WrestleMania VIII

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
WrestleMania VIII
Promosso da World Wrestling Federation
Data 5 aprile 1992
Sede Hoosier Dome
Città Indianapolis, Indiana
Spettatori 62.167
Cronologia pay-per-view
Royal Rumble 1992 WrestleMania VIII SummerSlam 1992
Progetto Wrestling

WrestleMania VIII è stata l'ottava edizione di WrestleMania, evento in pay-per-view di wrestling promosso dalla World Wrestling Federation (WWF). Si è tenuta il 5 aprile 1992 all'Hoosier Dome di Indianapolis, Indiana. Questa è stata la seconda edizione di WrestleMania ad avere come main event un non-title match, dopo la prima edizione ed è stata l'ultima WrestleMania tenuta in uno stadio fino a WrestleMania X-Seven.

La card comprese due main event, entrambi rappresentati nello stesso poster promozionale ufficiale. Nel primo, il WWF World Heavyweight Champion Ric Flair difese il suo titolo contro Randy Savage, e nel secondo, Hulk Hogan affrontò Sid Justice. Come conseguenza del doppio main event, WrestleMania VIII ebbe due slogan invece di uno, ovvero: "The Macho/Flair Affair!" e "Friendship Torn Apart!"

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La cantante Country Reba McEntire cantò un' interpretazione di "The Star-Spangled Banner" prima dello spettacolo. Il conduttore di Family Feud, Ray Combs, fu il ring announcer ospite per l'eight-man tag match.

I commentatori per l'evento furono Gorilla Monsoon e Bobby Heenan. Dopo essere stato il commentatore di punta per le precedenti sette edizioni di WrestleMania (era un commentatore per la parte di Chicago di WrestleMania II al fianco di Gene Okerlund e Cathy Lee Crosby), questa fu l'ultima edizione dello Showcase of the Immortals ad essere commentata da Moonson.

Il match in programma tra The British Bulldog e The Berzerker non ebbe luogo a causa dei vincoli di tempo. Il finale del match Justice-Hogan in realtà non si verificò come previsto. Il piano originale era che Hogan colpisse l'avversario con un leg drop su Justice, che arrivasse Papa Shango, e che interrompesse lo schienamento, causando la squalifica. Tuttavia, Papa Shango si perse o sottovalutò le indicazioni dategli e arrivò in ritardo verso il ring. Justice non cedette al leg drop, e quindi lo schienamento si fermò a due. Qualche secondo dopo, Earl Hebner (l'arbitro del match) squalificò Justice, quando il suo manager, Bruno Lauer, interferì nella contesa. I Legion of Doom originariamente sarebbe dovuti essere gli sfidanti per i WWF Tag Team Championship, ma Hawk era sospeso fino a dopo WrestleMania (LOD, con l'allora loro manager di lunga Paul Ellering, apparve a WrestleMania per un colloquio con Gene Okerlund). I Legion of Doom furono sostituiti nel tag team match per il titolo dai Natural Disasters(Earthquake e Typhoon).

Il piano originale per il main event fu il match tanto atteso tra Ric Flair e Hulk Hogan per il WWF World Heavyweight Championship. Il match tra le due leggende fu anche pubblicizzato in televisione in una conferenza stampa finta dove l'allora presidente WWF Jack Tunney annunciò che Hogan sarebbe stato il primo contendente al WWF World Heavyweight Championship di Flair. Sia Flair che Hogan si affrontarono in vari House Show match (non trasmessi in televisione) e un tag team match televisivo (trasmesso in TV), ma mai in un match degno della presenza di quei due nomi. WrestleMania VIII fu caratterizzata da due main event. Nel primo Flair difese il suo titolo contro Randy Savage, e nel secondo, Hulk affrontò Sid Justice. Ai fini della storyline Sid Justice insistette per lottare contro Hogan, a causa delle tensioni che iniziarono tra i due in quell'anno alla Royal Rumble, dove Hogan fu eliminato da Sid Justice nel match. Questa manovra da parte di Sid portò all'aiuto di Hogan al rivale Ric Flair, che riuscì ad eliminare Justice, e non vinse solo la Rumble, ma anche il WWF World Heavyweight Championship. Questo rese Ric Flair il secondo uomo a vincere sia il WWF che l'NWA World Heavyweight Championship, visto che il primo è l'originale "Nature Boy", Buddy Rogers.

Il match Hulk Hogan-Sid Justice fu anche annunciato come "l'ultimo match di Hogan", quando in realtà, Hogan fu costretto a prendere una pausa, a causa dello scandalo steroidi che cominciò ad emergere nei mezzi di informazione.

In una delle sue prime apparizioni in WWF, Shane McMahon fu uno dei funzionari dietro le quinte che tentarono di tenere Miss Elizabeth lontana dal bordo ring durante il match Flair/Savage. Poi trattenne Savage nella rissa scaturita poco dopo.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

I critici elogiarono il match per il titolo intercontinentale tra Piper e Hart. Thomas Golianopoulos di Complex Sports lo classificò al numero 15 nella sua lista dei " The 50 Greatest Matches in WrestleMania History", descrivendolo come "A stiff match that veers from amateur wrestling to all-out street fight with a great finish". Golianopoulos classificò anche il match Flair vs. Savage al numero 19 della stessa lista, lodando la psicologia del match, nonostante il finale brusco.

Evento[modifica | modifica wikitesto]

"Nature Boy" Ric Flair è alla sua prima apparizione a WrestleMania dove perse il titolo di campione del mondo a favore di Randy Savage. Nel main event, che vide anche lo straordinario ed inaspettato ritorno di Ultimate Warrior dopo 8 mesi, Hulk Hogan batte Sid Justice. Altro incontro di cartello fu la sfida per il titolo intercontinentale tra Roddy Piper e Bret "Hitman" Hart. A vincere fu il secondo dei due dopo quasi 40 minuti di match. Seconda apparizione per Undertaker a WrestleMania, ma la prima come beniamino del pubblico. Affrontò e vinse su Jake Roberts.

Conseguenze[modifica | modifica wikitesto]

L'avversario principale di Savage durante la primavera e l'estate del 1992 fu Ric Flair, dove, secondo la storyline, Flair ebbe una relazione con Elizabeth, la menager di Randy. Fu rivelato più tardi nella rivista WWF Magazine che le foto che Flair aveva mostrato di se stesso con Elizabeth erano false, e che erano in realtà di Savage ed Elizabeth. Nella vita reale, Savage ed Elizabeth stavano per separarsi. WrestleMania VIII segnò l'ultima grande apparizione di Elizabeth in pay-per-view negli Stati Uniti nella WWF.

Anche se Savage e Flair continuarono il loro feud, l'aspetto di Elizabeth fu abbandonato dalla storyline, e il divorzio dell'ex coppia fu definitivo nel mese di settembre 1992. Savage affrontò brevemente il divorzio nel WWF Magazine, che non fu però citato nella kayfabe.

Shawn Michaels iniziò a ricevere la sua prima grande spinta come un wrestler singolo in un evento importante, quando affrontò Randy Savage per il World Heavyweight Title in Europa, la sfida di Bret Hart per il titolo intercontinentale negli Stati Uniti, senza dimentare i vari tag team match in coppia con Ric Flair, dove sconfisse varie volte il team Savage-Hart. Michaels alla fine vinse il WWE Intercontinental Championship da British Bulldog (che nel frattempo aveva vinto il titolo) nel mese di ottobre.

Sia Hogan che Piper si presero un periodo di pausa dopo WrestleMania VIII. Roberts lasciò la federazione e tornò quattro anni più tardi, giustificandosi annunciando che era diventato un "cristiano rinato". Sid Justice perse diversi match post-WrestleMania contro The Ultimate Warrior e The Undertaker e alla fine lasciò la compagnia, tornando nel 1995.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

# Risultati Stipulazioni Durata
00 Dark The Bushwhackers (Luke Williams e Butch Miller) sconfissero i Beverly Brothers (Blake e Beau) Tag team match 10:00
1 Shawn Michaels (con Sensational Sherri) sconfisse El Matador Single match 10:39
2 The Undertaker (con Paul Bearer) sconfisse Jake Roberts Single match 06:36
3 Bret Hart sconfisse Roddy Piper (c) Single match per il WWF Intercontinental Championship 15:50
4 Big Boss Man, Virgil, Sgt. Slaughter, e Jim Duggan sconfissero The Nasty Boys (Brian Knobbs e Jerry Sags), Repo Man, e The Mountie (con Jimmy Hart) Tag team match 05:22
5 Randy Savage (con Miss Elizabeth) sconfisse Ric Flair (c) (con Mr. Perfect) Single match per il WWF Championship 18:05
6 Tatanka sconfisse Rick Martel Single match 04:33
7 I Natural Disasters (Earthquake e Typhoon) sconfissero I Money Inc. (Ted DiBiase e Irwin R. Schyster) (c) (con Jimmy Hart) per count-out Tag team match per i WWF Tag Team Championship 08:39
8 Owen Hart sconfisse Skinner Single match 01:11
9 Hulk Hogan sconfisse Sid Justice (con Harvey Wippleman) per squalifica Single match 12:44

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling