Gremiasco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gremiasco
comune
Gremiasco – Stemma Gremiasco – Bandiera
Piazza del borgo storico, il castello malaspiniano e il municipio
Piazza del borgo storico, il castello malaspiniano e il municipio
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Provincia Provincia di Alessandria-Stemma.png Alessandria
Amministrazione
Sindaco Germano Giovanni Nuvione (lista civica) dal 14/06/2004
Territorio
Coordinate 44°47′50″N 9°06′28″E / 44.797222°N 9.107778°E44.797222; 9.107778 (Gremiasco)Coordinate: 44°47′50″N 9°06′28″E / 44.797222°N 9.107778°E44.797222; 9.107778 (Gremiasco)
Altitudine 400 m s.l.m.
Superficie 17,38 km²
Abitanti 362[2] (31-12-2010)
Densità 20,83 ab./km²
Frazioni Albora, Bernona, Caschina Brichetti, Codevico, Colombassi, Castagnola, Fornace, Fovia, Gaggino, Guardamonte, Lunaro, Malvista, Martinetto, Matte, Musigliano, Pradelle, Riarasso, Ronco, Solaro, Stemigliano, Valbeccara[1]
Comuni confinanti Bagnaria (PV), Brignano-Frascata, Cecima (PV), Fabbrica Curone, Montacuto, Ponte Nizza (PV), San Sebastiano Curone, Varzi (PV)
Altre informazioni
Cod. postale 15050
Prefisso 0131
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 006083
Cod. catastale E164
Targa AL
Cl. sismica zona 3A (sismicità bassa)
Nome abitanti gremiaschesi
Patrono san Giacomo
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Gremiasco
Sito istituzionale

Gremiasco (Gremiasch in piemontese, localmente Gremiàscu) è un comune italiano della provincia di Alessandria, in Piemonte, situato sulla destra del torrente Curone.

Fa parte della Comunità Montana Valli Curone Grue e Ossona.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Feudo dei Malaspina, dei Fieschi e dei Doria, divenne comune nel 1818. Durante il periodo fascista fu inglobato nel comune di San Sebastiano Curone.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Chiesa parrocchiale[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa parrocchiale fu riedificata nel 1697 su una preesistente pieve romanica. L'interno è a navata unica con cappelle laterali, in stile barocco. Su un lato dell'abside attuale, si conserva tuttora l'abside romanica, in pietra lavorata, un tempo usata come ripostiglio e oggi, restaurata, adibita alla conservazione del SS. Sacramento.

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Esempio di dialetto gremiaschese[modifica | modifica wikitesto]

IL PADRE NOSTRO.

Pôre nòstru, che t’jé int’u sjé, c’u tò nòme u sèja sèmpre sauntu; c’u véna u tò régnu; c’u vaga tüttu cmè che t’vö téi, int’u sjé e int’a tèra aséi. Maundne e pau incö e tüti i dì, e làsa andô i nòstri débti cmè nujôtri a i lasm'andô a quèj ch’i g’aun da dône a nui. Mèttne méja in tentasiou ma vôrdne da e mô. E c’u séja pareggiu.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di Gremiasco - Statuto.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte