Viguzzolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Viguzzolo
comune
Viguzzolo – Stemma Viguzzolo – Bandiera
Viguzzolo – Veduta
Piazza Libertà
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaProvincia di Alessandria-Stemma.png Alessandria
Amministrazione
SindacoGiuseppe Chiesa (lista civica) dal 25/05/2014
Territorio
Coordinate44°54′19″N 8°55′25″E / 44.905278°N 8.923611°E44.905278; 8.923611 (Viguzzolo)
Altitudine128 m s.l.m.
Superficie18,31 km²
Abitanti3 064[1] (12-5-2022)
Densità167,34 ab./km²
Comuni confinantiBerzano di Tortona, Casalnoceto, Castellar Guidobono, Pontecurone, Sarezzano, Tortona, Volpeglino
Altre informazioni
Cod. postale15058
Prefisso0131
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT006181
Cod. catastaleL904
TargaAL
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[2]
Cl. climaticazona E, 2 522 GG[3]
Nome abitantiviguzzolesi (Bisgulè)
PatronoNatività della Beata Vergine Maria
Giorno festivo8 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Viguzzolo
Viguzzolo
Viguzzolo – Mappa
Mappa del Comune di Viguzzolo all'interno della Provincia di Alessandria
Sito istituzionale

Viguzzolo (Vigseu in dialetto tortonese) è un comune italiano di 3 064 abitanti[1] della provincia di Alessandria, in Piemonte, situato sulla destra del torrente Grue, nella pianura in prossimità della sua confluenza nello Scrivia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Già citato in documenti del IX secolo, fu libero comune e nel 1278 ottenne la cittadinanza tortonese. Entrò con Tortona nei possedimenti viscontei. Con l'avvento degli Sforza, fu costretto a pubblica sottomissione, sotto la minaccia di distruzione. Concesso in feudo ai Fogliani di Piacenza nel 1468, restò a questa famiglia anche dopo il passaggio ai Savoia.

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma di Viguzzolo rappresenta un giovane che lotta con un leone afferrandolo per le fauci, ed è accompagnato dal motto Fortibus tantum pugna pro Patria.

L'emblema comunale riprende il blasone della famiglia Squarzoni, estintasi nel Tortonese nel corso del XIV secolo ma tuttora presente nel Ferrarese e in alcune zone del Veneto. Molti identificano il giovane in lotta con il leone con Ercole[4] ma è più probabile sia invece raffigurato Sansone, che, come riportato nel Libro dei Giudici (14, 14) uccise un leone a mani nude squarciandogli le fauci, e non soffocandolo come aveva invece fatto Ercole.[5] Questa ipotesi è rafforzata dal motto che accompagna lo stemma degli Squarzoni: De forti dulcedo, che riprende la frase pronunciata da Sansone nella Bibbia: «De comediente exirit cibis, et de forti egressa est dulcedo» ("Dal divoratore è uscito il cibo, e dal forte la dolcezza").

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa parrocchiale dell'Assunta

Parrocchiale dell'Assunta[modifica | modifica wikitesto]

La parrocchiale dell'Assunta è un ampliamento (1598-1603) dell'oratorio di San Bartolomeo. La facciata barocca presenta un portale con timpano spezzato; l'interno a tre navate conserva un altar maggiore proveniente dalla chiesa di San Marziano in Tortona. È presente anche un oratorio.

Monastero dell'Annunziata[modifica | modifica wikitesto]

Il Monastero dell'Annunziata risale al XV secolo; ospitò monache dell'ordine e della regola di Sant'Agostino e fu soppresso nel 1770 da papa Clemente XIV. Oggi è sede municipale, delle scuole e della biblioteca civica.

Pieve di Santa Maria[modifica | modifica wikitesto]

La pieve di Santa Maria è il monumento più importante di Viguzzolo. L'attuale edificio venne edificato nel XI secolo, anche se un documento dell'893 attesta che già allora esisteva un edificio di culto, e la presenza di elementi architettonici anteriori al Mille ne convalida l'ipotesi. Dopo un periodo di sviluppo e importanza fra XII e XIII secolo, la pieve fu abbandonata[6]. L'edificio è di costruzione romanica semplice, a tre navate, con tre absidi semicircolari e tetto a doppio spiovente. La facciata, decorata da archetti pensili divisi irregolarmente da lesene, presenta una porta ad arco a tutto sesto, e un occhio circolare, probabilmente costruito, come il piccolo campanile a vela, in epoca successiva. All'interno le navate sono divise in quattro campate di pilastri di forma quadrangolare con semicolonne addossate e contrapposte. Nella navata di destra si apre l'accesso alla cripta costituita da tre piccole navate scandite da colonnine e capitellini di pietra che reggono volte a crociera. La pieve è di proprietà del Comune di Viguzzolo ed è di norma chiusa al pubblico. Per concordare le visite ci si può rivolgere alla Associazione Culturale Viguzzolese (Acv): cellulare 351 6704484.

Galleria d'immagini della pieve[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[7]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Tra il 1889 e il 1934 Viguzzolo fu servito dalla tranvia Tortona-Monleale.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Il municipio

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2 luglio 1985 25 maggio 1990 Mario Marini Partito Socialista Italiano Sindaco [8]
25 maggio 1990 24 aprile 1995 Mario Marini Partito Socialista Italiano Sindaco [8]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Mario Marini centro-sinistra Sindaco [8]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Mario Marini lista civica Sindaco [8]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Luigi Butteri Rolandi lista civica Sindaco [8]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Luigi Butteri Rolandi lista civica: piazza libertà Sindaco [8]
26 maggio 2014 26 maggio 2019 Giuseppe Chiesa lista civica: cambiare per Viguzzolo Sindaco [8]
26 maggio 2019 in carica Giuseppe Chiesa lista civica: cambiare per Viguzzolo Sindaco [8]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

La Viguzzolese dopo anni trascorsi in Promozione Piemontese milita ormai da alcuni anni in Seconda Categoria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 1º gennaio 2021.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ Vittorio Spreti così descrive lo stemma della famiglia Squarzoni: d'azzurro, all'Ercole nudo appoggiato sulla schiena di un leone in atto di squarciargli la gola, il tutto al naturale, movente da un terreno di verde, accompagnato nel cantone destro del capo da un sole nascente d'oro e sormontato da un breve d'argento carico del motto “De forti dulcedo".
  5. ^ Carlo Varni, Ercole o Sansone?, su ilpopolotortona.it. URL consultato il 24 ottobre 2021.
  6. ^ Viguzzolo (AL): Pieve di Santa Maria Assunta - sul portale Archeocarta - Carta Archeologica del Piemonte
  7. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 12-5-2022.
  8. ^ a b c d e f g h http://amministratori.interno.it/

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN152637826 · GND (DE4516332-7 · WorldCat Identities (ENlccn-n2002038673
  Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Piemonte