Aquino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Aquino (disambigua).
Aquino
comune
Aquino – Stemma Aquino – Bandiera
Aquino – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Lazio Coat of Arms.svg Lazio
Provincia Provincia di Frosinone-Stemma.png Frosinone
Amministrazione
Sindaco Libero Mazzaroppi (lista civica Aquino nel cuore) dal 27/05/2013
Territorio
Coordinate 41°30′00″N 13°42′00″E / 41.5°N 13.7°E41.5; 13.7 (Aquino)Coordinate: 41°30′00″N 13°42′00″E / 41.5°N 13.7°E41.5; 13.7 (Aquino)
Altitudine 109 m s.l.m.
Superficie 19,24 km²
Abitanti 5 309[1] (31.12.2011)
Densità 275,94 ab./km²
Comuni confinanti Castrocielo, Piedimonte San Germano, Pignataro Interamna, Pontecorvo
Altre informazioni
Cod. postale 03031
Prefisso 0776
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 060007
Cod. catastale A348
Targa FR
Cl. sismica zona 2A (sismicità media)
Cl. climatica zona C, 1 286 GG[2]
Nome abitanti aquinati
Patrono Tommaso d'Aquino e san Costanzo
Giorno festivo 7 marzo e 1º settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Aquino
Posizione del comune di Aquino nella provincia di Frosinone
Posizione del comune di Aquino nella provincia di Frosinone
Sito istituzionale

Aquino è un comune italiano di 5.309 abitanti della provincia di Frosinone nel Lazio.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La città è collocata nella valle del Liri, ricca di acque, tra cui quelle dello stesso fiume Liri, che confluiscono dai monti che racchiudono la valle: fino al XVI secolo erano nei pressi del nucleo urbano tre laghi, poi prosciugati.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome Aquino proviene dal latino Aquinum che significa “acqua”, questo termine sarebbe testimoniato dall’abbondanza di acqua che ancora oggi attraversa il territorio, comprese le tante piccole sorgenti che non fanno altro che confermare l’ipotesi di tale etimologia.

Aquino fu un importante centro, commerciale e produttivo lungo l'antica Via Latina, oggi è ancora un luogo di transito importante sulla direttiva Nord-Sud: qui convergono l'A1, la via Casilina e due tratte ferroviarie Roma-Napoli.

L'insediamento ha origini antichissime, ma di incerta datazione. Il territorio sembra abitato già dal neolitico e diventa volsco nel IV secolo a.C. La città viene fondata dai Volsci che la difesero dai Sanniti, prima della colonizzazione romana.

Nel 211 a.C. si avvalse del titolo di Urbs, cosa che era allora prerogativa della sola Roma.[senza fonte] Nel 125 a.C. venne distrutta la vicina città di Fregellae (si trovava nell'attuale territorio di Arce): l'importanza strategica di Aquino crebbe divenendo il nucleo più importante nell'area tra Roma e Capua. In epoca imperiale fu fino al III secolo un Municipio con "diritto di monetazione". [senza fonte] Oggi parte della Diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo, è stata sede episcopale almeno dal V secolo (Costantino).

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia d'argento al merito civile - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'argento al merito civile
«Comune strategicamente importante, situato sulla linea Gustav, occupato dalle truppe tedesche, fu sottoposto a violenti bombardamenti e feroci rappresaglie che procurarono numerose vittime civili e la quasi totale distruzione dell'abitato. I cittadini, costretti a trovare rifugio nei paesi circostanti, resistettero con fierissimo contegno agli stenti e alle più dure sofferenze per intraprendere, poi, la difficile opera di ricostruzione morale e materiale.»
— Aquino (FR), 1943-1944

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • Concattedrale di Aquino, è la concattedrale della Diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo
  • chiesa di Santa Maria della Libera, monumento nazionale risalente al IX secolo, in stile romanico; fu eretta sui resti di un tempio dedicato al culto di Ercole Liberatore in posizione sostanzialmente centrale rispetto alla zona archeologica. Il portale principale, situato sulla facciata, contiene un pregevole mosaico con Madonna col Bambino ed una raffigurazione che presenta due fondatrici della chiesa.[3]
  • Chiesa di San Pietro Vetere

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Architetture militari[modifica | modifica wikitesto]

  • i resti delle mura di epoca augustea sempre di epoca romana, del Capitolium, dell'Anfiteatro, delle terme pubbliche e di villae; in una di queste ultime nacque Giovenale
  • Torre del castello dei Conti di Aquino
  • resti della torre di san Gregorio Magno

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Tradizioni e folclore[modifica | modifica wikitesto]

  • Accensione dei "faoni" in onore di S.Tommaso - 6 marzo
  • Festa di S. Tommaso d'Aquino - 7 marzo
  • Fiera di S. Maria - 24 marzo
  • Esibizione dei gruppi addobbati con palme - sabato delle Palme
  • "Cultura Ciociara" Manifestazione enogastronomica - 16 e 17 luglio
  • Festa della Madonna di Canneto - 23 agosto-rientro dei pellegrini
  • Festa di S. Costanzo vescovo - 1º settembre
  • Festa della Madonna della Libera - 1ª domenica di ottobre
  • Palio della contea di Aquino - settembre

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

  • Premio internazionale Tommaso di Aquino - marzo
  • Concorso Tommaso d'Aquino - Veritas et Amor - marzo
  • Fiera di S. Vincenzo - 3ª domenica di maggio
  • Estate aquinate - agosto
  • Juvenaliana - ottobre

Persone legate ad Aquino[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Storicamente parte dell'antica provincia di Terra di Lavoro, nel 1927, a seguito del riordino delle Circoscrizioni Provinciali stabilito dal regio decreto N°1 del 2 gennaio 1927, per volontà del governo fascista, quando venne istituita la provincia di Frosinone, Aquino passò dalla provincia di Caserta a quella di Frosinone.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
27 maggio 2003 26 maggio 2013 Antonino Grincia lista civica Uniti per Aquino Sindaco
27 maggio 2013 in carica Libero Mazzaroppi lista civica Aquino nel cuore Sindaco

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ISTAT data warehouse
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ "Tesori d'Italia", Selezione dal Reader's Digest, 1975, p. 23
  4. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]