Mercato nero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il mercato nero, anche detto borsa nera, è la definizione attraverso la quale si definisce il commercio clandestino di beni di prima necessità, spesso collegato a contingenze belliche o di prodotti di altro tipo per cui lo scambio sia regolamentato o vietato da politiche di limitazione e controllo[1].

Il mercato nero fu un fenomeno particolarmente radicato in alcuni paesi coinvolti nella seconda guerra mondiale.

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Secondo dopoguerra italiano.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Definizione di Mercato Nero. URL consultato il 05-12-2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]