Generale Beckman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diane Beckman
Il generale di brigata Beckman
Il generale di brigata Beckman
Universo Chuck
Soprannome
Autori
1ª app. in Chuck vs. l'elicottero
Ultima app. in Chuck vs. l'addio
Interpretata da Bonita Friedericy
Voce italiana Paola Giannetti
Sesso Femmina
Luogo di nascita ignoto
Data di nascita 1950 circa
Professione direttrice della NSA
Abilità
Parenti Roan Montgomery (compagno)
« Devo avvertirvi che permettere alla vostra vita privata di interferire con quella professionale può essere pericoloso... ma in via non ufficiale: Ce l'avete fatta finalmente! »
(La Beckman a Chuck e Sarah saputo della loro relazione[2])

Mary[3] Diane Beckman, è un personaggio immaginario della serie televisiva statunitense Chuck, di Josh Schwartz e Chris Fedak.
È interpretata da Bonita Friedericy, con la voce italiana di Paola Giannetti.

Beckman è la generale di brigata della USAF e direttrice della NSA, posta a capo dell'Operazione Bartowski inizialmente assieme a Graham, rimarrà la sola sovrintendente del gruppo di spie dopo la dipartita di quest'ultimo.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

La Beckman è una donna minuta con i lineamenti aristocratici ed uno sguardo freddo. La caratteristica che risalta maggiormente dell'aspetto fisico del generale è la statura scarsa: Bonita Friedericy difatti è alta 5'3" ft (pari a 160 cm) motivo per il quale nella prima stagione durante i collegamenti video rimane seduta alla scrivania per la maggior parte del tempo, impedendo così il confronto con la statura di Langston Graham, 6'5" ft (196 cm)[4]. Al primo incontro col generale lo stesso Chuck commenta la scarsa altezza della donna dicendo: «Wow! La Beckman è bassina, eh?»[5]

Durante la serie la Beckman indossa quasi sempre la divisa della United States Air Force, salvo che nei primi episodi della quarta stagione, dove riveste il ruolo di copertura di manager del Buy More, sfoggiando la tipica camicia gialla ed un tailleur grigio.

La grande maggioranza degli episodi la Beckman lavora dietro le quinte e si mette in contatto con la squadra tramite computer, gag ricorrente della serie è il fatto che in tali occasioni sia mostrata sempre a mezzobusto e nella stessa posizione, indipendentemente dall'orario in cui venga contattata[6].

Personalità[modifica | modifica wikitesto]

La Beckman è mostrata essenzialmente come una donna tenace, fredda e priva di emozioni che tende a sottolineare aspramente la differenza di rango tra lei e i suoi sottoposti. Inflessibile ed autoritaria, più volte si trova nella posizione di mettere a tacere Sarah o Chuck riguardo alle loro obiezioni generalmente derivate da scrupoli morali che essa non è solita farsi[7]. Nonostante i suoi metodi siano spesso messi in discussione dai suoi sottoposti essi nutrono per lei un grande rispetto nonché una certa paura, infatti difficilmente ribattono dopo che essa li mette a tacere e le si rivolgono sempre intimoriti e computi. Nonostante in alcune occasioni scelga di adottare metodi estremi, ordini a Casey ben più di un omicidio o nasconda la verità ai suoi uomini in nome della Sicurezza Nazionale, essa è in assoluto l'immagine di professionalità più pura mostrata nella serie ed agisce sempre e soltanto per il bene della nazione.

Nonostante si comporti come se i sentimenti dei membri del Team Bartowski non contino nulla, si dimostrerà più volte essere molto legata ai tre agenti e parecchio apprensiva nei loro riguardi, arrivando ad infrangere il protocollo in diverse occasioni pur di agevolarli e facendo intendere di nutrire nei loro confronti un sincero affetto e di avere imparato, nel corso della serie, a considerarli partner alla pari[8][9][10]. Più volte manifesta anche un sottile senso dell'umorismo o viene rappresentata come una figura dittatoriale a livello quasi macchiettistico con una forte tendenza ad alzare la voce senza ragione. Nonostante disapprovi il legame tra Chuck e Sarah in quanto, a sua parere, deleterio dell'integrità professionale, quando i due la mettono al corrente di avere una "relazione monogama" essa, dopo aver loro ricordato i rischi della cosa commenta: «Ce l'avete fatta finalmente!»[2].

La Beckman è un'avida lettrice di Ayn Rand[6] e porta avanti da più di vent'anni una relazione non esclusiva con Roan Montgomery; inoltre nella finzione narrativa è un'amica intima della ex-Segretaria di Stato Condoleezza Rice. Nella serie le sole persone che la chiamano per nome sono Roan, Mary Bartowski e Jane Bentley, mentre Morgan la chiama "Becky" o "Mio capitano".

