Alexa Bliss

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alexa Bliss
Alexa come WWE Raw Women's Champion nel 2017
Alexa come WWE Raw Women's Champion nel 2017
Nome Alexis Kaufman
Ring name Alexa Bliss[1]
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Columbus[1]
9 agosto 1991 (26 anni)
Residenza Orlando
Altezza 155[1] cm
Altezza dichiarata 155[2] cm
Peso 46[1] kg
Peso dichiarato 46 kg
Allenatore Venom
Debutto 2013
Federazione WWE - Raw
Progetto Wrestling

Alexis Kaufman, meglio conosciuta come Alexa Bliss (Columbus, 9 agosto 1991), è una wrestler statunitense sotto contratto con la WWE, dove è l'attuale detentrice del WWE Raw Women's Championship al suo secondo regno.

È una quattro volte campionessa femminile, avendo vinto per due volte anche il WWE SmackDown Women's Championship, nonché la prima a vincere entrambi i titoli femminili dopo la brand extension del 2016.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Kaufman nacque in Columbus, Ohio. Fu appassionata di sport già dall'età di 5 anni, praticando softball, atletica leggera, kickboxing e ginnastica. Nel cheerleading raggiunse la Divisone I del suo college. Praticò anche bodybuilding a livello agonistico e gareggiò per l'Arnold Classic. All'età di 15 anni, Kaufman si trovò in pericolo di vita a causa di alcuni disturbi alimentari, ma la passione per il bodybuilding la aiutò a salvarsi.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

WWE[modifica | modifica wikitesto]

Primi anni (2013–2016)[modifica | modifica wikitesto]

Alexa Bliss nel marzo 2015

Alexis Kaufman firma un contratto con la WWE nel giugno 2013 e viene mandata nel settore di sviluppo di NXT. Appare inizialmente in alcuni segmenti nel backstage, per poi iniziare a lottare nei live event. Il 24 luglio ha fatto la sua prima apparizione televisiva, congratulandosi con la prima campionessa del NXT Women's Champion, Paige. Ad agosto è stata aggiunta alla pagina NXT roster di WWE.com e assegnata con il ring name Alexa Bliss. La sua prima apparizione televisiva nel roster principale è avvenuta a WrestleMania XXX il 6 aprile 2014, quando ha partecipato insieme a Sasha Banks e Charlotte all'entrata di Triple H. L'8 maggio batte Alicia Fox nel primo turno per decretare la nuova NXT Women's Champion. Il 22 maggio, viene tuttavia eliminata in semifinale da Charlotte, che si laureerà la nuova campionessa femminile di NXT. Il 19 giugno, sconfigge Sasha Banks. Il 17 luglio, perde contro Sasha Banks. Il 4 settembre, viene sconfitta da Charlotte. Il 25 settembre, perde anche contro Bayley. Il 13 novembre, viene battuta da Sasha Banks. L'8 gennaio, perde ancora da Sasha Banks. L'11 marzo, batte Carmella. Il 18 marzo, batte la NXT Women's Champion Sasha Banks per count-out, ottenendo una chance titolata. Il 25 marzo, perde contro Sasha Banks in un Championship match, non riuscendo a vincere la cintura. Il 13 maggio, batte Carmella grazie ad una distrazione di Blake e Murphy. Ad NXT TakeOver: Unstoppable, interviene nel Tag Team Championship Match tra i campioni Blake e Murphy contro Enzo Amore e Colin Cassady accompagnati da Carmella, andando in favore per i primi costando il match agli sfidanti, turnando heel. Il 3 giugno, batte Carmella. Il 17 giugno, perde un 6-mixed tag match insieme a Blake e Murphy contro Carmella, Enzo Amore e Colin Cassady.

SmackDown Women's Championship (2016–2017)[modifica | modifica wikitesto]

