Alzano Scrivia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alzano Scrivia
comune
Alzano Scrivia – Stemma Alzano Scrivia – Bandiera
Alzano Scrivia – Veduta
Municipio
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaProvincia di Alessandria-Stemma.png Alessandria
Amministrazione
SindacoAdolfo Guagnini (lista civica Per Alzano Scrivia) dal 25-5-2014
Territorio
Coordinate45°01′08″N 8°52′54″E / 45.018889°N 8.881667°E45.018889; 8.881667 (Alzano Scrivia)Coordinate: 45°01′08″N 8°52′54″E / 45.018889°N 8.881667°E45.018889; 8.881667 (Alzano Scrivia)
Altitudine77 m s.l.m.
Superficie2,13 km²
Abitanti366[1] (30-4-2017)
Densità171,83 ab./km²
Comuni confinantiCastelnuovo Scrivia, Guazzora, Isola Sant'Antonio, Molino dei Torti
Altre informazioni
Cod. postale15050
Prefisso0131
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT006008
Cod. catastaleA245
TargaAL
Cl. sismicazona 3A (sismicità bassa)
Cl. climaticazona E, 2 547 GG[2]
Nome abitantialzanesi
Patronosan Lorenzo Martire
Giorno festivo10 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Alzano Scrivia
Alzano Scrivia
Sito istituzionale

Alzano Scrivia (Alsan in dialetto tortonese) è un comune italiano di 366 abitanti della provincia di Alessandria, in Piemonte. Con i comuni di Calvignasco e Zelo Surrigone (entrambi della provincia di Milano), può essere considerato il comune più pianeggiante d'Italia, essendo il dislivello massimo del territorio comunale pari a 1 m s.l.m.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Situato poco a monte della confluenza tra il Po e lo Scrivia, il comune si trova ai confini tra il tortonese e la Lomellina, a circa 35 km da Alessandria. Antico centro agricolo è situato nella pianura alluvionale. La sua storia è legata al vicino Molino dei Torti con cui tra il 1928 e il 1946 formò un unico comune chiamato Molino Alzano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il borgo si chiamò semplicemente Alzano fino al 1925. La famiglia dei Torti da cui prende il nome il paese vicino aveva ad Alzano un "Castello fortificato", sorgeva nei pressi della cinquecentesca Parrocchiale, dedicata alla Madonna, fu assediato e conquistato dagli spagnoli alla metà del XVIII secolo. Del maniero non ne rimane più traccia: venne completamente abbattuto nel 1824.

Nel passato anche recente le piene dei fiumi hanno più volte modificato la natura dei luoghi. Nei nomi dei comuni della zona ricorre spesso questo legame, spesso conflittuale con l'acqua; da Guazzora, la latina Guadatorium , ad Alluvioni Cambiò, che nel toponimo riassume la storia del borgo ricostruito dopo un'inondazione, a Isola Sant'Antonio, oggi situato sulla terraferma, ma nata intorno alla metà del Cinquecento in mezzo alle lanche del Po.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]


Economia[modifica | modifica wikitesto]

In cambio l'abbondanza di acque rende il terreno fertile. Alzano produce cereali e foraggi per l'allevamento del bestiame, ma anche pregiati ortaggi e frutta. Alzano celebra la festa patronale in occasione della Natività di Maria, la quarta domenica di settembre. Il lunedì successivo si svolge la tradizionale fiera del bestiame e delle merci.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
6 dicembre 1987 3 giugno 1990 Bruno Bassi Partito Socialista Democratico Italiano Sindaco [4]
3 giugno 1990 24 aprile 1995 Piero Caldirola Partito Socialista Democratico Italiano Sindaco [4]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Piero Caldirola centro Sindaco [4]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Piero Caldirola lista civica Sindaco [4]
14 giugno 2004 7 giugno 2009 Piero Angelo Cisi lista civica Sindaco [4]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Piero Angelo Cisi lista civica: per Alzano Scrivia Sindaco [4]
26 maggio 2014 in carica Adolfo Guagnini lista civica: per Alzano Scrivia Sindaco [4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 aprile 2017.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ a b c d e f g http://amministratori.interno.it/

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN240160485
Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte