Isola Sant'Antonio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Isola Sant'Antonio
comune
Isola Sant'Antonio – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Provincia Provincia di Alessandria-Stemma.png Alessandria
Amministrazione
Sindaco Ezio Pallavicini (lista civica) dal 30/05/2006
Territorio
Coordinate 45°01′52″N 8°51′04″E / 45.031111°N 8.851111°E45.031111; 8.851111 (Isola Sant'Antonio)Coordinate: 45°01′52″N 8°51′04″E / 45.031111°N 8.851111°E45.031111; 8.851111 (Isola Sant'Antonio)
Altitudine 76 m s.l.m.
Superficie 23,55 km²
Abitanti 742[1] (30-6-2011)
Densità 31,51 ab./km²
Comuni confinanti Alluvioni Cambiò, Alzano Scrivia, Bassignana, Casei Gerola (PV), Castelnuovo Scrivia, Cornale e Bastida (PV), Gambarana (PV), Guazzora, Mezzana Bigli (PV), Molino dei Torti, Pieve del Cairo (PV), Sale
Altre informazioni
Cod. postale 15050
Prefisso 0131
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 006087
Cod. catastale E360
Targa AL
Cl. sismica zona 3A (sismicità bassa)
Nome abitanti isolani
Patrono Sant'Antonio di Padova
Giorno festivo 13 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Isola Sant'Antonio
Isola Sant'Antonio
Sito istituzionale

Isola Sant'Antonio (Ìsola Sant Antòni in piemontese) è un comune italiano di 742 abitanti della Provincia di Alessandria, in Piemonte, situato sulla destra del Po, nella piana alluvionale creata dalla confluenza del fiume Tanaro e dello Scrivia, confinante a nord con la Lombardia, facente parte dell'area del Tortonese.

Con Molino dei Torti è il comune meno alto del Piemonte [2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Zona paludosa, costituita da isolette separate da canali, prese il nome dalla conformazione del terreno e da una cappella ivi dedicata al santo.

Nel 1545 i marchesi Isimbardi, feudatari del luogo, vi insediarono contadini in pianta stabile per la coltivazione delle fertili terre.

Fece parte della Lomellina fino al 1800, quando Napoleone con un decreto staccò il territorio di Isola dalla Provincia della Lomellina e lo pose nel Comune di Alluvioni Cambiò nel Dipartimento di Marengo. Divenne comune nel 1818, per decreto del re di Sardegna.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Il Comune di Pieve del Cairo nel territorio provinciale pavese. Si noti l'isola amministrativa citata.

All'interno del territorio comunale è presente la piccola isola amministrativa di San Pio, appartenente al comune di Pieve del Cairo in Provincia di Pavia, ovvero una enclave lombarda in territorio piemontese.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
27 giugno 1985 1º giugno 1990 Aldo Balduzzi Partito Comunista Italiano Sindaco [4]
1º giugno 1990 10 giugno 1991 Aldo Balduzzi Partito Socialista Italiano Sindaco [4]
10 giugno 1991 10 settembre 1991 Maria Teresa Aliberti Comm. pref. [4]
10 settembre 1991 6 dicembre 1991 Claretta Zuccheri Comm. straordinario [4]
6 dicembre 1991 18 novembre 1996 Ornella Arfini Arzani - Sindaco [4]
18 novembre 1996 14 maggio 2001 Ornella Arfini Arzani lista civica Sindaco [4]
24 maggio 2001 30 maggio 2006 Ornella Arfini Arzani lista civica Sindaco [4]
30 maggio 2006 16 maggio 2011 Ezio Pallavicini lista civica Sindaco [4]
16 maggio 2011 in carica Ezio Pallavicini lista civica: campanile Sindaco [4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ISTAT - Bilancio demografico mensile al 30-6-2011.
  2. ^ Tuttitalia
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ a b c d e f g h i http://amministratori.interno.it/

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte