Associazione Calcio Perugia 1973-1974

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Associazione Calcio Perugia
AC Perugia 1973-74.jpg
Stagione 1973-1974
AllenatoreItalia Costanzo Balleri (1ª-17ª)
Italia Leandro Remondini (18ª-38ª)
PresidenteItalia Dino Fanini
Serie B15º posto
Coppa ItaliaPrimo turno
Maggiori presenzeCampionato: Lombardi, Zana (37)[1]
Miglior marcatoreCampionato: Scarpa (8)[1]
StadioSanta Giuliana
Media spettatori6 255[2]¹
¹
considera le partite giocate in casa in campionato.

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Calcio Perugia nelle competizioni ufficiali della stagione 1973-1974.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Il nuovo acquisto Giuseppe Picella

I biancorossi disputarono una stagione al di sotto delle aspettative. Eliminati già in estate dalla prima fase della Coppa Italia, chiudendo peraltro all'ultimo posto il loro girone di qualificazione, in Serie B peggiorarono se possibile le scialbe prestazioni della precedente annata rimanendo impantanati fin dalle prime giornate nella lotta per non retrocedere.

Nella sua «disastrosa parentesi» a Perugia, il nuovo allenatore Costanzo Balleri[3] non riuscì mai a invertire la rotta, venendo sostituito nel gennaio 1974[1] da Leandro Remondini[4] il quale traghettò i grifoni a una salvezza che pareva problematica dopo l'inaspettata sconfitta del penultimo turno al Santa Giuliana contro la Reggina, diretta rivale alla salvezza (0-1); ciò acuì ancor più le proteste della piazza perugina verso la squadra e soprattutto il presidente Dino Fanini, accusato di una «gestione centralista e accentratrice» della società.[3]

Nonostante la difficile situazione ambientale, i grifoni riuscirono a mantenere la categoria all'ultima giornata, con la vittoria del 16 giugno 1974 sul campo del Parma (2-0), grazie alla doppietta di uno dei neacquisti della stagione, l'ala Mario Scarpa, che li salvò dalla Serie C (proprio ai danni dei succitati calabresi) per via della miglior differenza reti.[3]

L'altro neoacquisto Mario Scarpa, decisivo nella rincorsa alla salvezza.

Pur a fronte dell'esito del campo, la salvezza rimase sub judice poiché la giustizia sportiva mise sotto indagine la sfida tra crociati e biancorossi, per un sospetto di combine da cui il Perugia venne poi completamente scagionato[5][6] anche grazie alla testimonianza del numero uno dell'Arezzo, Montaini: per vie traverse, tale azione si ripercuoterà negativamente sul cammino aretino nel successivo campionato, dando il là all'accesa rivalità tra biancorossi e amaranto che perdura ancora oggi.[7]

A seguire la squadra al Tardini in quella decisiva partita, non c'era il contestato Fanini, ulteriore prova delle manovre societarie che stavano avvenendo in quelle settimane, e che di lì a poco avrebbe portato alla testa del club la cordata D'Attoma-Ghini, aprendo uno dei periodi più floridi nella storia dei grifoni.[3]

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia D Bruno Baiardo
Italia D Alberto Benini
Italia P Corti
Italia P Leonardo Grosso
Italia A Riccardo Innocenti (capitano)
Italia C Adriano Lombardi
Italia A Massimo Lupini
Italia D Lionello Maianti
Italia P Massimo Mattolini
Italia C Domenico Parola
N. Ruolo Giocatore
Italia D Paolo Petraz
Italia C Giuseppe Picella
Italia D Giancarlo Raffaeli
Italia C Walter Sabatini
Italia A Mario Scarpa
Italia C Claudio Tinaglia
Italia A Giovanni Urban
Italia D Elio Vanara
Italia A Michele Vitulano
Italia D Francesco Zana

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie B 1973-1974.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

30 settembre 1973
1ª giornata
Perugia0 – 0Catania

7 ottobre 1973
2ª giornata
Ascoli1 – 0Perugia

14 ottobre 1973
3ª giornata
Perugia2 – 0Brindisi

21 ottobre 1973
4ª giornata
Varese1 – 0Perugia

28 ottobre 1973
5ª giornata
Perugia1 – 1Brescia

4 novembre 1973
6ª giornata
Arezzo4 – 1Perugia

11 novembre 1973
7ª giornata
Perugia1 – 0Catanzaro

18 novembre 1973
8ª giornata
Bari1 – 0Perugia

25 novembre 1973
9ª giornata
Perugia0 – 0Ternana

2 dicembre 1973
10ª giornata
Taranto1 – 1Perugia

9 dicembre 1973
11ª giornata
Perugia0 – 0Atalanta

16 dicembre 1973
12ª giornata
Perugia1 – 1Reggiana

23 dicembre 1973
13ª giornata
Novara2 – 1Perugia

30 dicembre 1973
14ª giornata
Perugia1 – 0Avellino

6 gennaio 1974
15ª giornata
SPAL1 – 0Perugia

13 gennaio 1974
16ª giornata
Palermo1 – 0Perugia

20 gennaio 1974
17ª giornata
Perugia1 – 2Como

27 gennaio 1974
18ª giornata
Reggina0 – 0Perugia

3 febbraio 1974
19ª giornata
Perugia1 – 1Parma

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

10 febbraio 1974
20ª giornata
Catania0 – 1Perugia

17 febbraio 1974
21ª giornata
Perugia1 – 3Ascoli

24 febbraio 1974
22ª giornata
Brindisi0 – 0Perugia

3 marzo 1974
23ª giornata
Perugia0 – 1Varese

10 marzo 1974
24ª giornata
Brescia0 – 0Perugia

17 marzo 1974
25ª giornata
Perugia2 – 0Arezzo

24 marzo 1974
26ª giornata
Catanzaro0 – 0Perugia

31 marzo 1974
27ª giornata
Perugia2 – 0Bari

7 aprile 1974
28ª giornata
Ternana2 – 0Perugia

14 aprile 1974
29ª giornata
Perugia0 – 0Taranto

21 aprile 1974
30ª giornata
Atalanta1 – 0Perugia

28 aprile 1974
31ª giornata
Reggiana1 – 1Perugia

5 maggio 1974
32ª giornata
Perugia3 – 1Novara

12 maggio 1974
33ª giornata
Avellino0 – 0Perugia

19 maggio 1974
34ª giornata
Perugia3 – 0SPAL

26 maggio 1974
35ª giornata
Perugia2 – 1Palermo

2 giugno 1974
36ª giornata
Como3 – 2Perugia

9 giugno 1974
37ª giornata
Perugia0 – 1Reggina

16 giugno 1974
38ª giornata
Parma0 – 2Perugia

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1973-1974.

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]


1ª giornata
Perugia1 – 1Bari


3ª giornata
Perugia1 – 3Verona


4ª giornata
Palermo1 – 0Perugia


5ª giornata
Fiorentina4 – 0Perugia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Panini, 2004, Presenze e reti, p. 16.
  2. ^ (EN) Attendance Statistics of Serie B - 1962-63 to 1973-74, su stadiapostcards.com.
  3. ^ a b c d Carlo Giulietti e Massimo Calzoni, I miracoli iniziarono a Parma il 16.06.1974, in Vecchia Guardia Grifo News, nº 15, 17 marzo 2017, p. 4.
  4. ^ Morto Remondini, in La Stampa, 10 gennaio 1979, p. 17.
  5. ^ Giorgio Gandolfi, Il Perugia assolto con formula piena. Oggi sapremo se nei guai è la Reggina, in La Stampa, 11 settembre 1974, p. 14.
  6. ^ Assoluzione per il Perugia, in l'Unità, 11 settembre 1974, p. 10.
  7. ^ Sciurpa.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del calcio, Modena, Panini, 1975, p. 231.
  • AA.VV., Calciatori 1973-74, edizione speciale per "La Gazzetta dello Sport", Modena, Franco Cosimo Panini Editore, 2004.
  • Federico Sciurpa, 20 pezzi da 100 - Perugia e Arezzo: origini di una rivalità, Città di Castello, Edimond, 2012, ISBN 978-88-500-0541-3.