Carbonara Scrivia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carbonara Scrivia
comune
Carbonara Scrivia – Stemma
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaProvincia di Alessandria-Stemma.png Alessandria
Amministrazione
SindacoFlaviano Gnudi (lista civica: colombe e torre civica) dal 26/05/2014
Territorio
Coordinate44°51′00″N 8°52′15″E / 44.85°N 8.870833°E44.85; 8.870833 (Carbonara Scrivia)Coordinate: 44°51′00″N 8°52′15″E / 44.85°N 8.870833°E44.85; 8.870833 (Carbonara Scrivia)
Altitudine177 m s.l.m.
Superficie5,05 km²
Abitanti1 125[1] (31-5-2017)
Densità222,77 ab./km²
Comuni confinantiSpineto Scrivia, Tortona, Villaromagnano
Altre informazioni
Cod. postale15050
Prefisso0131
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT006030
Cod. catastaleB736
TargaAL
Cl. sismicazona 3A (sismicità bassa)
Nome abitanticarbonaresi
PatronoSan Martino
Giorno festivo11 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Carbonara Scrivia
Carbonara Scrivia
Sito istituzionale

Carbonara Scrivia (Carbunera in dialetto tortonese) è un comune italiano di 1.125 abitanti della provincia di Alessandria, in Piemonte.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]


Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
12 giugno 1985 1º giugno 1990 Roberto Gualdi - Sindaco [3]
1º giugno 1990 26 agosto 1992 Oreste Monetti Democrazia Cristiana Sindaco [3]
25 settembre 1992 24 aprile 1995 Lorenzo Ferretti Partito Socialista Italiano Sindaco [3]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Lorenzo Ferretti centro Sindaco [3]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Flaviano Gnudi lista civica Sindaco [3]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Flaviano Gnudi lista civica Sindaco [3]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Mario Mantelli lista civica Sindaco [3]
26 maggio 2014 in carica Flaviano Gnudi lista civica: colombe e torre civica Sindaco [3]

Monumenti[modifica | modifica wikitesto]

Al centro del paese si erge un dongione, unico resto di un castello che dovrebbe risalire al XIV secolo o primi anni del XV secolo, di proprietà dei Guidobono Cavalchini che lo mantennero fino agli anni '80 del Novecento, per poi farne dono al Comune di Carbonara Scrivia. La rocca, al pari del castello di cui oggi non rimane alcuna traccia, fu più volte distrutta e ricostruita; nel 1828 un forte terremoto rovinò la fortezza e qualche anno più tardi l'ultimo e definitivo crollo del tetto danneggiò notevolmente la costruzione, di cui resta la struttura esterna [4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte