Acido palmitico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Acido palmitico
formula di struttura
Nome IUPAC
acido esadecanoico
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C16H32O2
Massa molecolare (u) 256,43
Aspetto solido bianca
Numero CAS [57-10-3]
PubChem 985
Proprietà chimico-fisiche
Solubilità in acqua insolubile
Temperatura di fusione 63 °C (336 K)
Temperatura di ebollizione 271 °C (544 K)
Indicazioni di sicurezza
Frasi H ---
Consigli P ---[1]

L'acido palmitico (acido esadecanoico secondo la nomenclatura IUPAC) è uno degli acidi grassi saturi più comuni negli animali e nelle piante. È un solido bianco che fonde a 63,1 °C e la sua formula chimica è CH3(CH2)14COOH. Il nome deriva dal fatto che si trova nell'olio di palma, ma è contenuto anche nel burro, nel formaggio, nel latte e nella carne.

L'acido palmitico è il primo acido grasso prodotto durante la sintesi degli acidi grassi e da esso possono essere prodotti acidi grassi a catena più lunga.

Alcuni derivati dell'acido palmitico sono stati usati durante la seconda guerra mondiale per produrre napalm.

La riduzione dell'acido palmitico genera alcool cetilico (o palmitolo o 1-esadecanolo).

Secondo uno studio del 2009, determinerebbe nell'ipotalamo una resistenza alla produzione di insulina e leptina, responsabili del senso di sazietà [2].

Il palmitato di miricile è il principale componente della cera d'api.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ scheda dell'acido palmitico su IFA-GESTIS
  2. ^ Palmitic acid mediates hypothalamic insulin resistance, SC Benoit et al., in Journal of Clinical Investigation, 1 settembre 2009, 2009;119(9) :2577

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

chimica Portale Chimica: Il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia