Spinone al Lago

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Spinone al Lago
comune
Spinone al Lago – Stemma Spinone al Lago – Bandiera
Spinone al Lago – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Bergamo-Stemma.png Bergamo
Amministrazione
Sindaco Simone Scaburri (lista civica Semplicemente Spinone) dal 25/05/2014
Territorio
Coordinate 45°45′00″N 9°55′00″E / 45.75°N 9.916667°E45.75; 9.916667 (Spinone al Lago)Coordinate: 45°45′00″N 9°55′00″E / 45.75°N 9.916667°E45.75; 9.916667 (Spinone al Lago)
Altitudine 360 m s.l.m.
Superficie 1,97 km²
Abitanti 1 037[1] (31-12-2010)
Densità 526,4 ab./km²
Comuni confinanti Bianzano, Casazza, Gaverina Terme, Monasterolo del Castello, Ranzanico
Altre informazioni
Cod. postale 24060
Prefisso 035
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 016205
Cod. catastale I916
Targa BG
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Nome abitanti spinonesi
Patrono san Carlo
Giorno festivo 4 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Spinone al Lago
Posizione del comune di Spinone al Lago nella provincia di Bergamo
Posizione del comune di Spinone al Lago nella provincia di Bergamo
Sito istituzionale

Spinone al Lago (Spinù in dialetto bergamasco[2][3]) è un comune italiano di 1.039 abitanti della provincia di Bergamo, in Lombardia.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Situato sulla riva occidentale del lago di Endine, in val Cavallina, dista circa 26 chilometri a est dal capoluogo orobico.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Storia della Lombardia.

Fino a qualche decennio fa il paese aveva la denominazione di Spinone dei castelli (ed inglobava anche i vicini centri di Monasterolo e Bianzano), nome che denota una storia molto ricca, specialmente nel periodo medievale, grazie alla presenza della famiglia Suardi che comandava anche su gran parte dei paesi limitrofi.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Valle del Tuf - paesaggio

La suggestiva Valle del Tuf poco distante dall’abitato, è ricca di sorgenti di acqua sulfurea molto rinomata per le sue qualità terapeutiche tanto che il Comune fin dalla fine del XIX secolo riservava alla popolazione "il diritto di trasportare acqua agli ammalati dietro ricetta del medico e di berla alla Fonte spinosa gratuitamente".

Come recita il cartello turistico posto in loco: “L’acqua della Valle del Tuf scende da uno sperone di tufo riconoscibile a vista. Le acque un tempo precipitose si immettevano nel fiume Cherio a valle del lago originando una palude che venne bonificata dagli austriaci attorno al 1835. Nella valle oltre al tufo, sono presenti lastroni calcarei e marne nere. Le numorose sorgenti sono captate per l’imbottigliamento e per uso pubblico.”

Dal 1982 attorno a questa fonte è stato attrezzato a cura del Comune, con l'ausilio degli Alpini e dei volontari, il Parco fontanino degli Alpini dove, oltre ad attingere comodamente l'acqua della Fonte spinosa, si può sostare o passeggiare liberamente nel folto della vegetazione.

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Tra le principali costruzioni un tempo spiccava un castello, abbattuto nel XV secolo per ordine di un decreto della Repubblica di Venezia che prevedeva la demolizione di tutte le fortificazioni della valle, di cui faceva parte integrante del sistema difensivo.

La ex-casa dei conti Suardi, edificata nel XV secolo nel centro abitato su un antico convento preesistente, conserva tracce di affreschi nel cortile interno.

Risalenti rispettivamente al XVII e XVIII secolo sono villa Valzelli e la ex-villa Patirani. Di quest'ultima resta solo il ricordo e una parte dell'allora esteso parco che giungeva fino al lago.

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Chiesa di San Pietro in Vincoli di Spinone al Lago.

La Chiesa di San Pietro in Vincoli di Spinone al Lago in stile romanico, risalente all'XI secolo è il più antico edificio conservatosi. Ampliata e modificata tre secoli più tardi, conserva numerosi affreschi cinquecenteschi. Posta a lato della statale del Tonale che attraversa il paese, è considerata monumento nazionale.

Al centro del paese si situa la Chiesa Parrocchiale dei SS. Pietro e Paolo.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Turismo[modifica | modifica wikitesto]

Il paese gode del sostegno economico dato dal turismo sul lago di Endine, con hotel, attività per il tempo libero, ma anche, e soprattutto, dalle fonti di San Carlo. Queste hanno permesso difatti lo sviluppo dell'industria dell’imbottigliamento delle acque.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

14/06/2004

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
14 giugno 2004 26 maggio 2014 Marco Terzi Lista civica - Semplicemente Spinone il mio paese Sindaco
27 maggio 2014 in carica Simone Scaburri Lista civica - Semplicemente Spinone il mio paese Sindaco

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Il toponimo dialettale è citato nel libro-dizionario di Carmelo Francia, Emanuele Gambarini (a cura di), Dizionario italiano-bergamasco, Torre Boldone, Grafital, 2001, ISBN 88-87353-12-3.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 636.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
Bergamo Portale Bergamo: accedi alle voci di Wikipedia su Bergamo e sul suo territorio