso vacante due volte e ci sono stati in totale sette diversi campioni ufficiali, con Brock Lesnar che detiene il record per il regno più lungo con 504 giorni, mentre Finn Bálor detiene il record per il regno più breve con 1 giorno. Lesnar, inoltre, detiene anche il record per il maggior numero di regni con 3. Goldberg è il campione più anziano, avendo vinto il titolo all'età di 50 anni, mentre Kevin Owens è il campione più giovane, avendo vinto il titolo a 32 anni.

Kevin Owens con la versione rossa del titolo
La versione blu elettrica attuale del titolo

Cintura che rappresenta il titolo[modifica | modifica wikitesto]

La cintura è molto simile a quella del WWE Championship con la differenza che essa è di cuoio blu elettrico per simboleggiare l'esclusività di SmackDown; sono tuttavia presenti anche in esso le placche personalizzabili ai lati. Sotto la placca centrale recante il logo della WWE, il cui colore è rosso come nel WWE Championship, si legge la scritta «Universal Champion» ("campione universale").[11] Originariamente, però, fino al 31 ottobre 2019, la cintura, quand'era esclusiva del roster di Raw, era esattamente uguale a quella appena descritta con le sole differenze di essere innanzitutto di colore rosso, mentre la striscia sotto il logo WWE era nera.[12] Durante il regno di "The Fiend" Bray Wyatt, a partire dal 29 novembre 2019, la cintura è stata personalizzata con la faccia di "The Fiend" sulla placca centrale e, ai lati, le scritte "Hurt" in alto e "Heal" in basso ("ferire" e "guarire"). Tale design è stato utilizzato unicamente da "The Fiend", mentre Wyatt ha usato la versione normale del titolo.

La cintura, quando era di colore rosso, ha generato una reazione negativa da parte del pubblico dal vivo a SummerSlam, che ha intonato il coro «This belt sucks» ("Questa cintura fa schifo"); tale sentimento è stato riscontrato anche sui social, in particolare Facebook e Twitter.[13]

Adam Silverstein, di CBS Sports, l'ha definita "brutta"[14] mentre Jason Powell, del sito web specializzato Pro Wrestling Dot Net, l'ha descritta come "una cintura che non piace a nessuno".[15] Il New England Sports Network ha affermato che quello che avrebbe dovuto essere un momento cardine della WWE si è invece rivelato un'esperienza imbarazzante.[16]

Lo stesso Seth Rollins ha criticato la reazione del pubblico scrivendo il seguente messaggio su Twitter: "Più importante dell'aspetto di un titolo è quello che rappresenta per gli uomini che combattono per esso. Mi hai davvero deluso, Brooklyn".[16] Mick Foley ha condiviso il pensiero di Rollins e ha a sua volta scritto un lungo messaggio su Facebook in cui ricordava il momento in cui gli venne presentato l'Hardcore Championship, una cintura tenuta insieme con del nastro adesivo telato, ma che secondo Foley gli sfidanti hanno lavorato duramente per mostrare che valeva la pena combattere per esso.[17] In un segmento al microfono nella successiva puntata di Raw, Rollins ha definito la cintura "bellissima" per suscitare una reazione negativa da parte del pubblico.[15]

Roster in cui il titolo è esclusivo[modifica | modifica wikitesto]

Colori

Il titolo è passato a Raw

Il titolo è passato a SmackDown
Data Note
21 agosto 2016 Il titolo è stato assegnato a Finn Bálor dopo aver sconfitto Seth Rollins a SummerSlam, diventando un'esclusiva di Raw.
31 ottobre 2019 Il titolo è diventato un'esclusiva di SmackDown dopo che "The Fiend" Bray Wyatt (appartenente a tale roster) ha sconfitto il campione Seth Rollins.

Campione in carica[modifica | modifica wikitesto]

Il campione attuale è "The Fiend" Bray Wyatt, che è al suo primo regno. Ha sconfitto il precedente campione Seth Rollins (appartenente al roster di Raw) in un Falls Count Anywhere match a Crown Jewel, svoltosi il 31 ottobre 2019 a Riad (Arabia Saudita).

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 3 novembre 2019.[1]

Simboli Significato
<1 Indica che il regno titolato è durato meno di un giorno
Legenda
# Indica il numero del regno titolato
Regno Viene indicato il numero del regno del campione
Data La data in cui il titolo è stato vinto; nel caso il titolo è stato vinto in un evento registrato viene indicata anche la data della messa in onda
Località La città in cui il titolo è stato vinto
Evento L'evento dove ha conquistato il titolo
Note Vengono inserite informazioni come cambio di nome del titolo o cambio della cintura, oltre a specificare in quale incontro (diverso da un match singolo) il titolo è stato vinto
Fonti Fonti che ne attestino la veridicità
# Campione Regno Data Giorni Località Evento Note Fonti
1 Finn Bálor 1 21 agosto 2016 1
Brooklyn, NY SummerSlam Bálor sconfisse Seth Rollins in un match per l'assegnazione del titolo. [7][8]
Vacante 22 agosto 2016 Brooklyn, NY Raw Reso vacante a causa di un reale infortunio di Bálor alla spalla. [9][10]
2 Kevin Owens 1 29 agosto 2016 188 Houston, TX Raw Owens sconfisse Big Cass, Roman Reigns e Seth Rollins in un Fatal 4-Way Elimination match per la riassegnazione del titolo. [18]
3 Goldberg 1 5 marzo 2017 28 Milwaukee, WI Fastlane [19]
4 Brock Lesnar 1 2 aprile 2017 504 Orlando, FL WrestleMania 33 [20]
5 Roman Reigns 1 19 agosto 2018 64 Brooklyn, NY SummerSlam [21]
Vacante 22 ottobre 2018 Providence, RI Raw Reso vacante a causa della leucemia di Reigns. [22]
6 Brock Lesnar 2 2 novembre 2018 156 Riad, Arabia Saudita Crown Jewel Lesnar sconfisse Braun Strowman in un match per la riassegnazione del titolo. [23]
7 Seth Rollins 1 7 aprile 2019 98 East Rutherford, NJ WrestleMania 35 [24]
8 Brock Lesnar 3 14 luglio 2019 28 Philadelphia, PA Extreme Rules Lesnar ha incassato il contratto del Money in the Bank. [25]
9 Seth Rollins 2 11 agosto 2019 81 Toronto, Canada SummerSlam [26]
10 "The Fiend" Bray Wyatt 1 31 ottobre 2019 43 Riad, Arabia Saudita Crown Jewel In un Falls Count Anywhere match. Con questa vittoria, il titolo è diventato un'esclusiva di SmackDown data l'appartenenza di Wyatt a tale roster. [27]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Il primo campione Finn Bálor
Primato Detentore Numeri
Primo campione Finn Bálor 21 agosto 2016
Maggior numero di regni Brock Lesnar 3
Regno più lungo Brock Lesnar 504 giorni
Regno più breve Finn Bálor 1 giorno
Campione più anziano Goldberg 50 anni, 68 giorni
Campione più giovane Kevin Owens 32 anni, 114 giorni
Campione più pesante Brock Lesnar 130 kg
Campione più leggero Finn Bálor 86 kg
Campione più alto Roman Reigns 195 cm
Campione più basso Finn Bálor 176 cm

Lista combinata dei regni[modifica | modifica wikitesto]

Brock Lesnar detiene il record per il maggior numero di regni (3) e per il regno più lungo (504 giorni)
Simboli Significato
Indica il campione in carica.
+ Indica che il regno è ancora in corso.
<1 Indica che il regno è durato meno di un giorno.

Statistiche aggiornate al 13 dicembre 2019.

# Wrestler Regni Giorni combinati Giorni combinati
riconosciuti dalla WWE
1 Brock Lesnar 3 688 686
2 Kevin Owens 1 188 188
3 Seth Rollins 2 179 178
4 Roman Reigns 1 64 63
5 "The Fiend" Bray Wyatt 1 43+ 42+
6 Goldberg 1 28 27
7 Finn Bálor 1 1 <1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Universal Championship, su wwe.com, WWE, 21 agosto 2016.
  2. ^ (EN) WWE.com Staff, SmackDown going live on USA Network on a new night with distinct roster starting July 19, su wwe.com, WWE, 25 maggio 2016. URL consultato il 31 luglio 2016.
  3. ^ (EN) WWE.com Staff, 2016 WWE Draft results: WWE officially ushers in New Era, su wwe.com, WWE, 19 luglio 2016. URL consultato il 31 luglio 2016.
  4. ^ (EN) Bobby Melok, WWE Champion Dean Ambrose def. Roman Reigns & Seth Rollins (Triple Threat Match), su wwe.com, WWE, 24 luglio 2016. URL consultato il 31 luglio 2016.
  5. ^ (EN) Mike Tedesco, WWE Raw Results – 7/25/16 (Live from Pittsburgh, fallout from Battleground, new era of Raw begins), su wrestleview.com, Wrestleview, 25 luglio 2016. URL consultato il 29 luglio 2016.
  6. ^ (EN) Raw: July 25, 2016, su wwe.com, WWE, 25 luglio 2016. URL consultato il 28 luglio 2016.
  7. ^ a b (EN) John Clapp, Finn Bálor vs. Seth Rollins to crown the first WWE Universal Champion, su wwe.com, WWE, 25 luglio 2016. URL consultato il 31 luglio 2016.
  8. ^ a b (EN) Jeff Laboon, Finn Bálor def. Seth Rollins to become the first WWE Universal Champion, su wwe.com, WWE, 21 agosto 2016. URL consultato il 22 agosto 2016.
  9. ^ a b (EN) Anthony Benigno, Finn Bálor relinquished the WWE Universal Championship, su wwe.com, WWE, 22 agosto 2016. URL consultato il 31 agosto 2016.
  10. ^ a b (EN) WWE.com Staff, Update: Finn Bálor relinquishes WWE Universal Championship due to injury, undergoes successful surgeryn, su wwe.com, WWE, 24 agosto 2016. URL consultato il 31 agosto 2016.
  11. ^ Bray Wyatt unveils new-look Universal Title, su YouTube, WWE. URL consultato il 15 novembre 2019.
  12. ^ (EN) An up-close look at the all-new WWE Universal Championship: photos, su wwe.com, WWE, 21 agosto 2016. URL consultato il 22 agosto 2016.
  13. ^ (EN) Dave Meltzer, WWE SummerSlam live results: Brock Lesnar vs. Randy Orton, su f4wonline.com, Wrestling Observer Newsletter, 21 agosto 2016. URL consultato il 22 agosto 2016.
  14. ^ (EN) Adam Silverstein, WWE SummerSlam 2016 results: Brock Lesnar gets savage, Finn Balor wins title, su cbssports.com, CBS Sports, 21 agosto 2016. URL consultato il 22 agosto 2016.
  15. ^ a b (EN) Jasoon Powell, 8/22 Powell's WWE Raw Live TV Review: Finn Balor injury and the WWE Universal Championship, SummerSlam fallout, su prowrestling.net, Pro Wrestling Dot Net, 22 agosto 2016. URL consultato il 31 agosto 2016.
  16. ^ a b (EN) Ricky Doyle, Seth Rollins Rips Barclays Center Crowd After WWE SummerSlam Reaction, su nesn.com, NESN, 22 agosto 2016. URL consultato il 31 agosto 2016.
  17. ^ (EN) Barry Werner, Mick Foley laces WWE fans for their reaction at SummerSlam, su foxsports.com, Fox Sports, 22 agosto 2016. URL consultato il 31 agosto 2016.
  18. ^ (EN) Anthony Benigno, Kevin Owens def. Seth Rollins, Roman Reigns and Big Cass to become the new WWE Universal Champion, su wwe.com, WWE, 29 agosto 2016. URL consultato il 31 agosto 2016.
  19. ^ Anthony Benigno, Goldberg def. Kevin Owens to win the Universal Championship, su WWE. URL consultato il 5 marzo 2017.
  20. ^ Anthony Benigno, Brock Lesnar def. Goldberg to win the Universal Champion, su WWE. URL consultato il 2 aprile 2017.
  21. ^ Ryan Pappolla, Roman Reigns def. Brock Lesnar to win the Universal Champion, su WWE. URL consultato il 19 agosto 2018.
  22. ^ Anthony Benigno, Roman Reigns relinquished the Universal Championship after revealing his battle with leukemia, su WWE. URL consultato il 22 ottobre 2018.
  23. ^ Bobby Melok, Brock Lesnar def. Braun Strowman to win the vacant Universal Championship, su WWE. URL consultato il 2 novembre 2018.
  24. ^ James Wortman, Seth Rollins def. Brock Lesnar to become Universal Champion, su WWE. URL consultato il 7 aprile 2019.
  25. ^ Anthony Benigno, Universal Champion Seth Rollins & Raw Women's Champion Becky Lynch def. Baron Corbin & Lacey Evans; Brock Lesnar cashed in on Rollins to win the Universal Title, su WWE. URL consultato il 14 luglio 2019.
  26. ^ Anthony Benigno, Seth Rollins def. Brock Lesnar to become the new Universal Champion, su WWE. URL consultato l'11 agosto 2019.
  27. ^ Anthony Benigno, “The Fiend” Bray Wyatt def. Seth Rollins to become the new Universal Champion (Falls Count Anywhere Match), su WWE. URL consultato il 31 ottobre 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling