Morolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Morolo
comune
Morolo – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Lazio Coat of Arms.svg Lazio
Provincia Provincia di Frosinone-Stemma.png Frosinone
Amministrazione
Sindaco Anna Maria Girolami (lista civica Uniti per Morolo) dal 07/06/2009
Territorio
Coordinate 41°38′00″N 13°12′00″E / 41.633333°N 13.2°E41.633333; 13.2 (Morolo)Coordinate: 41°38′00″N 13°12′00″E / 41.633333°N 13.2°E41.633333; 13.2 (Morolo)
Altitudine 397 m s.l.m.
Superficie 26,48 km²
Abitanti 3 299[1] (31-12-2010)
Densità 124,58 ab./km²
Comuni confinanti Ferentino, Gorga (RM), Sgurgola, Supino
Altre informazioni
Cod. postale 03017
Prefisso 0775
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 060045
Cod. catastale F740
Targa FR
Cl. sismica zona 2B (sismicità media)
Cl. climatica zona D, 2 044 GG[2]
Nome abitanti morolani
Patrono san Michele Arcangelo
Giorno festivo 8 maggio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Morolo
Posizione del comune di Morolo nella provincia di Frosinone
Posizione del comune di Morolo nella provincia di Frosinone
Sito istituzionale
Ciambella di Morolo in mostra al Salone del gusto.

Morolo (Muròlu in dialetto ciociaro[3]) è un comune italiano di 3.299 abitanti della provincia di Frosinone nel Lazio.

Geografia fisica[modifica | modifica sorgente]

Territorio[modifica | modifica sorgente]

Situato a 397 metri di altezza, tra l’altopiano dei Monti Lepini e la piana del Sacco.

Clima[modifica | modifica sorgente]

Ha un clima temperato in inverno e fresco in estate,

Storia[modifica | modifica sorgente]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Architetture religiose[modifica | modifica sorgente]

  • Chiesa Collegiata di Santa Maria Assunta. Dopo aver attraversato strade e vicoli in salita ci si trova al cospetto della monumentale ed imponente facciata della Chiesa Collegiata di Santa Maria Assunta, costruita nel 1642 con la doppia scalinata, al cui ingresso è stato posto nel 1973 un elaborato cancello in bronzo. Sulla sommità delle scale si trova la statua di San Francesco riprodotto dall'opera di Ernesto Biondi. L’immagine del santo domina sull’omonima piazza, punto di ritrovo per i morolani e di richiamo per i turisti. Al centro di essa c’è la fontana su cui sono raffigurati a rilievo due mascheroni e lo stemma dei Colonna.
  • Chiesa di San Pietro del 1694
  • Santuario della Madonna delle Grazie, presso la Chiesa della Madonna del Piano, situata ai piedi del paese.

Architetture militari[modifica | modifica sorgente]

  • Castello; nel punto più alto del paese, tra il verde cupo delle montagne emergono i resti del Castello dei Colonna. Lì entro la cerchia delle mura castellane, accessibili anche oggi attraverso quelle porte alle quali si accedeva nei primi secoli della vita morolana, abita parte della popolazione.

Altro[modifica | modifica sorgente]

  • La sorgente Sant'Antone (mt. 1005), la cui acqua è efficace contro gli acidi urici ed i calcoli renali, si trova a breve distanza del paese.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[4]

Cucina[modifica | modifica sorgente]

  • GranCacio di Morolo, formaggio stagionato da 5 a 24 mesi
  • Ciambella di Morolo, formaggio semi-stagionato a pasta filata.

Musica[modifica | modifica sorgente]

  • Gruppo Folkloristico "Chigli de 'Mbrolo"

Istituzioni, enti e associazioni[modifica | modifica sorgente]

  • Croce di San Giovanni - S.O.G.IT.
  • Protezione Civile Volontari

Persone legate a Morolo[modifica | modifica sorgente]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Nel 1927, a seguito del riordino delle Circoscrizioni Provinciali stabilito dal regio decreto N°1 del 2 gennaio 1927, per volontà del governo fascista, quando venne istituita la provincia di Frosinone, Morolo passò dalla provincia di Roma a quella di Frosinone.

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Morolo è gemellato con:

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica sorgente]

Sport[modifica | modifica sorgente]

Podismo[modifica | modifica sorgente]

  • Podistica Amatori Morolo

Calcio[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 430.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]