Calliano (Trentino-Alto Adige)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Calliano
comune
Calliano – Stemma
Calliano – Veduta
Calliano – Veduta
Panorama di Calliano con la chiesa di San Lorenzo e Castel Beseno sullo sfondo
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Trentino-South Tyrol.svg Trentino-Alto Adige
ProvinciaTrentino CoA.svg Trento
Amministrazione
SindacoLorenzo Conci (Lista civica) dall'11-5-2015 (2º mandato dal 22-9-2020)
Data di istituzione24-6-1947
Territorio
Coordinate45°56′N 11°05′E / 45.933333°N 11.083333°E45.933333; 11.083333 (Calliano)
Altitudine187 m s.l.m.
Superficie10,2 km²
Abitanti2 012[1] (31-10-2021)
Densità197,25 ab./km²
Comuni confinantiBesenello, Folgaria, Nomi, Rovereto, Volano
Altre informazioni
LingueItaliano
Cod. postaleCAP 38060
Prefisso0464
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT022035
Cod. catastaleB419
TargaTN
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[2]
Nome abitanticalianoti
PatronoSan Lorenzo
Giorno festivo10 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Calliano
Calliano
Calliano – Mappa
Calliano – Mappa
Posizione del comune di Calliano
nella provincia autonoma di Trento
Sito istituzionale

Calliano (Caliam o Calian nel dialetto trentino[3]) è un comune italiano di 2 012 abitanti della provincia autonoma di Trento.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1487 fu combattuta la battaglia di Calliano fra le truppe della Repubblica di Venezia e quelle trentine e tirolesi.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Media[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Il comune è stato sede di alcune riprese de La dama velata.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
30 dicembre 1988 12 giugno 1990 Francesco Giapponi Democrazia Cristiana Sindaco
12 giugno 1990 25 marzo 1993 Domenico Marcolini Democrazia Proletaria Sindaco
16 agosto 1993 5 giugno 1995 Domenico Marcolini Lista civica Sindaco
5 giugno 1995 15 maggio 2000 Renato Penner Lista civica Sindaco
15 maggio 2000 9 maggio 2005 Andrea Benoni Lista civica Sindaco
9 maggio 2005 17 maggio 2010 Marco Pompermaier Lista civica Sindaco
17 maggio 2010 11 maggio 2015 Marco Pompermaier Lista civica Sindaco
11 maggio 2015 22 settembre 2020 Lorenzo Conci Lista civica Sindaco
22 settembre 2020 in carica Lorenzo Conci Lista civica Sindaco

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Variazioni[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1929 il comune viene soppresso e i suoi territori aggregati al comune di Beseno; nel 1947 il comune viene ricostituito (Censimento 1936: pop. res. 837).[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bilancio demografico mensile anno 2021 (dati provvisori), su demo.istat.it, ISTAT.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli etnici e dei toponimi italiani, Bologna, ed. Pàtron, 1981.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT; URL consultato in data 28 dicembre 2012.
  5. ^ Fonte: ISTAT - Unità amministrative, variazioni territoriali e di nome dal 1861 al 2000 - ISBN 88-458-0574-3

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4232155-4