Broadcom

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Broadcom Corporation
Logo
StatoStati Uniti Stati Uniti
Forma societariaPublic company
Borse valoriNASDAQ: BRCM
ISINUS1113201073
FondazioneAgosto 1991
Fondata da
Sede principaleIrvine
Persone chiave
  • Scott McGregor (CEO)
  • Eric Brandt (EVP, CFO)
SettoreSemiconduttori
Fatturato8,428 miliardi $[1] (2014)
Utile netto716 milioni $[1] (2014)
Dipendenti11.300[2] (2013)
Sito web

Broadcom Corporation è un'azienda statunitense operante nel settore dei semiconduttori, nei circuiti integrati e nelle reti di telecomunicazione.

È stata fondata da Henry Samueli (all'epoca docente nella UCLA) e da Henry Nicholas nel 1991; dal 1998 è quotata alla New York Stock Exchange (listino tecnologico NASDAQ).

L'azienda progetta circuiti integrati volti in particolar modo alle applicazioni di comunicazione digitale di dati. Gli ambiti più importanti comprendono modem, setup-box per la ricezione di comunicazioni satellitari e di tv via cavo, connessioni LAN Ethernet ed applicazioni senza-fili, quali WLAN, Bluetooth, GPS e di telefonia cellulare.

Il 18 maggio 2015 Broadcom è stata acquistata da Avago Technologies per 37 miliardi di dollari.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende