Braun Strowman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Braun Strowman
Braun Strowman nel settembre del 2016.
Braun Strowman nel settembre del 2016.
Nome Adam Joseph Scherr[1]
Ring name Adam Scherr
Braun Stowman
Braun Strowman[2]
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Sherrills Ford[3]
6 settembre 1983 (34 anni)[3]
Altezza dichiarata 203[2] cm
Peso dichiarato 175[2] kg
Allenatore WWE Performance Center[4]
Debutto 19 dicembre 2014[5]
Federazione WWE[2] - Raw
Progetto Wrestling

Adam Joseph Scherr, meglio conosciuto con il ring-name di Braun Strowman (Sherrills Ford, 6 settembre 1983), è un wrestler e strongman statunitense sotto contratto con la WWE, dove lotta nel roster di Raw.

Dall'agosto del 2015 al luglio del 2016 è stato un membro della stable heel nota come Wyatt Family.

Carriera come strongman[modifica | modifica wikitesto]

Scherr si è guadagnato la sua card come professionista nell'American Strongman Corporation (ASC) vincendo il NAS US Amateur National Championship (5 novembre 2011).[6] Ha vinto l'Arnold Amateur Strongman World Championship il 4 marzo 2012, che si sono svolte durante l'Arnold Sports Festival, insieme all'Arnold Strongman Classic.[7] Questa vittoria gli ha garantito un invito all'Arnold Strongman Classic del 2013.[7] Ha preso parte alla Strongman Champions League (SCL) per il SCL North American Championship l'8 luglio 2012, classificandosi complessivamente al quinto posto. Ha anche presto parte all'evento polacco Giants Live il 21 luglio 2012, classificandosi complessivamente al settimo posto.[8]

Carriera nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

WWE[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi (2013–2015)[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 maggio 2013 è stato annunciato che Scherr aveva firmato un contratto con la WWE, federazione di wrestling statunitense.[9] È stato poi mandato al WWE Performance Center a Orlando, in Florida, dove ha ricevuto il ring name di Braun Stowman.[3] Nel 2014 ha fatto il suo debutto come comparsa a Raw come membro dei Rosebuds di Adam Rose.[1][10] Ha fatto il suo debutto a un house show di NXT a Jacksonville, il 19 dicembre 2014, sconfiggendo Chad Gable.[5] Strowman è apparso alle registrazioni di Main Event del 2 giugno 2015 in cui ha sconfitto un wrestler sconosciuto in un dark match.[11]

The Wyatt Family (2015–2016)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: The Wyatt Family.
Braun Strowman come membro della Wyatt Family ("The Black Sheep") nel 2016

Sherr ha fatto il suo debutto nel roster principale della WWE con il ring name di Braun Strowman[2] nella puntata di Raw del 24 agosto 2015, quando ha attaccato Roman Reigns e Dean Ambrose;[12] si è inoltre presentato come nuovo membro della Wyatt Family, stable heel guidata da Bray Wyatt e composta anche da Luke Harper e in seguito dal rientrante Erick Rowan.[13][14] Strowman ha combattuto il suo primo match televisivo nella puntata di Raw del 31 agosto contro Ambrose, sconfiggendolo per squalifica.[15] Strowman ha lottato il suo primo match in pay-per-view il 20 settembre a Night of Champions, dove insieme a Wyatt e Harper ha sconfitto Reigns, Ambrose e il rientrante Chris Jericho in a six-man tag team match, ottenendo la vittoria per sottomissione ai danni di Jericho.[16] L'intera Wyatt Family ha attaccato e rapito The Undertaker a Hell in a Cell,[17] facendo lo stesso anche con Kane nella puntata di Raw successiva.[18] Come membro della Wyatt Family ha poi iniziato una faida con i Dudley Boyz (Bubba Ray e D-Von Dudley), che hanno trovato degli alleati nei rientranti Tommy Dreamer e Rhyno: l'intera Wyatt Family ha sconfitto i quattro rivali in un eight-man tag team elimination tables match a TLC: Tables, Ladders and Chairs,[19] ripetendosi la sera dopo a Raw in un Extreme Rules match.[20] Il 24 gennaio 2016 ha preso parte all'annuale Royal Rumble match: Strowman è entrato col numero 17 ed è stato autore di cinque eliminazioni,[21] per poi essere eliminato, insieme agli altri membri della Wyatt Family, da Brock Lesnar.[22] Nel mese di febbraio la Wyatt Family ha iniziato a rivaleggiare con Big Show, Kane e Ryback, che Strowman, insieme a Harper e Rowan, ha affrontato il 21 febbraio a Fastlane, ma la Wyatt Family è stata sconfitta.[23] A WrestleMania 32 la Wyatt Family interrompe un promo di The Rock che viene aiutato dal rientrante John Cena con il quale fa piazza pulita del ring.

Con la Draft Lottery avvenuta nella puntata di SmackDown del 19 luglio 2016, Strowman è stato trasferito nel roster di Raw. La sua ultima apparizione come membro della Wyatt Family è stata il 24 luglio a Battleground, quando lui, Bray Wyatt e Erick Rowan hanno sconfitto i WWE Tag Team Champions del New Day (Big E, Kofi Kingston e Xavier Woods) in un match non titolato.

Striscia di imbattibilità (2016–2017)[modifica | modifica wikitesto]

Nella puntata di Raw del 25 luglio Strowman si è presentato con una nuova acconciatura e ha sconfitto in pochi secondi James Ellsworth, un jobber locale. Nella puntata di Raw del 1º agosto Strowman ha sconfitto facilmente il jobber Evan Anderholm. Nella puntata di Raw dell'8 agosto Strowman ha sconfitto facilmente il jobber Jorel Nelson. Nella puntata di Raw del 22 agosto Strowman ha sconfitto facilmente il jobber Johnny Knockout. Il 29 agosto, a Raw, Strowman si è liberato in poco tempo del wrestler mascherato Americo. Dopo aver umiliato quest'ultimo togliendogli la maschera, nella puntata di Raw del 5 settembre Strowman è stato sfidato da Sin Cara, il quale però è stato sconfitto per count-out. Nella puntata di Superstars del 16 settembre Strowman ha sconfitto nuovamente Sin Cara. Nella puntata di Raw del 19 settembre la scena si è ripetuta, con Strowman che ha sconfitto in poco tempo Sin Cara. Dopo aver chiuso la breve faida con Sin Cara, Strowman ha sconfitto in poco tempo il jobber Chase Silver nella puntata di Raw del 3 ottobre. Nella puntata di Raw del 10 ottobre Strowman ha sconfitto facilmente gli Splash Brothers (Clay e Steven Splash), due jobber locali, in un 2-on-1 Handicap match. Nella puntata di Raw del 17 ottobre Strowman ha sconfitto senza alcun problema i The Mile-High Trio, tre jobber, in un 3-on-1 Handicap match; dopo aver preteso un avversario degno di tale nome per l'ennesima volta, si è presentato Sami Zayn ma questi è stato facilmente respinto da Strowman. Nella successiva puntata di Raw del 24 ottobre Strowman e Zayn si sarebbero dovuti affrontare ma il match non è avvenuto in quanto Strowman, dopo aver respinto Zayn (senza però impedirgli di combattere), ha deciso di tornarsene nel backstage. Nella puntata di Raw del 31 ottobre Strowman ha vinto una battle royal per determinare l'ultimo membro del Team Raw per Survivor Series; l'ex-membro della Wyatt Family ha eliminato un gran numero di partecipanti e, nel finale, è stato quasi eliminato da Sami Zayn. Nella puntata di Raw del 7 novembre ha partecipato ad un Fatal 5-Way match che includeva anche Chris Jericho, Seth Rollins, lo United States Champion Roman Reigns e il WWE Universal Champion Kevin Owens ma è stato proprio quest'ultimo a vincere la contesa. Nella puntata di Raw del 14 novembre Strowman, Rollins e Jericho hanno sconfitto il New Day. Il 20 novembre a Survivor Series Strowman ha preso parte al 5-on-5 Traditional Survivor Series Elimination match come parte del Team Raw contro il Team SmackDown, ma è stato eliminato per count-out a causa di James Ellsworth (il jobber che aveva sconfitto quattro mesi prima). Durante l'incontro Strowman è stato comunque autore di una eliminazione, quella di Dean Ambrose, e ha inoltre attaccato il suo vecchio mentore Bray Wyatt; ciononostante è stato il Team SmackDown a vincere.[24] Nella puntata di Raw del 21 novembre Strowman ha affrontato Sami Zayn riuscendo a metterlo fuorigioco e costringendo il General Manager Mick Foley a sospendere la contesa, dichiarando Strowman il vincitore dell'incontro. Nella puntata di Raw del 28 novembre Strowman ha sconfitto in poco tempo R-Truth, liberandosi anche del suo compagno Goldust nel post match; è stato successivamente attaccato da Sami Zayn ma è riuscito a respingerlo facilmente. Nella puntata di Raw del 12 dicembre Strowman ha sconfitto senza problemi e in poco tempo Curtis Axel. Il 18 dicembre a Roadblock: End of the Line Strowman è stato sconfitto da Sami Zayn per la fine del tempo limite (infatti il match aveva un tempo limite di dieci minuti in cui Strowman non è riuscito a sconfiggere il suo avversario).[25] Nella puntata di Raw del 19 dicembre Strowman è intervenuto senza motivo nel match tra Titus O'Neil e Sin Cara, attaccandoli entrambi, e nel main event della serata dove ha attaccato sia Roman Reigns che Seth Rollins. Nella puntata di Raw del 26 dicembre Strowman è intervenuto senza motivo nel match tra Bo Dallas e Darren Young contro gli The Shining Stars (Primo e Epico), attaccandoli tutti. Più tardi, quella sera, Strowman ha sconfitto Seth Rollins per squalifica a causa dell'intervento di Sami Zayn ai danni di Strowman. Nella puntata di Raw del 2 gennaio 2017 Strowman ha sconfitto Sami Zayn in un Last Man Standing match. Nella puntata di Raw del 9 gennaio Strowman ha affrontato Seth Rollins ma il match è terminato in doppio count-out. Nella puntata di Raw del 16 gennaio Strowman, Chris Jericho e Kevin Owens hanno sconfitto Seth Rollins, Roman Reigns e Sami Zayn. Nella puntata di Raw del 23 gennaio Strowman, Titus O'Neil, Rusev e Jinder Mahal hanno sconfitto Enzo Amore, Big Cass e Big E e Kofi Kingston del New Day. Il 29 gennaio Strowman ha partecipato al Royal Rumble match dell'omonimo pay-per-view entrando col numero 7 ma è stato eliminato da Baron Corbin dopo tredici minuti e undici secondi di permanenza e con sette eliminazioni. Nella puntata di Raw del 30 gennaio Strowman ha affrontato Kevin Owens per il WWE Universal Championship ma lo ha sconfitto solo per squalifica (a causa dell'intervento di Roman Reigns) e senza dunque il passaggio del titolo.[26] Nella puntata di Raw del 6 febbraio Strowman ha sconfitto senza problemi quattro jobber locali in un 4-on-1 Handicap match. Nella puntata di Raw del 13 febbraio Strowman ha sconfitto Mark Henry e, nel post match, è stato attaccato da Roman Reigns, riuscendo però a respingerlo. Nella puntata di Raw del 20 febbraio Strowman ha sconfitto Big Show e, nel post match, è stato nuovamente attaccato da Reigns riuscendo ancora a respingerlo. Il 5 marzo, a Fastlane, Strowman è stato sconfitto da Roman Reigns, subendo la sua prima sconfitta per schienamento in WWE.[27]

Varie faide (2017–presente)[modifica | modifica wikitesto]

Nella puntata di Raw del 20 marzo Strowman ha sconfitto Roman Reigns per squalifica a causa dell'intervento di The Undertaker. Il 2 aprile, nel Kick-off di WrestleMania 33, Strowman ha partecipato all'annuale André the Giant Memorial Battle Royal come uno dei favoriti massimi ma, dopo aver eliminato Big Show, Heath Slater, Kalisto, Konnor, Primo e Simon Gotch, è stato eliminato dallo sforzo congiunto di tutti gli altri partecipanti. Nella puntata di Raw del 17 aprile Strowman ha affrontato Big Show ma il match è terminato in no contest dopo che i due, in seguito ad un superplex, hanno distrutto il ring. Nella puntata di Raw del 24 aprile, Strowman è stato sconfitto da Kalisto in un Dumpster match ma, nel post match, il gigante ha brutalmente attaccato il wrestler mascherato. Il 30 aprile, a Payback, Strowman ha sconfitto Roman Reigns. Successivamente Strowman ha subito un reale infortunio al gomito che lo avrebbe costretto a rimanere fuori dalle scene per almeno sei mesi. Strowman, tuttavia, è tornato a sorpresa nella puntata di Raw dal 19 giugno causando la sconfitta di Roman Reigns nel suo match contro Samoa Joe; dopo averlo attaccato, Strowman ha sfidato Reigns ad un Ambulance match per Great Balls of Fire. Nella puntata di Raw del 3 luglio Strowman ha sconfitto Apollo Crews. Il 9 luglio, a Great Balls of Fire, Strowman ha sconfitto Roman Reigns in un Ambulance match ma, successivamente, è stato brutalmente aggredito dallo sconfitto: Reigns ha assalito Strowman, lo ha caricato sull'ambulanza e in retromarcia lo ha schiantato contro un altro veicolo, lasciando l'avversario in pessime condizioni e grondante sangue. Nella puntata di Raw del 31 luglio Strowman ha preso parte ad un Triple Threat match che includeva anche Roman Reigns e Samoa Joe ma il match è stato vinto da Reigns. Nella puntata di Raw del 7 agosto Strowman ha sconfitto Roman Reigns in un Last Man Standing match grazie all'intervento di Samoa Joe. Il 20 agosto, a SummerSlam, Strowman ha preso parte ad un Fatal 4-Way match per il WWE Universal Championship assieme al campione Brock Lesnar, Roman Reigns e Samoa Joe ma è stato il campione a mantenere il titolo. Nella puntata di Raw del 4 settembre Strowman ha sconfitto Big Show in uno Steel Cage match. Nella puntata di Raw dell'11 settembre Strowman ha brutalmente attaccato il WWE Universal Champion Brock Lesnar; quella stessa sera, inoltre, Strowman è stato sconfitto da John Cena per squalifica dopo averlo colpito con una Running powerslam sui gradoni d'acciaio.

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Mosse finali[modifica | modifica wikitesto]

Strowman applica la Lifting arm triangle choke su Goldust

Mosse caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Manager[modifica | modifica wikitesto]

Soprannomi[modifica | modifica wikitesto]

  • Come Adam Scherr
    • "Big Country"

Musiche d'ingresso[modifica | modifica wikitesto]

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Adam Scherr, su imdb.com, IMDb, 19 dicembre 2015. URL consultato il 19 dicembre 2015.
  2. ^ a b c d e (EN) Braun Strowman, su wwe.com, WWE, 24 agosto 2015. URL consultato il 15 settembre 2015.
  3. ^ a b c (EN) Braun Stowman, su profightclub.com, The Internet Wrestling Database, 24 agosto 2015. URL consultato il 29 agosto 2015.
  4. ^ (EN) Braun Strowman, su cagematch.net, CAGEMATCH, 19 dicembre 2015. URL consultato il 19 dicembre 2015.
  5. ^ a b (EN) Jason Namako, 12-19 NXT Results: Jacksonville Florida (tag match), su wrestleview.com, Wrestleview, 22 dicembre 2014. URL consultato il 29 agosto 2015.
  6. ^ (EN) Randall J. Strossen, Adam Scherr - From NAS to the Pros, su ironmind.com, IronMind, 5 novembre 2011. URL consultato il 29 agosto 2015.
  7. ^ a b (EN) Randall J. Strossen, Adam Scherr Wins Arnold ASC Amateur Strongman World Championships, su ironmind.com, IronMind, 4 marzo 2012. URL consultato il 29 agosto 2015.
  8. ^ (EN) Randall J. Strossen, Polish Sweep at Giants Live, WSM Update, su ironmind.com, IronMind, 23 luglio 2012. URL consultato il 29 agosto 2015.
  9. ^ (EN) Marc Middleton, WWE Reportedly Signs Strongman Competitor, su wrestlinginc.com, WrestlingInc.com, 12 maggio 2013. URL consultato il 19 dicembre 2015.
  10. ^ (EN) John Bills, 7 Things You Didn’t Know About Braun Strowman
    5. He Was Already On WWE Television
    , su whatculture.com, WhatCulture.com, 28 settembre 2015. URL consultato il 19 dicembre 2015.
  11. ^ (EN) WWE Main Event #140, su cagematch.net, CAGEMATCH, 2 giugno 2015. URL consultato il 19 dicembre 2015.
  12. ^ (EN) Anthony Benigno, Roman Reigns & Dean Ambrose def. The Wyatt Family via Disqualification, su wwe.com, WWE, 24 agosto 2015. URL consultato il 29 agosto 2015.
  13. ^ (EN) Mike Johnson, THE DEBUTING WWE TALENT ON RAW WAS...., su pwinside.com, PWInsider, 24 agosto 2015. URL consultato il 29 agosto 2015.
  14. ^ (EN) Richard Trionfo, LIVE ONGOING WWE RAW REPORT: THE RAW AFTER SUMMERSLAM IS THE RAW AFTER WRESTLEMANIA OF THE SUMMER . . . TAKE WITH THAT WHAT YOU WILL, su pwinsider.com, PWInsider, 24 agosto 2015. URL consultato il 29 agosto 2015.
  15. ^ (EN) Anthony Benigno, Braun Strowman def. Dean Ambrose via Disqualification, su wwe.com, WWE, 31 agosto 2015. URL consultato il 2 settembre 2015.
  16. ^ (EN) Scott Slimmer, 411MANIA – 411’s WWE Night of Champions 2015 Report 09.20.15, su 411mania.com, 411MANIA, 20 settembre 2015. URL consultato il 18 dicembre 2015.
  17. ^ (EN) Anthony Benigno, Brock Lesnar def. The Undertaker (Hell in a Cell Match), su wwe.com, WWE, 25 ottobre 2015. URL consultato il 25 ottobre 2015.
  18. ^ (EN) Anthony Benigno, Kane confronted Bray Wyatt, su wwe.com, WWE, 26 ottobre 2015. URL consultato il 26 ottobre 2015.
  19. ^ (EN) Bobby Melok, The Wyatt Family def .The Dudley Boyz, Tommy Dreamer & Rhyno (8-Man Elimination Tables Match), su wwe.com, WWE, 13 dicembre 2015. URL consultato il 13 dicembre 2015.
  20. ^ (EN) Anthony Benigno, The Wyatt Family def. The Dudley Boyz, Tommy Dreamer & Rhyno, su wwe.com, WWE, 14 dicembre 2015. URL consultato il 14 dicembre 2015.
  21. ^ (EN) Ryan Murphy, Rumble Match Statistics, su wwe.com, WWE, 24 gennaio 2016. URL consultato il 25 gennaio 2016.
  22. ^ (EN) Ryan Murphy, Triple H won the 2016 Royal Rumble Match for the WWE World Heavyweight Championship, su wwe.com, WWE, 24 gennaio 2016. URL consultato il 25 gennaio 2016.
  23. ^ (EN) Scott Taylor, Ryback, Big Show & Kane def. Braun Strowman, Luke Harper & Erick Rowan, su wwe.com, WWE, 21 febbraio 2016. URL consultato il 22 febbraio 2016.
  24. ^ (EN) Team Raw def. Team SmackDown LIVE in a 5-on-5 Traditional Survivor Series Men's Elimination match, WWE, 20 novembre 2016. URL consultato il 21 novembre 2016.
  25. ^ Michael Burdick, Braun Strowman def. Sami Zayn via Match stoppage, su WWE, 18 dicembre 2016. URL consultato il 18 dicembre 2016.
  26. ^ Anthony Benigno, Braun Strowman def. WWE Universal Champion Kevin Owens via Disqualification, su WWE, 30 gennaio 2017. URL consultato il 30 gennaio 2017.
  27. ^ Anthony Benigno, Roman Reigns def. Braun Strowman, su WWE. URL consultato il 5 marzo 2017.
  28. ^ 7/25 WWE Raw Results – CALDWELL’S Complete Live Report, PWTorch.com. URL consultato il 9 agosto 2016.
  29. ^ 8/1 WWE Raw Results – CALDWELL’S Complete Live TV Report, PWTorch.com. URL consultato il 9 agosto 2016.
  30. ^ http://www.wrestlezone.com/news/756015-wwe-raw-results-091916/4
  31. ^ http://www.wrestlingnewssource.com/news/43827/WWE-Raw-Results-103-Live-Coverage/
  32. ^ http://www.wwe.com/shows/raw/2016-10-24/article/braun-strowman-refused-to-battle-sami-zayn
  33. ^ http://www.wwe.com/shows/raw/2016-10-17/article/braun-stroman-def-the-mile-high-trio
  34. ^ Bray Wyatt introduces Braun Strowman to the . Raw Aug 24 2015, WWE, 24 agosto 2015. URL consultato il 25 agosto 2015.
  35. ^ http://www.rollingstone.com/sports/jobbers-return-to-the-wwe-to-lose-to-bigger-wrestlers-w445338
  36. ^ http://www.wwe.com/shows/raw/2016-10-10/article/will-braun-strowman%E2%80%99s-demand-for-competition-be-met
  37. ^ http://www.wrestlezone.com/news/536437-monster-among-men-makes-nxt-debut
  38. ^ https://www.youtube.com/watch?v=HTAJK1MCfOw
  39. ^ https://www.youtube.com/watch?v=wTcJaIT4Ea4
  40. ^ https://twitter.com/wwe/status/762810845717893122
  41. ^ Bray Wyatt introduces 'The New Face of ' Braun Strowman to the WWE Universe: photos, su WWE.
  42. ^ Quinn Smith, The Face of – Braun Strowman – TWM News, su TWM News.
  43. ^ WWE: Live In Fear (Bray Wyatt) - Single, su itunes.com, iTunes, 29 maggio 2013. URL consultato il 19 dicembre 2015.
  44. ^ (EN) James Caldwell, Hogan news: Hulk Hogan in "Adult Swim" show this weekend, new trailer & campaign for "Sadermania," Hogan tops WWE's latest "Top 50 List", su pwtorch.com, Pro Wrestlign Torch, 20 settembre 2013. URL consultato il 29 agosto 2015.
  45. ^ I Am Stronger, iTunes, 2 settembre 2016. URL consultato il 5 settembre 2016.
  46. ^ WWE Wrestler(s) of the Year: The New Day, rollingstone.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]