Vico nel Lazio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vico nel Lazio
comune
Vico nel Lazio – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Lazio Coat of Arms.svg Lazio
Provincia Provincia di Frosinone-Stemma.png Frosinone
Amministrazione
Sindaco Claudio Guerriero (Uniti per Vico) dall'08/06/2009
Territorio
Coordinate 41°47′00″N 13°21′00″E / 41.783333°N 13.35°E41.783333; 13.35 (Vico nel Lazio)Coordinate: 41°47′00″N 13°21′00″E / 41.783333°N 13.35°E41.783333; 13.35 (Vico nel Lazio)
Altitudine 721 m s.l.m.
Superficie 45,75 km²
Abitanti 2 314[1] (31-12-2010)
Densità 50,58 ab./km²
Frazioni Pitocco
Comuni confinanti Alatri, Collepardo, Guarcino, Morino (AQ)
Altre informazioni
Cod. postale 03010
Prefisso 0775
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 060087
Cod. catastale L843
Targa FR
Cl. sismica zona 2B (sismicità media)
Nome abitanti vichensi
Patrono san Giorgio
Giorno festivo 23 aprile
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Vico nel Lazio
Posizione del comune di Vico nel Lazio nella provincia di Frosinone
Posizione del comune di Vico nel Lazio nella provincia di Frosinone
Sito istituzionale

Vico nel Lazio è un comune italiano di 2.314 abitanti della provincia di Frosinone nel Lazio.

Geografia fisica[modifica | modifica sorgente]

Territorio[modifica | modifica sorgente]

Vico nel Lazio è situato su un colle calcareo a 721 m s.l.m. sulla catena montuosa dei Monti Ernici. Proprio nel territorio comunale di Vico nel Lazio, con i suoi 1.952 metri, si trova il monte Monna, una delle vette più alte degli Ernici.

Clima[modifica | modifica sorgente]

Classificazione climatica: zona E, 2418 GR/G

Storia[modifica | modifica sorgente]

Le origini di Vico del Lazio restano oscure: da vari documenti risalenti intorno all'anno 1000 emergono alcuni dati tali da far ritenere che il castello fosse già esistente.

Situato in una zona certamente strategica il suo aspetto e la posizione dominatrice sul territorio, dimostra il classico aspetto di castello medioevale dalle caratteristiche difensive con una particolarità

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Architetture religiose[modifica | modifica sorgente]

  • La chiesa romanica di Santa Maria risalente al XIII secolo e dedicata alla Madonna del Rosario
  • la collegiata di San Michele Arcangelo del 1200, restaurata nel 1800, che è anche la chiesa principale dal quale l'ultima domenica di luglio esce e viene portata per le vie del borgo la statua a mezzo busto del santo patrono Giorgio Martire, accompagnata dalle confraternite del paese.
  • Santuario Madonna del Campo esterno al paese del XV-XVI secolo con prezioso affresco della Trinità.
  • Chiesa del Carmine o della Trinità fuori le mura nei pressi di Porta Orticelli con dipinto madonna sull'altare
  • Chiesa di Sant'Antonio abate chiesa rurale isolata ad unica navata con affreschi sull'altare.

Architetture civili[modifica | modifica sorgente]

  • Palazzo del governatore, anticamente dimora dei Colonna (prima) e dei Tolomei (dopo) ed edificato nel XIII secolo. Il paese di Vico venne ceduto dai Colonna ai Tolomei nel '500, insieme ad altri paesi ernici.

Architetture militari[modifica | modifica sorgente]

  • Cinta muraria, intatta, che racchiude il borgo medioevale rimasto completamente immutato.La cinta muraria dell'XI secolo, interamente costruita in pietra locale, cinge l'intero paese ed è dotata di tre porte: Porta Orticelli, Porta Guarcino (nel quale è possibile ammirare antichi affreschi) e la Porta a Monte dov'è incastonata una pietra con scritto:"NERVA IMPERANTE", ciò fa pensare che vi fosse una cinta muraria preesistente di origine Romana del quale rimane solamente l'Arco di Sant'Andrea (verso Porta Guarcino).

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[2]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Nel 1872 Vico cambiò denominazione in Vico nel Lazio.

Nel 1927, a seguito del riordino delle Circoscrizioni Provinciali stabilito dal regio decreto N°1 del 2 gennaio 1927, per volontà del governo fascista, quando venne istituita la provincia di Frosinone, Vico nel Lazio passò dalla provincia di Roma a quella di Frosinone.

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]