Acido caprilico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Acido caprilico
formula di struttura
Caprylic-acid-3D-balls.png
Nome IUPAC
acido ottanoico
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare CH3(CH2)6COOH
Massa molecolare (u) 144,22 g/mol
Aspetto liquido incolore
Numero CAS [124-07-2]
PubChem 379
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 0,91 (20 °C)
Solubilità in acqua 0,68 g/l (20 °C)
Temperatura di fusione 16 °C (289 K)
Temperatura di ebollizione 237 °C (510 K)
Proprietà termochimiche
ΔfH0 (kJ·mol−1) −636
C0p,m(J·K−1mol−1) 297,9
Indicazioni di sicurezza
Flash point 130 °C (403 K) (o.c.)
Temperatura di autoignizione 440 °C (713 K)
Simboli di rischio chimico
corrosivo

pericolo

Frasi H 314
Consigli P 280 - 301+330+331 - 305+351+338 - 309+310 [1]

L'acido caprilico (nome IUPAC, acido ottanoico) è un acido carbossilico.

A temperatura ambiente si presenta come un liquido incolore dall'odore tenue. È un composto corrosivo.

Si trova in natura nella noce di cocco e nel latte materno.

È un liquido oleoso, minimamente solubile in acqua, con un leggero, spiacevole, sapore rancido. L'acido caprilico è usato commercialmente per la produzione di esteri usati in profumeria e per la produzione di coloranti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ scheda dell'acido caprilico su IFA-GESTIS
chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia