Angioini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'antica provincia francese, vedi Angiò (Francia); se invece stai cercando la prima dinastia di Angiò-Plantageneti, vedi Plantageneti

Angioini è l'appellativo dato a due distinte dinastie medievali cadette dei Capetingi di Francia, che presero il nome dalla contea (dal 1360 ducato) di Angiò, provincia occidentale della Francia, dopo che questa provincia venne sottratta ai Plantageneti ed annessa ai domini diretti della corona. Queste dinastie, nelle loro varie diramazioni, riuscirono in seguito a governare molti paesi in Europa, tra cui la Provenza, la Lorena, la Polonia e l'Ungheria, oltre ai regni di Napoli e brevemente quello di Sicilia.

La vera e propria prima dinastia a governare sull'Angiò fu quella dei Plantageneti cui però è scorretto attribuire il termine di Angioini, riservato ai cadetti di Francia.

La contea di Angiò passò alla corona di Francia con Filippo Augusto nel 1205. Il nipote, il re Luigi IX il Santo la diede in feudo al fratello Carlo nel 1246, che diede origine ad una seconda dinastia di conti e poi duchi d'Angiò, propriamente detti Angioini.

Capostipite degli Angioini è Carlo I d'Angiò, che si stanziò nel Regno di Napoli.

Prima dinastia angioina[modifica | modifica wikitesto]

Stemma dei conti d'Angiò, divenuto poi lo stemma anche del Regno di Napoli, conosciuto anche come Angiò-antico

Detta anche Linea seniore, o Capetingi-Angiò, deriva dal primo conte:

Nel 1290, la contea di Angiò fece parte della dote della figlia di Carlo II, Margherita d'Angiò (nata nel 1273 e morta nel 1299), e passò quindi per matrimonio a Carlo di Valois (nato nel 1270 e morto nel 1325), figlio terzogenito del re di Francia Filippo III, che nel 1297 divenne conte di Angiò e pari del regno. Il figlio di costoro, Filippo di Valois (nato nel 1293 e morto nel 1350), ereditò la contea alla morte del padre e nel 1328 divenne re di Francia con il nome di Filippo VI, ricongiungendo l'Angiò alla corona. Suo figlio, il re Giovanni II il Buono (nato nel 1319 e morto nel 1364) diede al proprio figlio cadetto Luigi il titolo di duca d'Angiò nel 1360, trasformando la contea in ducato e dando così vita ad una nuova dinastia angioina.

Seconda dinastia angioina[modifica | modifica wikitesto]

Stemma dei duchi d'Angiò, divenuto poi quello della provincia e conosciuto anche come Angiò-moderno
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Angioini (Valois).

Duchi di Angiò furono:

Il ducato d'Angiò ritornò infine alla corona di Francia, al re Luigi XI, al quale l'ultimo duca aveva inoltre ceduto i propri diritti sul regno di Napoli: questa cessione fu più tardi il pretesto in base al quale il re di Francia Carlo VIII scese in Italia nel 1494.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]