Cinte Tesino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Cinte Tesino
comune
Cinte Tesino – Stemma
Cinte Tesino – Veduta
Cinte Tesino – Veduta
Localizzazione
StatoBandiera dell'Italia Italia
Regione Trentino-Alto Adige
Provincia Trento
Amministrazione
SindacoAngelo Buffa (lista civica) dal 15-11-2015
Territorio
Coordinate46°03′22″N 11°36′55.69″E / 46.05611°N 11.61547°E46.05611; 11.61547 (Cinte Tesino)
Altitudine851 m s.l.m.
Superficie30,3 km²
Abitanti550[2] (29-8-2022)
Densità18,15 ab./km²
Comuni confinantiCanal San Bovo, Castello Tesino, Grigno, Lamon (BL), Ospedaletto, Pieve Tesino, Scurelle
Altre informazioni
Cod. postale38050
Prefisso0461
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT022059
Cod. catastaleC712
TargaTN
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[3]
Cl. climaticazona F, 3 718 GG[4]
Nome abitanticintesi[1]
Patronosan Lorenzo
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Cinte Tesino
Cinte Tesino
Cinte Tesino – Mappa
Cinte Tesino – Mappa
Posizione del comune di Cinte Tesino
nella provincia autonoma di Trento
Sito istituzionale

Cinte Tesino (Sinte o Zinte, Thinte, Finte in dialetto trentino[5][6]) è un comune italiano di 340 abitanti della provincia di Trento.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La posizione favorevole, ricca di risorse naturali e facilmente difendibile grazie alla posizione appartata, fa pensare che l'insediamento abbia origini molto antiche, probabilmente preromane. In epoca imperiale, grazie al passaggio della via Claudia Augusta Altinate, costituì forse un vicus[7].

Nulla si può dire del periodo altomedievale. Certamente l'altopiano del Tesino, come la limitrofa Valsugana, rimase legato alla città di Feltre, antico municipium e poi contea vescovile. Solo dopo l'anno Mille cominciano a comparire i primi riferimenti alle universitas hominum et personarum, ovvero le comunità organizzate per regolare lo sfruttamento dei beni collettivi[7].

Tra il 1810 e il 1818 fu frazione di Castello Tesino, mentre dal 1928 al 1947 fu frazione di Pieve Tesino[7].

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma è stato adottato dall'amministrazione comunale nel 1984 e raffigura, su fondo rosso, un abete di color verde chiaro, radicato su un colle verde posto alla base dello scudo, a rappresentare la storia di una comunità che dalla ricchezza delle sue foreste ha tratto nei secoli il sostentamento per la sua continuità e per la vita degli abitanti del paese.[8] Il gonfalone è un drappo di azzurro.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[9]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
15 novembre 2015 in carica Angelo Buffa lista civica sindaco

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lessico universale italiano, Istituto della Enciclopedia italiana, 1968, p. 734.
  2. ^ Bilancio demografico mensile anno 2021 (dati provvisori), su demo.istat.it, ISTAT.
  3. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  4. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  5. ^ Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli Etnici e dei Toponimi Italiani, Bologna, ed. Pàtron, 1981.
  6. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani., Milano, Garzanti, 1996, p. 209, ISBN 88-11-30500-4.
  7. ^ a b c La storia, su Comune di Cinte Tesino. URL consultato il 15 luglio 2019.
  8. ^ Comune di Cinte Tesino, Statuto comunale (PDF), p. 9.
  9. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT; URL consultato in data 28 dicembre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Trentino-Alto Adige: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Trentino-Alto Adige