WrestleMania XIV

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
WrestleMania XIV
Tagline The Greatest PPV Attraction Of All Time!
dX Raided
Prodotto da World Wrestling Federation
Data 29 marzo 1998
Sede FleetCenter
Città Boston, Massachusetts
Spettatori 19.028
Cronologia pay-per-view
No Way Out of Texas: In Your House WrestleMania XIV Unforgiven: In Your House
Progetto Wrestling

WrestleMania XIV è stata la quattordicesima edizione dell'annuale evento in pay-per-view WrestleMania, prodotto dall'allora World Wrestling Federation (WWF); si svolse 29 marzo 1998, al FleetCenter di Boston, in Massachusetts.

Al pay per view prese parte anche il pugile Mike Tyson, che fu presente a bordo ring in per il main event, che vide protagonisti Stone Cold Steve Austin e Shawn Michaels (il quale combatté nonostante un grave infortunio, che successivamente lo tenne fuori dal ring per ben 4 anni) in un match valido per il WWF World Heavyweight Championship. Proprio la vittoria di Steve Austin nel main event segnò simbolicamente l'inizio della Attitude Era.

Antefatto[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il celebre episodio dello Screwjob di Montreal, Owen Hart rimase l'unico membro della famiglia Hart a rimanere in WWF e, dopo un assezna temporanea, ritornò durante il pay per view D-Generation X: In Your House per attaccare Shawn Michaels. Successivamente decise di concentrarsi su Hunter Hearst Helmsley (che in seguito verrà chiamato Triple H) e il suo European Championship, che gli era stato donato come regalo di Natale da Michaels. Dopo essersi rifiutato più volte a causa di un infortunio alla rotula, alla fine decise di concedere ad Hart un match titolato per la puntata di Raw Is War del 26 gennaio, che fu vinto da Owen Hart. Successiavamente nell episodio di Raw del 2 marzo, Hart difese il titolo contro Mark Henry, ma Chyna intervenne durante l'incontro e spinse Hart contro il turnbuckle, così Henry poté intrappolarlo con un bearhug; ma prima che potesse far cedere il campione Chyna colpì anche lui con un low blow, così il match si concluse per squalifica e Hart mantenne il titolo europeo. Successivamente durante un match Hart si infortunò alla caviglia (kayfabe) e in seguito durante l'episodio speciale di Raw del 17 marzo, mentre Hart era seduto al tavolo di commento, si presentò sul ring Triple H e riuscì ad ottenere un match improvvisato per il titolo e, anche grazie all'intervento di Chyna, riuscì a riconquistare l'European Championship.

Alla Royal Rumble del 1998 venne disputato un match per valevole per il titolo intercontinentale, in cui Ken Shamrock sconfisse il campione Rocky Maivia (in seguito conosciuto come The Rock), nonostante l'intervento dei Nation of Domination e nonostante fosse stato colpito con un tirapugni, successivamente nascosto dentro il costume di Shamrock. Però dopo la fine del match The Rock riuscì a convincere l'arbitro che in realtà fosse stato lui ad essere colpito col tirapugni, così l'arbitro decise di squalificare e Shamrock e il titolo rimase a The Rock. Il mese successivo, al pay per view No Way Out of Texas: In Your House, Shamrock riuscì a schienare The Rock in un tag team match a 10 uomini e gli venne così concessa una rivincita per il titolo a Wrestlemania.

Il 5 ottobre 1997 a Badd Blood: In Your House, si disputò un Hell in a Cell match tra Shawn Michaels e Undertaker, ma nel bel mezzo dell'incontro, si spensero le luci ed entrò Paul Bearer insieme ad un uomo mascherato, il quale strappò la porta della cella, salì sul ring ed eseguì un tombstone piledriver su uno shockato Undertaker, che valse la vittoria a Michaels. Il misterioso uomo mascherato successivamente si rivelò essere Kane, il fratellastro di Undertaker e che quest'ultimo aveva giurato che non avrebbe mai combattuto contro di lui. Ma Kane intervenne nuovamente a Royal Rumble nel casket match tra Undertaker e Shawn Michaels, contribuendo alla vittoria di HBK, eseguendo una chokeslam sul becchino dentro alla bara e successivamete gli diede fuoco. Nell l'episodio del 2 marzo di Raw, durante un incontro tra Kane e Stone Cold Steve Austin, Paul Bearer ordinò al time keper di eseguire un ten-bell salute in onore della morte (kayfabe) di Undertaker, ma dopo che Kane ebbe colpito il time keeper con un tombstone pile driver, si spensero le luci, cominciarono a risuonare delle campane e infine Undertaker uscì da un sarcofago posto in cima alla rampa d'entrata e disse che era stato all'inferno e aveva incontrato i suoi genitori che gli avevano detto che avrebbe potuto infrangere il suo giuramento e lottare contro il fratello a Wrestlemania.

Match[modifica | modifica wikitesto]

Questa fu l'edizione di WrestleMania che, con uno spettacolo eccezionale, salvò la WWE dallo strapotere della WCW (federazione rivale che contava molti più spettatori della WWE).

Undertaker affrontò per la prima volta il suo fratellastro Kane in un match molto fisico. Nel main event Stone Cold Steve Austin conquistò per la prima volta il titolo del mondo, ai danni di Shawn Michaels dando così inizio effettivo alla famosa Attitude Era. Da ricordare il fatto che nel main event fosse presente nientemeno che il pugile Mike Tyson come "special enforcer" a bordo ring; la sua presenza (ottenuta tramite un milionario contratto a gettone) diede ulteriore visibilità alla compagnia in un periodo di crisi.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

# Risultati Stipulazioni Durata
1 L.O.D. 2000 (Hawk e Animal) (con Sunny) vincono eliminando per ultimi The New Midnight Express (Bombastic Bob e Bodacious Bart) (con Jim Cornette).[1] 15 team battle royal per determinare i contendenti numeri uno ai WWF Tag Team Championship 08:19
2 Taka Michinoku (c) ha sconfitto Aguila Single match per il WWF Light Heavyweight Championship 05:47
3 Triple H (c) (con Chyna) ha sconfitto Owen Hart Single match per il WWF European Championship 11:27
4 Marc Mero e Sable hanno sconfitto The Artist Formerly Known as Goldust e Luna Mixed tag team match 09:05
5 The Rock (c) (con Kama Mustafa, Mark Henry e D'Lo Brown) ha sconfitto Ken Shamrock per squalifica Single match per il WWF Intercontinental Championship 04:49
6 Cactus Jack e Chainsaw Charlie hanno sconfitto The New Age outlaws (c) (Billy Gunn e Road Dogg) Dumpster match per il WWF Tag Team Championship 10:00
7 The Undertaker ha sconfitto Kane (con Paul Bearer) Single match 16:48
8 "Stone Cold" Steve Austin ha sconfitto Shawn Michaels (c) (con Triple H e Chyna) Single match per il WWF Championship con Mike Tyson come special outside enforcer 20:01

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gli altri partecipanti erano: Los Boricuas (Savio Vega e Miguel Pérez, Jr.), Los Boricuas (Jose Estrada, Jr. e Jesus Castillo), The Truth Commission (Recon e Sniper), Bradshaw e Chainz, The Nation of Domination (Mark Henry e D'Lo Brown), The Nation of Domination (Faarooq e Kama Mustafa), The Quebecers (Jacques Rougeau e Pierre Ouellet), The Rock 'n' Roll Express (Ricky Morton e Robert Gibson), The Headbangers (Mosh e Thrasher), Too Much (Scott Taylor e Brian Christopher), Disciples of Apocalypse (8-Ball e Skull), Steve Blackman e Flash Funk e The Godwinns (Phineas e Henry)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling