Acido palmitoleico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Acido palmitoleico
Palmitoleic acid.svg
Nome IUPAC
acido cis-9-esadecenoico
Abbreviazioni
C16:1ω7
Nomi alternativi
acido palmitoleico
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C16H30O2
Massa molecolare (u) 254.408 g/mol
Numero CAS [373-49-9]
PubChem 445638
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 0.894 g/cm3
Temperatura di fusione -0.1 °C
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
irritante

attenzione

Frasi H 315 - 319 - 335
Consigli P 261 - 305+351+338 [1]

L'acido palmitoleico (nome IUPAC acido cis-9-esadecenoico) è un acido grasso monoinsaturo a 16 atomi di carbonio. In natura si trova nei grassi animali e vegetali, ne sono particolarmente ricche le noci della specie macadamia.

Studi sulla longevità[modifica | modifica wikitesto]

Da questo acido grasso, dipenderebbe la sensibilità del recettore dell'insulina di fegato e muscoli. Recenti studi coordinati del genetista Annibale Puca hanno dimostrato un livello molto alto di palmitoleico, nei figli di persone longeve, a livello della membrana cellulare[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 23.02.2013
  2. ^ Sulla via della longevità anche le «noci macadamia» lastampa.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]