Morsasco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Morsasco
comune
Morsasco – Stemma
Panorama del castello e della chiesa
Panorama del castello e della chiesa
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Provincia Provincia di Alessandria-Stemma.png Alessandria
Amministrazione
Sindaco Luigi Scarsi (lista civica) dal 14/06/2004
Territorio
Coordinate 44°40′00″N 8°33′07″E / 44.666667°N 8.551944°E44.666667; 8.551944 (Morsasco)Coordinate: 44°40′00″N 8°33′07″E / 44.666667°N 8.551944°E44.666667; 8.551944 (Morsasco)
Altitudine 350(paese) m s.l.m.
Superficie 10,29 km²
Abitanti 704[1] (31-12-2010)
Densità 68,42 ab./km²
Frazioni Caramagna (Pontechino)
Comuni confinanti Cremolino, Orsara Bormida, Prasco, Strevi, Trisobbio, Visone
Altre informazioni
Cod. postale 15010
Prefisso 0144
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 006112
Cod. catastale F751
Targa AL
Cl. sismica zona 3A (sismicità bassa)
Cl. climatica zona E, 2 758 GG[2]
Nome abitanti morsaschesi
Patrono san Bartolomeo
Giorno festivo 24 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Morsasco
Sito istituzionale

Morsasco (Morzasch in piemontese) è un comune italiano di 719 abitanti della provincia di Alessandria.

Situato nel Monferrato Ovadese a 350 metri s.l.m.(paese), dista circa 11 km da Ovada e 12 km da Acqui Terme.

Stemma[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma è un castello con merli guelfi, su campo azzurro, come dal regolamento comunale:

"Art. 6 Stemma e gonfalone

1. Il Comune negli atti e nel sigillo si identifica col nome Morsasco e con lo stemma. Tale stemma, concesso con D.P.R. 01/02/1957, è così raffigurato: D’azzurro, al castello d’argento, murato di nero, torricellato di un pezzo centrale, merlato alla guelfa, aperto e finestrato del campo, fondato su campagna di verde. Ornamenti esteriori da Comune." [3]

Monumenti[modifica | modifica wikitesto]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Prevalentemente agricola; vigne di Dolcetto d'Ovada DOCG e Barbera del Monferrato DOC e Cortese dell'Alto Monferrato DOC.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il paese fu feudo dei Marchesi del Bosco, quindi dei Malaspina, dei conti Lodron, dei Gonzaga, dei Centurione e dei Pallavicino.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Gli sport tipici sono il tamburello, esso viene praticato nella frazione Caramagna, e il calcio a 5 tramite la squadra del paese l'A.C. Morsasco ed in fine le bocce. Il campo principale della squadra è il comunale di Morsasco in fondo sintetico, l'impianto sportivo "Gaetano Scirea". I colori sociali sono il giallo e il blu. In paese è presente anche un bocciodromo (bocciofila morsaschese) composto da un bar 4 giochi illuminati da volo e 4 giochi illuminati da piede fermo, che nel periodo estivo aggrega con i propri eventi sportivi numerosi giocatori da ogni dove.

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Estratto dallo Statuto Comunale approvato con deliberazione del consiliare n. 25 in data 28 novembre 2002
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Ennio e Giovanni Rapetti, "Morsasco e i suoi antichi statuti" - De Ferrari Editore, 2001

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte