Vicalvi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Vicalvi
comune
Vicalvi – Stemma
Vicalvi – Veduta
Dati amministrativi
Stato Italia Italia
Regione Lazio Coat of Arms.svg Lazio
Provincia Provincia di Frosinone-Stemma.png Frosinone
Sindaco Gabriele Ricciardi (lista civica Il Quadrifoglio) dal 30/05/2011
Territorio
Coordinate 41°41′00″N 13°43′00″E / 41.683333°N 13.716667°E41.683333; 13.716667 (Vicalvi)Coordinate: 41°41′00″N 13°43′00″E / 41.683333°N 13.716667°E41.683333; 13.716667 (Vicalvi)
Altitudine 590 m s.l.m.
Superficie 8,22 km²
Abitanti 840[1] (31-12-2010)
Densità 102,19 ab./km²
Frazioni contrada Maschiuna-Casale, contrada Borgo contrada Colleflonio, contrada Colle Cappuccino, contrada Colle d'Agnese contrada Palombo, contrada Ponticelli, contrada Storta, contrada Mortale, contrada Delicata.
Comuni confinanti Alvito, Casalvieri, Fontechiari, Posta Fibreno
Altre informazioni
Cod. postale 03030
Prefisso 0776
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 060086
Cod. catastale L836
Targa FR
Cl. sismica zona 1 (sismicità alta)
Cl. climatica zona E, 2 148 GG[2]
Nome abitanti vicalvesi
Patrono san Bernardino da Siena
Giorno festivo 20 maggio
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Vicalvi
Posizione del comune di Vicalvi nella provincia di Frosinone
Posizione del comune di Vicalvi nella provincia di Frosinone
Sito istituzionale

Vicalvi ("Ucàluë" IPA: /Ukàlwə/ in dialetto vicalvese) è un comune sparso italiano di 840 abitanti della provincia di Frosinone nel Lazio.

Geografia fisica[modifica | modifica sorgente]

Territorio[modifica | modifica sorgente]

Si trova nella Valle di Comino. La parte più moderna ed abitata del paese si sviluppa in località Delicata, lungo la strada statale 627 della Vandra.

Clima[modifica | modifica sorgente]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Architetture religiose[modifica | modifica sorgente]

Chiesa dei SS. Giovanni Battista ed Evangelista; Contiguo al borgo medioevale è il borgo antico, fatto di case vecchie di alcuni secoli e tuttora abitate, che comprende anche la chiesa dei SS. Giovanni Battista ed Evangelista. Dalle vie e piazze del borgo antico si possono scorgere la Valcomino ad est e la valle del Liri ad ovest. Lungo la strada che porta ad Alvito si trova la piccola chiesetta di San Rocco.

Convento San Francesco

A poca distanza sorge l'antico convento di S. Francesco, fondato direttamente da Francesco d'Assisi nel 1222, nel luogo dove si dice che abbia fatto sgorgare acqua dalla roccia, creando una fonte.

Architetture militari[modifica | modifica sorgente]

Castello di Vicalvi

Il comune di Vicalvi è situato su un colle della Valle di Comino. Sulla cima, a 590 metri s.l.m., svetta un castello dell'XI secolo, visitabile su richiesta da effettuare al comune. Il castello è circondato dal vecchio borgo medioevale, fatto di case diroccate e oggetto di recenti progetti di recupero urbano, che hanno riguardato anche la chiesa di S. Pietro.

Mura ciclopiche

Nelle vicinanze del castello sono visibili anche i resti di mura ciclopiche appartenenti ad insediamenti preromani, probabilmente relativi ad una città sannita.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]

Cucina[modifica | modifica sorgente]

Vini DOC

Il territorio comunale è luogo di produzione di alcuni vini regolamentati dal disciplinare Atina DOC.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Nel 1927, a seguito del riordino delle Circoscrizioni Provinciali stabilito dal regio decreto N°1 del 2 gennaio 1927, per volontà del governo fascista, quando venne istituita la provincia di Frosinone, Vicalvi passò dalla provincia di Caserta a quella di Frosinone. Nel 1957 Posta Fibreno si staccò dal comune di Vilcavi, diventando comune autonomo.

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]