Con la Draft Lottery avvenuta nella puntata di SmackDown del 19 luglio, Alexa è stata promossa nel roster principale ed è stata trasferita nel roster di SmackDown. Ha fatto il suo debutto ufficiale nel Main roster, nella puntata di SmackDown del 9 agosto sconfiggendo Becky Lynch, rimpiazzando Eva Marie. La sua prima sconfitta arriva nella successiva puntata di SmackDown del 16 agosto quando è stato sconfitta, insieme a Natalya, da Becky Lynch e Carmella. Il 21 agosto a SummerSlam Alexa Bliss ha fatto il suo debutto in pay-per-view sconfiggendo, assieme a Natalya e alla rientrante Nikki Bella, Carmella, Becky Lynch e Naomi in un Six-Woman Tag Team match. Il 23 agosto a SmackDown è stata sconfitta da Becky Lynch, incassando la prima sconfitta nel main roster. L'11 settembre a Backlash Alexa ha partecipato ad un Six-Pack Challenge Elimination match per l'assegnazione del WWE SmackDown Women's Championship insieme a Nikki Bella, Naomi, Natalya, Carmella e Becky Lynch ma il titolo è stato vinto da quest'ultima. Nella puntata di SmackDown del 13 settembre Alexa ha sconfitto Carmella, Nikki Bella, Naomi e Natalya in un Fatal 5-Way match per diventare la prima contendente n°1 al WWE SmackDown Women's Championship di Becky Lynch. Il 9 ottobre a No Mercy Becky Lynch si è infortunata realmente (legit) e dunque il suo incontro con Alexa Bliss non è avvenuto; al suo posto, però, Alexa ha affrontato Naomi, venendo sconfitta. Nella puntata di SmackDown del 18 ottobre Alexa è riuscita a trionfare su Naomi. Nella puntata di SmackDown dell'8 novembre Alexa è stata sconfitta da Becky Lynch, fallendo l'assalto al WWE SmackDown Women's Championship, nonostante la campionessa l'abbia sottomessa alla Dis-arm-her mentre teneva un piede sulla corda. Il 20 novembre a Survivor Series Alexa ha preso parte al 5-on-5 Traditional Survivor Series Women's Elimination match come parte del Team SmackDown contro il Team Raw ma è stata eliminata da Charlotte, mentre il Team Raw ha vinto l'incontro. Nella puntata di Main Event del 24 novembre Alexa ha sconfitto Naomi. Il 4 dicembre a TLC: Tables, Ladders & Chairs Alexa ha sconfitto Becky Lynch in un Tables match conquistando così il WWE SmackDown Women's Championship per la prima volta. Nella puntata di SmackDown del 13 dicembre Alexa è stata sconfitta da Becky Lynch per count-out, fingendo un infortunio al ginocchio, ma ha comunque mantenuto il titolo. Nella puntata di SmackDown del 20 dicembre Alexa è stata sconfitta da "La Luchadora", che poi si è rivelata essere Becky Lynch travestita. Nella puntata di SmackDown del 27 dicembre Alexa ha difeso con successo il titolo contro Becky Lynch, grazie anche all'intervento di una misteriosa wrestler vestita come "La Luchadora". Nella puntata di SmackDown del 17 gennaio 2017 Alexa ha difeso con successo il titolo contro Becky Lynch nel primo Steel Cage match titolato della storia, grazie anche all'intervento de "La Luchadora", che si è rivelata essere Mickie James. Il 29 gennaio, nel Kick-off della Royal Rumble, Alexa, Mickie James e Natalya sono state sconfitte da Becky Lynch, Naomi e Nikki Bella. Nella puntata di SmackDown del 31 gennaio Alexa e Mickie James sono state sconfitte da Becky Lynch e Naomi. Il 12 febbraio, ad Elimination Chamber, Alexa ha perso il titolo contro Naomi dopo 70 giorni di regno. Nella puntata di SmackDown del 21 febbraio Naomi ha dovuto rendere il titolo vacante a causa di un infortunio al ginocchio; quella stessa sera Alexa Bliss ha conquistato il titolo vacante sconfiggendo Becky Lynch e diventando WWE SmackDown Women's Champion per la seconda volta. Nella puntata di SmackDown del 7 marzo Alexa e Mickie James hanno sconfitto Becky Lynch e Natalya, soprattutto grazie alla canadese che ha attaccato Becky Lynch, permettendo ad Alexa Bliss di schienarla. Nella puntata di SmackDown del 14 marzo Alexa è stata sconfitta da Mickie James in un match non titolato. Nella puntata di SmackDown del 28 marzo Alexa e Carmella hanno sconfitto Becky Lynch e Mickie James grazie all'intervento di James Ellsworth (l'accompagnatore di Carmella). Il 2 aprile, a WrestleMania 33, Alexa ha perso il titolo ha favore di Naomi in un Six-pack Challenge match che includeva anche Becky Lynch, Carmella, Mickie James e Natalya, interrompendo il suo regno durato 40 giorni. Nella puntata di SmackDown del 4 aprile Alexa ha affrontato Naomi per il WWE SmackDown Women's Championship ma è stata sconfitta, fallendo l'assalto al titolo.

Raw Women's Championship (2017–presente)[modifica | modifica wikitesto]

Con lo Shake-up del 10 aprile Alexa è stata trasferita nel roster di Raw. Nella puntata di Raw del 17 aprile Alexa ha vinto un Fatal 4-Way match per determinare la contendente n°1 al WWE Raw Women's Championship di Bayley che includeva anche Mickie James, Nia Jax e Sasha Banks. Nella puntata di Raw del 24 aprile Alexa è stata sconfitta da Sasha Banks per count-out. Il 30 aprile, a Payback, Alexa ha sconfitto Bayley conquistando così il WWE Raw Women's Championship, diventando inoltre la prima wrestler ad aver detenuto entrambi i titoli femminili dei due roster. Nella puntata di Raw del 1º maggio Alexa, Alicia Fox, Emma e Nia Jax hanno sconfitto Bayley, Dana Brooke, Mickie James e Sasha Banks. Nella puntata di Raw dell'8 maggio Alexa ha sconfitto Mickie James. Nella puntata di Raw del 22 maggio Alexa ha sconfitto nuovamente Mickie James. Il 4 giugno, ad Extreme Rules, Alexa ha difeso con successo il titolo contro Bayley in un Kendo Stick-on-a-Pole match. Nella puntata di Raw del 5 giugno Alexa ha difeso con successo il titolo contro Nia Jax seppur per squalifica a causa dell'intervento di Dana Brooke e Mickie James ai suoi danni. Nella puntata di Raw del 12 giugno Alexa, Emma e Nia Jax sono state sconfitte da Dana Brooke, Mickie James e Sasha Banks. Nella puntata di Raw del 3 luglio Alexa e Nia Jax sono state sconfitte da Bayley e Sasha Banks. Il 9 luglio, a Great Balls of Fire, Alexa è stata sconfitta da Sasha Banks per count-out ma senza tuttavia il cambio di titolo. Nella puntata di Raw del 10 luglio Alexa e Nia Jax sono state sconfitte da Bayley e Sasha Banks. Nella puntata di Raw del 17 luglio Alexa è stata sconfitta da Bayley a causa di Sasha Banks in un match non titolato. Il 20 agosto, a SummerSlam, Alexa ha perso il titolo contro Sasha Banks dopo 112 giorni di regno. Nella puntata di Raw del 28 agosto Alexa ha sconfitto Sasha Banks conquistando il WWE Raw Women's Championship per la seconda volta. Nella puntata di Raw del 4 settembre Alexa e Sasha Banks sono state sconfitte da Emma e Nia Jax. Nella puntata di Raw del 18 settembre Alexa è stata sconfitta da Nia Jax in un match non titolato. Il 24 settembre, a No Mercy, Alexa ha difeso con successo il titolo in un Fatal 5-Way match che comprendeva anche Bayley, Emma, Nia Jax e Sasha Banks. Nella puntata di Raw del 16 ottobre Alexa e Emma sono state sconfitte da Bayley e Mickie James. Il 22 ottobre, a TLC: Tables, Ladders & Chairs, Alexa ha difeso con successo il titolo contro Mickie James. Nella puntata di Raw del 30 ottobre Alexa ha difeso con successo il titolo contro Mickie James nella rivincita di TLC. Il 19 novembre, a Survivor Series, Alexa è stata sconfitta dalla WWE SmackDown Women's Champion Charlotte Flair (appartenente al roster di SmackDown. In un "Live Event" in Abu Dhabi, Alexa Bliss e Sasha Banks hanno gareggiato nel primo match femminile in quella città per il WWE Raw Women's Championship, venuto ben difeso da Alexa.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Alexa è un'appassionata della Disney. Ha citato Trish Stratus e Rey Mysterio come le sue influenze nel wrestling.

Nel mese di gennaio 2017, è stato rivelato che è impegnata con il wrestler, nonché collega, Matthew Adams, meglio conosciuto con il ring name Murphy.

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Alexa Bliss mentre esegue una Chokehold STO su Bayley

Mosse finali[modifica | modifica wikitesto]

Mosse caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Manager[modifica | modifica wikitesto]

Soprannomi[modifica | modifica wikitesto]

  • "Five Feet of Fury"[3]
  • "The Goddess of WWE"
  • "Little Miss Bliss"
  • "The Wicked Witch of WWE"[4]

Musiche d'ingresso[modifica | modifica wikitesto]

  • Bling Bling di Billy Sherwood (NXT; 8 maggio 2014–23 ottobre 2014)
  • Blissful di CFO$ (NXT; 23 ottobre 2014–15 maggio 2015)
  • Opposite Ends of the World di CFO$ (NXT; 20 maggio 2015–18 maggio 2016; usata come manager di Blake e Murphy)
  • Spiteful di CFO$ (NXT/WWE; 18 novembre 2015–presente)

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Alexa Bliss SmackDown Women's Champion 2016.jpg

Alexa Bliss è la prima donna ad aver vinto entrambi i titoli femminili dopo la divisione dei roster

Alexa Bliss Raw Women's Champion.jpg
  • Pro Wrestling Illustrated
    • tra le 50 migliori wrestler femminili nella PWI Female 50 (2017) [5]
    • 29° tra le 50 migliori wrestler femminili nella PWI Female 50 (2016)[6]

Nei videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Total Divas (7ª stagione)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Alexa Bliss, su cagematch.net, Cagematch. URL consultato il 3 maggio 2017.
  2. ^ (EN) Alexa Bliss, su wwe.com, WWE. URL consultato il 3 maggio 2017.
  3. ^ The John Report: WWE Smackdown Live Review 10/18/16, su tjrwrestling.net.
  4. ^ Did Alexa Bliss conquer the SmackDown Women’s Champion?, su wwe.com.
  5. ^ https://www.cagematch.net//?id=97&nr=78#2017
  6. ^ http://www.cagematch.net/?id=97&nr=78#2016
  7. ^ WWE Raw Women’s Championship, su WWE. URL consultato il 29 agosto 2017.
  8. ^ James Wortman, Alexa Bliss def. SmackDown Women's Champion Becky Lynch (Tables Match), su WWE.com, 4 dicembre 2016. URL consultato il 4 dicembre 2016.
  9. ^ (EN) Ryan Pappolla, Alexa Bliss def. Becky Lynch to win the SmackDown Women’s Championship, WWE, 21 febbraio 2017. URL consultato il 21 febbraio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]