Acido difenolico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Acido difenolico
formula di struttura
Nome IUPAC
acido 4,4-bis(4-idrossifenil)pentanoico
Abbreviazioni
DPA
CTFA
Nomi alternativi
acido 4,4-bis(4-idrossifenil)valerico
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C17H18O4
Massa molecolare (u) 286,33
Aspetto polvere bianca
Numero CAS [126-00-1]
Numero EINECS 204-763-2
PubChem 67174
Proprietà chimico-fisiche
Solubilità in acqua 182 mg/L (a 25 °C)
Temperatura di fusione 167-172 °C
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
irritante

attenzione

Frasi H 315 - 319 - 335
Consigli P 261 - 305+351+338 [1]

L'acido difenolico abbreviato come DPA, è un prodotto di condensazione dell'acido levulinico (2 molecole) e del fenolo (una molecola), un analogo del bisfenolo A. Per la sua tossicità bisogna evitare il contatto.

Usi[modifica | modifica sorgente]

Fra gli impieghi di uso commerciale del DPA:

  • Nella produzione di policarbonati e poliesteri;
  • In preparati di pittura e nei film di rivestimento;
  • Nei prodotti tessili per rifiniture;
  • Nella produzione di determinate resine (come ad esempio le fenoliche pure, fenoliche solubili).

Mostra anche proprietà antiossidanti i cui effetti, grazie a particolari tecniche, possono aumentare.

Inoltre in combinazione con l'acido monocloroacetico si vengono a creare dei triacidi, che grazie alle loro particolare proprietà vengono utilizzati come plastificanti o come agenti di reticolazione nelle catene polimeriche.

Solubilità[modifica | modifica sorgente]

L'acido difenolico è solubile in acqua bollente, mentre lo è solo parzialmente in acqua fredda.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 10.01.2013

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Albert S, S. Matlack, Introduction to Green Chemistry, CRC Press, 2001, ISBN 9780824704117.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia