Discovery Communications

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Discovery Communications, Inc.
Logo
StatoStati Uniti Stati Uniti
Forma societariaPublic company
Borse valori
ISINUS25470F1049
Fondazione17 giugno 1985
Fondata daJohn Hendricks
Sede principaleSilver Spring
Persone chiaveDavid M. Zaslav:
Presidente e AD
SettoreMedia
Fatturato3,7 miliardi di US$ (2010)
Utile netto669 milioni di US$ (2010)
Dipendenti4.200 (2010)
Sito web

Discovery Communications, Inc. è un'azienda statunitense dedicata allo sviluppo e alla gestione di canali televisivi tematici. La compagnia ha iniziato a operare nel 1985 negli Stati Uniti con il suo primo canale chiamato The Discovery Channel.

Oggi, Discovery Communications opera in tutto il mondo offrendo più di 140 canali, raggiungendo più di 1,5 miliardi di persone in 210 paesi diversi, i canali del gruppo sono disponibili in più di 40 lingue diverse.[1]

Il 31 luglio 2017 la società ha annunciato l'acquisto di Scripps Networks Interactive per 14,6 miliardi di $.

Azienda[modifica | modifica wikitesto]

Discovery Communications ha la propria sede principale a Silver Spring, Maryland, U.S.A..[2]

Proprietà e Azionisti[modifica | modifica wikitesto]

La società Discovery Communications, Inc. è una Public company quotata in borsa.[3]

Prima del 18 settembre 2008[4], giorno in cui terminò una ristrutturazione societaria iniziata nel dicembre 2007[5], la proprietà di Discovery Communications era divisa fra tre azionisti:

Organigramma[modifica | modifica wikitesto]

Consiglio di Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

  • John S. Hendricks: Fondatore e Presidente del Consiglio di Amministrazione di Discovery Communications
  • David M. Zaslav: Presidente e Amministratore Delegato di Discovery Communications
  • Robert R. Beck: Consulente Finanziario
  • Robert R. Bennett: Amministratore Delegato di Hilltop Investments
  • Paul A. Gould: Amministratore Delegato di Allen & Company, LLC
  • Lawrence S. Kramer: Senior Advisor di Polaris Venture Partners
  • Dr. John C. Malone: Presidente del Consiglio di Amministrazione di Liberty Media Corporation e Liberty Global, Inc.
  • Robert J. Miron: Presidente del Consiglio di Amministrazione di Advance/Newhouse Communications
  • Steven A. Miron: Amministratore Delegato di Bright House Networks
  • M. LaVoy Robison: Direttore Esecutivo di The Anschutz Foundation
  • J. David Wargo: Presidente di Wargo & Company, Inc.

Gestione Aziendale[modifica | modifica wikitesto]

  • Joe Abruzzese: Presidente Pubblicità e Marketing
  • Adria Alpert Romm: Vice Presidente Risorse Umane
  • Bruce Campbell: Direttore dello Sviluppo e del Consiglio Generale
  • Bill Goodwyn: Presidente e Amministratore Delegato di Discovery Education
  • Mark Hollinger: Presidente e Amministratore Delegato di Discovery Networks International
  • David C. Leavy: Direttore Comunicazione e Vice Presidente Esecutivo Marketing & Affari
  • Jean-Briac (JB) Perrette: Direttore area Digitale (Chief Digital Officer)
  • Brad Singer: Vice Presidente Esecutivo Direttore Finanziario

Business & Brand Management[modifica | modifica wikitesto]

  • Eileen O'Neill: Presidente del gruppo Discovery e TLC Networks
  • W. Clark Bunting: Presidente e General Manager di Discovery Channel
  • Marjorie Kaplan: Presidente di Animal Planet e Science Networks
  • Henry Schleiff: Presidente e General Manager di Investigation Discovery e Military Channel
  • Deborah Myers: Vicepresidente e General Manager di Science Channel
  • Tom Cosgrove: Presidente e Amministratore Delegato di 3net
  • Margaret Loesch: Presidente e Amministratore Delegato di The Hub

Gestione Internazionale[modifica | modifica wikitesto]

  • Mark Hollinger: Presidente e Amministratore Delegato di Discovery Networks International
  • John Honeycutt: Vicepresidente e Direttore Operativo di Discovery Networks International
  • Luis Silberwasser: Vicepresidente e Direttore Operativo di Discovery Networks International
  • Dee Forbes: Presidente e Amministratore Delegato di Discovery Networks Western Europe
  • Tom Keaveny: Presidente e Amministratore Delegato di Discovery Networks Asia-Pacific
  • Kasia Kieli: Presidente e Amministratore Delegato di Discovery Networks Central & Eastern Europe, Middle East and Africa
  • Enrique R. Martínez: Presidente e Amministratore Delegato di Discovery Networks Latin America/U.S. Hispanic

Divisioni Aziendali[modifica | modifica wikitesto]

Discovery Communications opera mediante diversi gruppi:

  • Discovery Networks
  • Discovery Networks International
  • Discovery Commerce
  • Discovery Education
  • Discovery Digital Media
  • Discovery Studios
  • Discovery Enterprises International

Discovery Networks[modifica | modifica wikitesto]

Logo Discovery Networks

La compagnia ha iniziato ad operare nel 1985 con un solo canale, Discovery Channel[6]. Nel 1991, ha acquistato il canale rivale The Learning Channel[6].

Nella metà degli anni 90 Discovery Communications ha iniziato a sviluppare nuovi canali, il primo è stato Animal Planet[6], lanciato in cooperazione con la BBC nel 1996. Nell'ottobre del 1996 sono stati lanciati altri quattro canali: Discovery Kids, Discovery Travel & Living Network, Discovery Civilization Network and Discovery Science Network[6]. Seguiti poi nel 1998 dal lancio di Discovery Wings e Discovery Health Channel. Negli anni a seguire il gruppo ha effettuato una serie di acquisti: nel 1997 Travel Channel, nel 1998 CBS Eye on People (divenuto in seguito Discovery People) e nel 2001 The Health Network (divenuto FitTV)[6].

I canali Discovery sono stati tra i primi a passare all'Alta Definizione, il primo canale è stato Discovery HD Theater nel 2002[7], rinominato in seguito HD Theater. Nel 2007 il gruppo ha lanciato i primi canali simulcast in Alta Definizione, Discovery Channel, The Learning Channel, Animal Planet e Discovery Science.

La divisione Discovery Networks distribuisce i seguenti canali:[8]

Canale Data di lancio HD Simulcast Informazioni Aggiuntive
Discovery Channel 1985 Si Canale principale del gruppo
TLC 1980 Si Acquistato da Discovery Communications nel maggio 1991, precedentemente chiamato The Learning Channel
Animal Planet 1996 Si Lanciato utilizzando prevalentemente lo spazio satellitare liberato dalla chiusura del Network WOR EMI Service
OWN: The Oprah Winfrey Network 2011 Si Proprietà in Joint venture con Harpo Production.
Investigation Discovery 1996 Si Precedentemente chiamato prima Discovery Times e in seguito Discovery Civilization
Science 1999 Si Precedentemente chiamato Discovery Science
The Hub 2010 Si Precedentemente chiamato Discovery Kids
Military Channel 1999 No Precedentemente chiamato Discovery Wings
Planet Green 1998 Si Precedentemente chiamato prima Discovery Home e in seguito Discovery Home and Leisure
Discovery Fit & Health 2011 No Fusione tra i due canali Discovery Health Channel e FitTV
Velocity 2002 / Canale solamente in HD. Precedentemente chiamato prima Discovery HD Theater e in seguito HD Theater
Discovery en Español 1998 No Versione in spagnolo del canale Discovery Channel
Discovery Familia 2007 No Canale educativo in lingua spagnola
3net 2011 / Canale che trasmette in 3D 24 ore al giorno, non esiste corrispettivo in HD o in SD, canale offerto tramite Joint venture con Sony e IMAX.

Discovery Networks International[modifica | modifica wikitesto]

Logo Discovery Networks International

Il gruppo Discovery distribuisce 26 canali televisivi internazionali, l'azienda inoltre impiega una strategia di localizzazione molto vasta, offre infatti canali televisivi tradotti in 44 lingue diverse.

Nel febbraio del 2011 la divisione Discovery Networks International ha subito una pesante ristrutturazione, inizialmente era suddivisa in tre branche: un'unica divisione europea, una divisione che serviva l'area asiatica ed una divisione che serviva l'area latino americana.

In seguito la divisione europea venne suddivisa in due branche: Discovery Networks UK e Discovery Networks EMEA[9], negli anni successivi la politica aziendale portò ad una ulteriore suddivisione dell'area europea fino ad arrivare alla creazione di svariate divisioni localizzate per ogni singolo paese europeo: Discovery Networks Italia, Discovery Networks Deutschland, Discovery Networks UK & Ireland, ecc.

Oggi invece le varie localizzazioni europee sono state riunite nuovamente in due divisioni regionali: Discovery Networks Western Europe e Discovery Networks Central & Eastern Europe[10].

In totale quindi Discovery Networks International comprende quattro divisioni regionali, le due divisioni europee Discovery Networks Western Europe e Discovery Networks Central & Eastern Europe e le altre due divisioni Discovery Networks Asia-Pacific e Discovery Networks Latin America. Ad oggi Discovery Networks International ha posizionato 32 uffici internazionali sparsi in sei continenti, gli uffici principali sono quattro e si trovano ognuno all'interno di una divisione regionale diversa: Londra, Varsavia, Singapore e Miami.

Western Europe[modifica | modifica wikitesto]

Discovery Networks Western Europe ha lanciato nel 1989 il primo canale internazionale del gruppo. Oggi, 16 diversi canali raggiungono più di 270 milioni di persone in 30 paesi diversi. La divisione è diretta da Dee Forbes (Presidente e Amministratore Delegato di Discovery Networks Western Europe), il quartier generale della divisione si trova a Londra mentre i restanti uffici regionali sono 8 e si trovano a: Amsterdam, Copenaghen, Helsinki, Madrid, Milano, Monaco, Oslo e Stoccolma[11].

Asia-Pacific[modifica | modifica wikitesto]

La divisione Discovery Networks Asia-Pacific è nata nel 1994, oggi, 7 diversi canali servono 34 paesi dell'area. La divisione è diretta da Tom Keaveny, Presidente e Amministratore Delegato di Discovery Networks Asia-Pacific, il quartier generale si trova a Singapore. Altri uffici regionali sono invece situati a: Bangalore, Pechino, Chennai, Hong Kong, Mumbai, Nuova Delhi, Seul, Shanghai, Sydney, Taipei e Tokyo[12].

Latin America / US Hispanic[modifica | modifica wikitesto]

La divisione Discovery Networks Latin America / U.S. Hispanic è nata insieme alla divisione asiatica nel 1994. Oggi distribuisce 12 canali che coprono un'area di 36 paesi. Diretta da Enrique Martinez, Presidente e Amministratore Delegato, il quartier generale della divisione si trova a Miami. Sono presenti anche 4 uffici regionali che si trovano a: Buenos Aires, Città del Messico, New York e San Paolo[13].

Central & Eastern Europe, Middle East, Africa[modifica | modifica wikitesto]

Nata nel 1989, inizialmente unita alla divisione Discovery Networks Western Europe formava un'unica divisione chiamata Discovery Networks Europe. Oggi, Discovery Networks CEEMEA[10] (Central & Eastern Europe, Middle East and Africa), offre 9 canali in più di 105 paesi diversi. Presidente e Amministratore Delegato della divisione è Katarzyna Kieli, il quartier generale si trova a Varsavia, mentre gli altri uffici regionali si trovano a: Almaty, Bucarest, Budapest, Kiev, Londra, Mosca e Praga[14].

Logo Discovery Commerce

Discovery Commerce[modifica | modifica wikitesto]

Discovery Commerce è la divisione del gruppo che gestisce la parte legata al commercio elettronico,[15] il Negozio online vende materiale legato alla programmazione dei vari canali del gruppo Discovery, soprattutto DVD, Blu-Ray, giocattoli educativi per bambini, libri, vestiario e gadgets. Il Negozio online vende il materiale che precedentemente veniva venduto direttamente nei negozi fisici del gruppo Discovery che sono stati chiusi a partire dal 2007.[16]

Discovery Education[modifica | modifica wikitesto]

Logo Discovery Education

Discovery Education è la divisione che offre materiale educativo per le scuole tramite l'utilizzo di supporti multimediali come DVD e anche tramite internet. Discovery Education opera tramite un servizio in streaming a banda larga, il servizio è fruibile esclusivamente nel territorio degli Stati Uniti. Nell'Aprile del 2006, il gruppo Discovery Education ha acquistato la compagnia ThinkLink Learning, con sede a Nashville in Tennessee, ora la compagnia ha preso il nome di Discovery Education Assessment.

La divisione Discovery Education si suddivide nelle seguenti branche:

  • Discovery Education Streaming: servizio di insegnamento tramite Video on demand.
  • Discovery Education Science: risorse di insegnamento per scuole elementari e medie, le risorse includono video interattivi, eBooks, letture e laboratori virtuali.
  • Discovery Education Health: branca che si occupa dell'eduzazione sanitaria, offre contenuti che coprono nove temi fondamentali dalla nutrizione alla violenza, vengono messi a disposizione video, atlanti del corpo umano e libri elettronici.
  • Discovery Education Assessment: Discovery Education Assessment ha il compito di misurare i progressi degli studenti delle scuole elementari e medie durante tutto l'anno e ne prevede il rendimento annuale.

Discovery Digital Media[modifica | modifica wikitesto]

Logo Discovery Digital Media

Discovery Digital Media è la divisione che si occupa della gestione e della trasmissione in tutto il mondo dei contenuti multimediali del gruppo Discovery Communication tramite siti internet, dispositivi mobile, Video on demand e IPTV.

La divisione Discovery Digital Mediasi suddivide nelle seguenti branche:

  • Discovery Online: questa branca si occupa della gestione dei vari siti internet del gruppo Discovery Communication, si occupa anche della gestione dei siti HowStuffWorks.com, TreeHugger.com e Petfinder.com.
  • Discovery Mobile: servizio mobile utilizzabile con un telefono cellulare con connessione a internet disponibile esclusivamente nel territorio degli Stati Uniti, offre una programmazione 24 ore su 24 delle principali trasmissioni che vanno in onda nei principali canali del gruppo Discovery. È tuttavia possibile aggirare tale limitazione con server vpn, sebbene la pratica sia illegale in alcuni paesi.
  • Discovery On-Demand: servizio Video on demand che offre una selezione di programmi scelti tra i vari canali del gruppo, il servizio è disponibile tramite tutti i principali operatori via cavo degli USA e in altri 10 paesi tra cui Belgio, Danimarca, Finlandia, Germania, Italia, Spagna, Svizzera e Inghilterra.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Discovery Communications, The World of Discovery, in Discovery.com.
  2. ^ (EN) Discovery Communications, Elenco sedi Discovery Communications, in Discovery.com.
  3. ^ (EN) Discovery Communications, Investor Relation - Corporate Profile, in Discovery.com.
  4. ^ (EN) David Goetzl, Discovery Goes Public, Begins Trading Thursday, in Media Daily News, 17 settembre 2008.
  5. ^ (EN) Brian Stelter, Discovery Holding to Become Public in 2008 Offering, in The New York Times, 14 dicembre 2007.
  6. ^ a b c d e (EN) Discovery Communications, Company Timeline, in Discovery.com.
  7. ^ (EN) Monica Hogan, Discovery to Launch HD Theater, in Media Daily News, 16 aprile 2002.
  8. ^ (EN) Discovery Communications, U.S. Networks, in Discovery.com. (archiviato dall'url originale il 12 luglio 2015).
  9. ^ (EN) Joanne Oatts, Discovery splits UK and EMEA operations, in Digital Spy, 24 gennaio 2007.
  10. ^ a b (EN) Kelly Anderson, Discovery Communications announces Discovery Networks CEEMEA, in Real Screen, 3 febbraio 2011.
  11. ^ (EN) Discovery Communications, Discovery Networks Western Europe, in Discovery.com. (archiviato dall'url originale il 21 agosto 2011).
  12. ^ (EN) Discovery Communications, Discovery Networks Asia-Pacific, in Discovery.com.
  13. ^ (EN) Discovery Communications, Discovery Networks Latin America / U.S. Hispanic, in Discovery.com.
  14. ^ (EN) Discovery Communications, Discovery Networks CEEMEA, in Discovery.com. (archiviato dall'url originale il 19 agosto 2011).
  15. ^ (EN) Discovery Communications, Discovery Store: Online Store ufficiale Discovery, in Discovery.com.
  16. ^ (EN) Chantal Todé, Discovery Channel closes stores for e-commerce focus, in Direct Marketing News, 18 maggio 2007.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI: (EN0000 0001 2221 3961
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione