Associazione Calcio Perugia 1980-1981

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Associazione Calcio Perugia
Associazione Calcio Perugia 1980-1981.jpg
Stagione 1980-1981
AllenatoreItalia Renzo Ulivieri, poi
Italia Giampiero Molinari
PresidenteItalia Franco D'Attoma
Serie A15º posto (retrocesso in Serie B)
Coppa ItaliaPrimo turno
Maggiori presenzeCampionato: Bagni, Frosio (29)
Miglior marcatoreCampionato: Bagni (5)
StadioRenato Curi
Media spettatori12.875[1]¹
¹ considera le partite giocate in casa in campionato.

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Calcio Perugia nelle competizioni ufficiali della stagione 1980-1981.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Bagni, all'ultimo anno coi grifoni, ottenne la prima chiamata nella Nazionale A.

La sesta stagione consecutiva in Serie A del Perugia iniziò col pesante fardello dei 5 punti di penalizzazione in campionato, sanzione comminata alla società umbra a seguito del coinvolgimento, nella passata stagione, di alcuni suoi tesserati nello scandalo del Totonero.

Sulla panchina biancorossa arrivò Renzo Ulivieri, esordiente in massima serie, dopo che l'allenatore delle ultime stagioni, Castagner, entrò in rotta con la società a causa di questioni economiche e si accasò alla Lazio.[2] La riapertura delle frontiere riportò inoltre a Perugia il primo giocatore straniero da vent'anni a quella parte, il nazionale argentino Sergio Fortunato proveniente dall'Estudiantes.

L'annata fu decisamente fallimentare. In una formazione privata della sua spina dorsale a seguito delle squalifiche del calcioscommesse, il giovane Bagni – unico giocatore di qualità rimasto in rosa – non riuscì a farsi carico da solo delle sorti della squadra, che finì presto impantanata nella zona retrocessione. Il tecnico Ulivieri venne sollevato dall'incarico alla fine del girone d'andata, e la squadra affidata all'allenatore in seconda Giampiero Molinari, ma la situazione non migliorò: il Perugia chiuse il torneo al penultimo posto in classifica, tornando così in Serie B dopo sei stagioni; anche senza la penalizzazione, i grifoni non sarebbero riusciti lo stesso a evitare la retrocessione in cadetteria.

Fortunato abbracciato da De Rosa

Tra le note più dolenti ci fu proprio Fortunato che, arrivato in Umbria tra grandi aspettative, non riuscì ad ambientarsi e deluse sistematicamente – probabilmente anche a causa del suo impiego fuori ruolo –;[3][4] le uniche due reti in maglia biancorossa, siglate a fine campionato, servirono al Perugia soltanto a lasciare il fondo della classifica a spese della Pistoiese.

A corollario di un'annata negativa sotto tutti i punti di vista, in Coppa Italia e nel Torneo di Capodanno i biancorossi uscirono in entrambe le occasioni al primo turno. Unica soddisfazione stagionale, la prima convocazione in Nazionale maggiore di Bagni, che esordì in maglia azzurra al Mundialito.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Nello Malizia
Italia P Franco Mancini
Italia D Giuseppe Lelj
Italia D Pierluigi Frosio
Italia D Daniele Tacconi
Italia D Celeste Pin
Italia D Michele Nappi
Italia D Claudio Ottoni
Italia D Antonio Ceccarini
Italia C Paolo Dal Fiume
Italia C Salvatore Bagni
N. Ruolo Giocatore
Italia C Mario Goretti
Italia C Cesare Butti
Italia C Antonio Di Gennaro
Italia C Lucio Bernardini
Italia C Giuseppe De Gradi
Argentina A Sergio Fortunato
Italia A Gianfranco Casarsa
Italia A Sileno Passalacqua
Italia A Gianni De Rosa
Italia A Riccardo Giuntini
Italia A Nicolino Rosati

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1980-1981.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

14 settembre 1980
1ª giornata
Fiorentina1 – 0Perugia

21 settembre 1980
2ª giornata
Perugia0 – 0Bologna

28 settembre 1980
3ª giornata
Udinese1 – 1Perugia

5 ottobre 1980
4ª giornata
Ascoli0 – 3Perugia

19 ottobre 1980
5ª giornata
Perugia0 – 0Avellino

26 ottobre 1980
6ª giornata
Catanzaro0 – 1Perugia

9 novembre 1980
7ª giornata
Perugia0 – 0Juventus

23 novembre 1980
8ª giornata
Pistoiese1 – 0Perugia

30 novembre 1980
9ª giornata
Perugia1 – 1Cagliari

14 dicembre 1980
10ª giornata
Como1 – 0Perugia

21 dicembre 1980
11ª giornata
Perugia0 – 0Napoli

28 dicembre 1980
12ª giornata
Perugia1 – 1Roma

18 gennaio 1981
13ª giornata
Brescia1 – 1Perugia

25 gennaio 1981
14ª giornata
Perugia0 – 2Inter

1 febbraio 1981
15ª giornata
Torino2 – 0Perugia

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

8 febbraio 1981
16ª giornata
Perugia0 – 0Fiorentina

15 febbraio 1981
17ª giornata
Bologna4 – 0Perugia

22 febbraio 1981
18ª giornata
Perugia1 – 2Udinese

1 marzo 1981
19ª giornata
Perugia0 – 0Ascoli

8 marzo 1981
20ª giornata
Avellino2 – 1Perugia

15 marzo 1981
21ª giornata
Perugia0 – 0Catanzaro

22 marzo 1981
22ª giornata
Juventus2 – 1Perugia

29 marzo 1981
23ª giornata
Perugia3 – 0Pistoiese

5 aprile 1981
24ª giornata
Cagliari2 – 1Perugia

12 aprile 1981
25ª giornata
Perugia0 – 0Como

26 aprile 1981
26ª giornata
Napoli0 – 1Perugia

3 maggio 1981
27ª giornata
Roma5 – 0Perugia

10 maggio 1981
28ª giornata
Perugia0 – 0Brescia

17 maggio 1981
29ª giornata
Inter3 – 1Perugia

24 maggio 1981
30ª giornata
Perugia1 – 0Torino

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Attendance Statistics of Serie A - 1974-75 to 1985-86, stadiapostcards.com.
  2. ^ Giuseppe Bagnati, Lazio-Inter, che partita nei ricordi di Castagner, gazzetta.it, 27 marzo 2008.
  3. ^ Elio Sergio Fortunato: i pugni in tasca, in Guerin Sportivo, giugno 1981.
  4. ^ Vitali; Sergio

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA.VV., Calciatori 1980-81, edizione speciale per "La Gazzetta dello Sport", Modena, Franco Cosimo Panini Editore, 2005.
  • Cristian Vitali; Elio Sergio, Calciobidoni - Non comprate quello straniero, Piano B Edizioni, 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]