Drena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Drena
comune
Drena – Stemma Drena – Bandiera
Drena – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Trentino-South Tyrol.svg Trentino-Alto Adige
ProvinciaTrentino CoA.svg Trento
Amministrazione
SindacoTarcisio Michelotti (lista civica) dal 10-5-2015
Territorio
Coordinate45°58′N 10°57′E / 45.966667°N 10.95°E45.966667; 10.95 (Drena)Coordinate: 45°58′N 10°57′E / 45.966667°N 10.95°E45.966667; 10.95 (Drena)
Altitudine398 m s.l.m.
Superficie8,34 km²
Abitanti584[1] (30-4-2020)
Densità70,02 ab./km²
Comuni confinantiArco, Cavedine, Dro, Villa Lagarina
Altre informazioni
Cod. postale38074
Prefisso0464
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT022078
Cod. catastaleD365
TargaTN
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[2]
Cl. climaticazona F, 3 012 GG[3]
Nome abitantidrenesi (i sdréni)
Patronosan Martino
Giorno festivo11 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Drena
Drena
Drena – Mappa
Posizione del comune di Drena
nella provincia autonoma di Trento
Sito istituzionale

Drena (Dréna in dialetto locale[4]) è un comune italiano di 584 abitanti della provincia di Trento. Fa parte della Comunità Alto Garda e Ledro.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Castello di Drena
  • Chiesa di San Martino, parrocchiale
  • Chiesa San Carlo Borromeo (Luch)
  • Chiesa San Vigilio
  • Chiesetta degli Alpini a Malga Campo
  • Santuario Madonna di Fatima
  • Capitello Santa Maria Assunta
  • Capitello Cristo Crocifisso
  • Capitello San Giobbe

Natura[modifica | modifica wikitesto]

  • Forra Rio Sallagoni
  • Malga Campo
  • Open Air Gallery
  • Castagneto

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 aprile 2020.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli Etnici e dei Toponimi Italiani, Bologna, ed. Pàtron, 1981.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN238798219 · GND (DE4824283-4 · WorldCat Identities (ENviaf-238798219