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

L'esatta data di nascita della Beckman non è mai stata rivelata esplicitamente, ma la si può dedurre intorno al 1950, dato che si arruolò nella United States Air Force prima del 14 agosto 1974[11] e che prese parte alla Guerra del Golfo in due diverse compagnie[12] Ignoto è in che periodo venne reclutata dalla NSA, ma già negli anni ottanta soleva svolgere missioni per conto di tale agenzia. Tale attività la portò a lavorare di frequente assieme all'agente della CIA Roan Montgomery, con cui incominciò una relazione già avviata da molti anni quando nel 1989 i due presero parte alla caduta del Muro di Berlino; evento dopo il quale essa fu promossa e ricevette un ufficio a Fort Meade, mentre Roan venne riassegnato ad una nuova missione sotto copertura. I due, che all'epoca progettavano di sposarsi decisero di aspettare allora di rimandare i loro progetti di altri vent'anni, continuando però ad avere costanti rapporti affettivi e fisici nel corso del tempo d'attesa[13].

La Beckman spenderà in seguito, per conto della NSA un ingente quantitativo di tempo e di denaro al fine di rintracciare e catturare Orion, l'inventore dell'Intersect; e commissionerà in quattro differenti occasioni a John Casey, l'assassinio del dittatore della nazione fittizia di Costa Gravas, Alejandro Goya; ottenendo però quattro fallimenti.

Nella serie[modifica | modifica wikitesto]

Quando Bryce Larkin tradisce la CIA rubando tutti i segreti governativi dell'agenzia custoditi nell'Intersect inviandoli via e-mail a Chuck Bartowski la Beckman incaricherà Casey di recuperare tali segreti inviandolo a Burbank, California. Parallelamente a ciò Langston Graham farà lo stesso con Sarah. Nel momento in cui le indagini dei due agenti faranno emergere che il supercomputer si è installato nel cervello del ragazzo la CIA e la NSA, nelle persone della Beckman e di Graham, concluderanno che Chuck deve essere protetto e assegneranno a Casey e Sarah tale compito. Segretamente tuttavia i due faranno costruire un secondo Intersect e la Beckman incaicherà Casey dell'eliminazione del ragazzo a obbiettivo raggiunto.

Reperito dalla Fulcrum il componente mancante per la costruzione del nuovo elaboratore, essa rimarrà inamovibile sulla scelta di giustiziare Chuck nonostante l'aiuto da lui fornito; tuttavia il componente si rivelerà essere un trojan horse, che distruggerà il nuovo Intersect causando la morte di Graham. La Beckman rimarrà dunque la sola sovrintendente del Team Bartowski e deciderà di proteggere il ragazzo poiché l'unica arma effettiva del governo contro la Fulcrum. Proprio grazie a tale squadra, nonché all'aiuto di Stephen Bartowski, che si rivelerà essere Orion, i servizi segreti riusciranno infatti a sgominare la pericolosa agenzia antigovernativa, fatto che spingerà la Beckman a rinunciare completamente all'idea di assassinare Chuck.

Scoperto che l'agente Larkin non rubò l'Intersect per tradire l'istituzione governativa ma bensì per difenderlo dalla Fulcrum, la Beckman lo selezionerà per l'installazione dell'Intersect 2.0, che tuttavia fallirà poiché sabotata dagli uomini dell'Anello e porterà all'installazione del nuovo elaboratore nel cervello di Chuck, fatto dopo il quale tenterà di addestrare il ragazzo come agente, arrivando però ad abbandonare il progetto per via degli scarsi risultati[14].

Convinta dall'insistenza del ragazzo a riformare il Team Bartowski, la Beckman assegnerà l'agente Shaw come mentore di Chuck di modo che gli insegni ad essere una vera spia. Quando Casey ruberà alla CIA delle informazioni riservate poiché ricattato da Keller, la Beckman lo sospenderà dal servizio, ma dopo il tradimento di Shaw, quando questi assisterà all'arresto del direttore dell'Anello tuttavia, lo reintegrerà nel servizio; accettando anche di inglobare nella squadra spionistica Morgan Grimes; avente il merito di aver contribuito all'operazione.

Alla fine della terza stagione, dopo l'inaspettato ritorno dalla morte di Shaw per mano dell'Anello, questi farà incriminare ed arrestare per tradimento sia la Beckman che il resto del Team Bartowski. Dopo che la squadra di spie riuscirà a dar prova della propria innocenza e ad arrestare Shaw e gli agenti dell'Anello tuttavia essa verrà reintegrata dalla NSA e riprenderà il suo incarico alla guida del gruppo.

All'inizio della quarta stagione, dopo che Chuck abbandonerà il mondo delle spie per una promessa fatta ad Ellie, la Beckman farà di tutto per convincerlo a tornare; arrivando anche a ricostruire il Buy More e trasformarlo in un avamposto della CIA per riassumerlo. Quando il giovane scoprirà che sua madre è in mano al terrorista russo Alexei Volkoff, accetterà la proposta della donna e tornerà ad essere un suo subalterno. Dopo che la squadra arresterà Volkoff scoprendo lo scomodo insabbiamento governativo dietro all'uomo, Vivian, la figlia del terrorista, prenderà il suo posto e utilizzerà un'arma battereologica su di Sarah. Al che Chuck e i suoi amici saranno costretti a disertare la CIA per poterla salvare. La Beckman, affezionatasi a loro, li aiuterà da dietro le quinte nella loro battaglia contro Decker.

Essa rimarrà fedele ai suoi agenti e farà tutto il possibile per aiutarli anche dopo la diserzione e, nella quarta stagione, quando il quartetto formerà un'agenzia di spionaggio freelance, le Carmichael Industries, essa comprerà i loro servigi in più circostanze e passerà loro svariate informazioni riservate. La Beckman aiuterà inoltre il gruppo nel corso della battaglia finale contro Nicholas Quinn, alla conclusione della quale si dirà ben disposta a collaborare con loro qualora desiderassero ancora "salvare il mondo".

Abilità[modifica | modifica wikitesto]

La Beckman è dotata di una grande abilità strategica e di tattica militare, nonché di una vasta e lunga esperienza nel campo dello spionaggio. A causa della sua posizione nella NSA ha accesso a numerose risorse umane, monetarie e belliche; oltre ad essere al centro di una rete d'informazioni estesa in tutto il globo. Essendo un generale di brigata della United States Air Force inoltre, è asserito che sia anche un'esperta pilota. Più volte infatti si è spostata da Maryland a Burbank tramite jet[5][15][16].

Nel corso della serie la Beckman non è mai stata vista in azione, e dunque non sono note le sue effettive capacità sul campo, tuttavia la si sa disporre di una grande abilità in fatto di armi da fuoco, tale da essere in grado di mirare con un lanciarazzi a decine di metri di distanza con una precisione impeccabile[13]. Conosce molto bene il codice morse.

La direttrice del primo episodio[modifica | modifica wikitesto]

Nel primo episodio della serie, Chuck vs. i servizi segreti, la direttrice che incarica Casey di localizzare l'ubicazione dell'Intersect è interpretata da Wendy Makkena, la quale fa una sola apparizione e, pur non venendo nominata è accreditata come "Generale Mary Beckman"[17]. La Makkena a seguito del primo episodio dovette abbandonare il ruolo per motivi personali e Bonita Friedericy, la quale aveva a sua volta sostenuto il provino, venne allora richiamata per la parte. Sebbene per la prima stagione il personaggio sia chiamato solo per cognome ed in seguito venga chiamata "Diane", la Friedericy afferma che i due personaggi sono in realtà lo stesso; ipotesi avvalorata dalla scritta che compare sullo schermo all'inizio e alla fine dei comunicati del generale, la quale dice: "Office of the Director of National Intelligence - United States of America", implicando che non possa esserci un'altra direttrice. Tesi avvalorata dalla tessera d'identificazione del personaggio su Chuck's Chart.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Attribuitole da Morgan Grimes
  2. ^ a b Chuck vs. la luna di miele
  3. ^ Nello script originale il personaggio era chiamato "Mary Beckman", e sebbene nella seconda stagione Roan Montgomery le si riferisca chiamandola "Diane", appellativo utilizzato anche in seguito, nella sua tessera di identificazione su Chuck's Chart è riportata la scritta "M. Beckman".
  4. ^ http://www.hobotrashcan.com/interviews/bonitafriedericy.php
  5. ^ a b Chuck vs. il Predator
  6. ^ a b Chuck vs. Shaw
  7. ^ Chuck vs. il norseman
  8. ^ Chuck vs. la sconfitta
  9. ^ Chuck vs. l'Anello: Parte II
  10. ^ Chuck vs. Decker
  11. ^ Essendo decorata con due Service Star, che denotano almeno tre periodi di servizio; i quali sarebbero: la Guerra del Vietnam (1º gennaio 1961-14 agosto 1974), la Guerra del Golfo (2 agosto 1990–28 febbraio 1991) e la Guerra al terrorismo (dall' 11 settembre 2001).
  12. ^ Essendo decorata con due Medaglie di Servizio nel Sud-est asiatico.
  13. ^ a b Chuck vs. la seduzione impossibile
  14. ^ Chuck vs. il licenziamento
  15. ^ Chuck vs. la fase tre
  16. ^ Chuck vs. la terrazza
  17. ^ Wendy Makkena on tvguide.com
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione