Bara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Bara (disambigua).
Un'elegante cassa da morto aperta

La bara o cassa da morto[1], è un contenitore in legno atto alla conservazione, al trasporto ed alla tumulazione/inumazione/cremazione di una cadavere. La cassa con il cadavere al suo interno, una volta chiusa e coperta, prende in genere il nome di feretro[2].

Utilizzo[modifica | modifica wikitesto]

La bara del presidente Lech Kaczynski ricoperta dalla bandiera polacca.

La disposizione del defunto nella cassa da morto è uno dei metodi di estremo saluto al caro estinto. Spesso il corpo viene adagiato nella bara aperta e messo in mostra nella cosiddetta camera ardente, dalla quale viene poi trasportato nel cimitero dopo una eventuale sosta in un edificio di culto per la parte religiosa del funerale. La bara con il cadavere viene in genere portata a spalle da un gruppo di necrofori[3] che la trasferiscono dal carro funebre al catafalco nella parte religiosa del rito e poi dal carro funebre alla tomba. In alcune cerimonie solenni come i funerali di stato o quelli dei veterani di guerra[4] la bara può venire avvolta dalla bandiera del paese del defunto o accompagnata da altri oggetti a valenza simbolica.

Tipologie[modifica | modifica wikitesto]

Negozio di bare a Macao

La cassa, o cofano, può essere di materiali differenti, come mogano, larice o legno grezzo. Tutto dipende se, prima della morte, il defunto ha lasciato disposizioni sulla propria sepoltura.

  • Le casse in legno resistente, come ad esempio il mogano o la rovere, vengono usate nelle tumulazioni e, per fare ciò, vengono in genere "imbottite" con un'altra cassa di zinco che presenta una valvola di sfiato per permettere l'uscita dei gas gas corporei che si formano durante la decomposizione[5].
  • Legni a media densità come il larice o l'abete sono invece usati di preferenza nelle inumazioni. La densità del legno deve essere media in quanto, una volta sottoterra, la bara deve rompersi facilmente permettendo la naturale decomposizione della salma. Questa cassa non presenta la cassa di zinco al suo interno. Nel caso il defunto sia stato trasportato al cimitero in una cassa zincata ermetica questa, prima dell'inumazione, deve essere opportunamente tagliata in modo da consentire il naturale sfogo del gas[6]
  • Le casse di legno grezzo possono essere usate per la cremazione: non deve essere troppo fine o troppo spessa e non devono presentare segni di verniciatura[7].

I cofani, indipendentemente che siano destinati alla tumulazione/inumazione/cremazione, hanno una misura standard. In caso il defunto sia obeso, l'impresa funebre si occuperà di cercare oppure consigliare di far costruire una cassa fuori misura, in quanto non si può "tagliuzzare" il cadavere per farlo stare nella cassa standard: tale comportamento è passibile di denuncia per vilipendio di cadavere. Le casse destinate ai bambini sono in vari paesi di colore bianco. Anche le piccole bare destinate ai feti morti prima del parto sono in genere bianche; è comune sentire i termini "bara" e "cassa da morto" come sinonimi nel linguaggio comune, invece i due termini intendono due oggetti con caratteristiche molto diverse: la bara è caratterizzata da 6 lati, più stretti sul fondo, mentre la cassa è rettangolare.

Tutte le casse sono dotate di materassino biodegradabile per l'assorbimento dei liquidi corporei durante la decomposizione[senza fonte].

Bare e cremazione[modifica | modifica wikitesto]

Una bara a noleggio con evidenziata la parte estraibile

Come accennato sopra, le bare da cremazione devono essere di legno a bassa densità e non verniciate. Non per questo, però, non possono essere intagliate o decorate.

Al feretro, una volta preso in custodia dagli addetti cimiteriali del crematorio, vengono tolte le maniglie (se presenti), il crocefisso posto sopra il coperchio e la targhetta che identifica la salma.

Con la diffusione relativamente recente della cremazione anche nel mondo occidentale le aziende costruttrici di bare hanno dovuto sviluppare prodotti adatti a tale tipo di rito funebre. A volte per la cremazione diretta vengono usati contenitori a base di cartone, che bruciano facilmente senza lasciare molte scorie. Nei casi invece nei quali è previsto l'allestimento di una camera ardente, oppure la veglia funebre o comunque un periodo nel quale parenti e conoscenti possano rendere un'ultima visita al defunto si rende invece necessario l'utilizzo di bare di tipo più tradizionale. In alcuni casi vengono preferite bare in legno o in fibra a bassa densità, che verranno poi bruciati insieme alla salma. In altri casi viene invece affittato un feretro per la durata del servizio funebre. Questo tipo di bara è costituito da una parte esterna che viene riutilizzata previa sanificazione e da un letto interno che viene invece cremato assieme al defunto. L'affitto di un feretro negli Stati Uniti può costare anche parecchie centinaia di dollari al giorno.[8].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Voce bara su www.treccani.it
  2. ^ Voce fèretro sul Vocabolario on-line Treccani
  3. ^ Formazione Tecnica, scheda su www.funeralia.net
  4. ^ Burial Flags, National Cemetery Administration, pagina su www.cem.va.gov
  5. ^ Dopo quanto tempo un cadavere si decompone?, articolo del 5 Novembre 2017 su medicinaonline.co
  6. ^ Marina Caliaro, Renzo Calvigioni, Gli atti di morte. Guida pratica agli adempimenti e alle procedure di stato civile, Maggioli Editore, 2014, pp. 224.
  7. ^ Ancisi: "Importante l'ordine del giorno sull'utilizzo delle bare ecologiche", articolo del 17 Gennaio 2011 su www.ravennanotizie.it
  8. ^ Final Rights: Reclaiming the American Way of Death, pag.53; Joshua Slocum e Lisa Carlson, Upper Access Books, anno 2011

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4179120-4