Picinisco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Picinisco
comune
Picinisco – Stemma
Picinisco – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Lazio Coat of Arms.svg Lazio
Provincia Provincia di Frosinone-Stemma.png Frosinone
Amministrazione
Sindaco Marco Scappaticci (lista civica) dal 06/05/2012
Territorio
Coordinate 41°39′00″N 13°52′00″E / 41.65°N 13.866667°E41.65; 13.866667 (Picinisco)Coordinate: 41°39′00″N 13°52′00″E / 41.65°N 13.866667°E41.65; 13.866667 (Picinisco)
Altitudine 725 m s.l.m.
Superficie 62,15 km²
Abitanti 1 256[1] (31-12-2010)
Densità 20,21 ab./km²
Frazioni Borgo Castellone, Fontitune, L'Antica, Liscia, Rocca degli Alberi, San Gennaro, San Giuseppe, Valle Porcina
Comuni confinanti Alfedena (AQ), Atina, Barrea (AQ), Gallinaro, Pizzone (IS), San Biagio Saracinisco, Sant'Elia Fiumerapido, Settefrati, Villa Latina
Altre informazioni
Cod. postale 03040
Prefisso 0776
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 060050
Cod. catastale G591
Targa FR
Cl. sismica zona 1 (sismicità alta)
Nome abitanti piciniscani
Patrono san Lorenzo
Giorno festivo 10 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Picinisco
Posizione del comune di Picinisco nella provincia di Frosinone
Posizione del comune di Picinisco nella provincia di Frosinone
Sito istituzionale

Picinisco (Pëcënìschë in dialetto locale) è un comune italiano di 1.256 abitanti della provincia di Frosinone nel Lazio.

Picinisco in Val di Comino.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Picinisco sorge a 725 metri s.l.m. nella Valle di Comino.

Gran parte del territorio comunale è compreso in quello del Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise.

Il territorio prevalentemente montuoso, interessa il versante occidentale del monte Meta, alto 2.242 metri, che dà il nome all'omonima catena montuosa, diventa prima collinare nella sua parte più meridionale, dove scorre il fiume Mollarino.

Altri rilievi importanti che ricadono nel territorio comunale sono il monte Altare, 2.173 m., il monte Tartaro, 2.191 m., Torretta di Paradiso, 1.976 m., il monte a Mare, 2.134 m., il monte Precicopeglia, 1.941 m. e il monte Nese, 1.633 m.[2]

Il fiume Melfa attraversa la parte occidentale del territorio comunale, scendendo dai rilievi appenninici al confine con l'Abruzzo.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Classificazione climatica: zona E, 2407 GR/G

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio di Picinisco ricade nella zona di influenza dei Sanniti prima, quindi dei Romani, fino alla caduta dell'Impero romano d'Occidente, seguendo le sorti dell'Italia in epoca Medievale.

La prima menzione di Picinisco si ha con un documento del 1150 di re Ruggero II di Sicilia, che delimita i confini di Atina.[senza fonte]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa di Santa Maria
  • Chiesa di San Rocco
  • Chiesa di San Nicola

Architetture militari[modifica | modifica wikitesto]

  • Castello

Aree naturali[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Arte[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura

La ragazza perduta, un romanzo scritto da David Herbert Lawrence e pubblicato nel 1920, è stato ispirato dalla permanenza dell'autore a Picinisco.

Cucina[modifica | modifica wikitesto]

Vini DOC

Il territorio comunale è luogo di produzione di alcuni vini regolamentati dal disciplinare Atina DOC.

Persone legate a Picinisco[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1927, a seguito del riordino delle Circoscrizioni Provinciali stabilito dal regio decreto n. 1 del 2 gennaio 1927, per volontà del governo fascista, quando venne istituita la provincia di Frosinone, Picinisco passò dalla provincia di Terra di Lavoro a quella di Frosinone.

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Sistema Informativo Territoriale del Lazio
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]