Oltre il Colle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Oltre il Colle
comune
Oltre il Colle – Stemma Oltre il Colle – Bandiera
Oltre il Colle – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Bergamo-Stemma.png Bergamo
Amministrazione
Sindaco Valerio Carrara (lista civica "Rinnovamento e Progresso" (centrodestra)) dal 07/05/2012
Territorio
Coordinate 45°53′00″N 9°46′00″E / 45.883333°N 9.766667°E45.883333; 9.766667 (Oltre il Colle)Coordinate: 45°53′00″N 9°46′00″E / 45.883333°N 9.766667°E45.883333; 9.766667 (Oltre il Colle)
Altitudine 1.030 m s.l.m.
Superficie 89 km²
Abitanti 1 062[1] (31-12-2010)
Densità 11,93 ab./km²
Frazioni Zambla, Zambla Alta, Zorzone
Comuni confinanti Ardesio, Cornalba, Oneta, Premolo, Roncobello, Serina
Altre informazioni
Cod. postale 24013
Prefisso 0345
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 016146
Cod. catastale G050
Targa BG
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti oltrecollesi, zamblesi
Patrono san Bartolomeo
Giorno festivo 24 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Oltre il Colle
Posizione del comune di Oltre il Colle nella provincia di Bergamo
Posizione del comune di Oltre il Colle nella provincia di Bergamo
Sito istituzionale

Oltre il Colle (Oltra 'l Còl in dialetto bergamasco[2]) è un comune di 1.081 abitanti della provincia di Bergamo, in Lombardia.

Situato nei pressi del colle di Zambla, che delimita la val del Riso con la val Serina, dista circa 37 chilometri a nord dal capoluogo orobico.

Il territorio[modifica | modifica sorgente]

Come si può intuire, il toponimo sta ad indicare che il paese possiede una posizione tra i monti delle valli Seriana e Serina. Difatti per raggiungerlo, da entrambe le valli, bisogna superare un colle, da cui l’origine di Oltre il colle.

La conca in cui è posto è sovrastata da monti imponenti come il monte Arera, il Grem, il Menna e l’Alben, che svettano oltre i 2000 metri di altitudine.

Il paesaggio risulta essere molto suggestivo e motivo di richiamo per un gran numero di turisti. Il territorio comunale offre numerose attrattive, adatte ad ogni stagione: durante il periodo estivo garantisce tranquillità, aria pulita, nonché un tuffo in mezzo al verde, grazie ad itinerari naturalistici che permettono di compiere escursioni adatte ad ogni utenza. Sono difatti presenti sia sentieri alla portata di chiunque, che vie per i più esperti.

Durante il periodo invernale è possibile svolgere la pratica di attività sportive sulla neve, anche grazie alla presenza di una pista di sci da fondo di ben 16 chilometri, posta in località Zambla Alta.

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

Sono pochi i documenti che ci possono riferire del passato di questo paese. Si sa che è sempre stato una frazione del vicino comune di Serina, da cui ottenne l’autonomia amministrativa a partire dall’anno 1569.

Prima di allora era un insieme di agglomerati urbani dediti alla pastorizia ed all’estrazione mineraria dalle cave presenti in località Zorzone.

Si presume quindi che la zona fosse abitata già dal periodo della dominazione romana, anche se al riguardo mancano documenti che convalidino quest’ipotesi, che pare tuttavia suffragata dalla presenza di miniere poste sull’altro versante della montagna, in comune di Oneta.

In epoca medievale gli abitanti erano rinomati produttori di chiodi ed armi, ottenute con il ferro estratto nelle locali miniera, ma anche da quelle della valle di Scalve. Queste produzioni furono incoraggiate anche dalle locali signorie, al fine di evitare massicce emigrazioni.

Transito di San Giuseppe (1872), Chiesa parrocchiale di San Bartolomeo

Da visitare[modifica | modifica sorgente]

La principale attrazione del paese sono le bellezze naturalistiche sopra descritte. Oltre a queste merita di essere citato il museo dei minerali, sito nella frazione di Zorzone, proprio dove sorgevano le vecchie miniere ormai cadute in disuso.

Visitabile su richiesta (Telefono 0345.95313) in tutti i giorni della settimana con ingresso a pagamento, è stato inaugurato nel 1994 ed intende ripercorrere le attività che venivano svolte all’interno delle cave di estrazione. Pannelli integrativi, fotografie, materiale mineralogico e persino una ricostruzione di quella che era la condizione lavorativa dei minatori, permettono di comprendere le condizioni della vita degli abitanti, la ricchezza del sottosuolo, ed anche la storia di questo borgo montano.

Esistono anche alcuni edifici sacri che racchiudono opere d’arte di buon pregio: la chiesa parrocchiale, dedicata a San Bartolomeo (in cui risaltano opere di Francesco Coghetti, Vincenzo Angelo Orelli e di Enrico Scuri), le chiese di Santa Maria Maddalena a Zambla e della santissima Trinità a Zorzone.

Da visitare anche la cappella della Madonna del Buon Consiglio e la cappella della Madonna delle Vipere.

Persone legate a Oltre il Colle[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
28 maggio 2002 28 maggio 2007 Valerio Carrara Lista civica Sindaco
29 maggio 2007 6 maggio 2012 Rosanna Manenti Lista civica Sindaco
7 maggio 2012 in carica Valerio Carrara Lista civica di centro-destra - Rinnovamento e Progresso Sindaco

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Il toponimo dialettale è citato nel libro-dizionario di Carmelo Francia, Emanuele Gambarini, Dizionario italiano-bergamasco, Torre Boldone, Grafital, 2001, ISBN 88-87353-12-3.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Bergamo Portale Bergamo: accedi alle voci di Wikipedia su Bergamo e sul suo territorio