Tenno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Tenno (disambigua).
Tenno
comune
Tenno – Stemma
Tenno – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Trentino-South Tyrol.svg Trentino-Alto Adige
ProvinciaTrentino CoA.svg Trento
Territorio
Coordinate45°55′10″N 10°49′56″E / 45.919444°N 10.832222°E45.919444; 10.832222 (Tenno)Coordinate: 45°55′10″N 10°49′56″E / 45.919444°N 10.832222°E45.919444; 10.832222 (Tenno)
Altitudine428 m s.l.m.
Superficie28,3 km²
Abitanti2 000[1] (30-4-2020)
Densità70,67 ab./km²
FrazioniCologna (Cológna), Frapporta (Frapòrta), Gavazzo (Gavàz), Piazze, Pranzo (Pranz), Ville del Monte
Comuni confinantiArco, Ledro, Fiavè, Comano Terme, Riva del Garda
Altre informazioni
Cod. postale38060
Prefisso0464
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT022191
Cod. catastaleL097
TargaTN
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Nome abitantitennesi (tenaröi)
PatronoImmacolata Concezione
Giorno festivo8 dicembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Tenno
Tenno
Sito istituzionale

Tenno (Tén, pronuncia IPA [teŋ][2] in dialetto locale) è un comune italiano di 2 000 abitanti[1] della provincia autonoma di Trento in Trentino-Alto Adige a pochi chilometri da Riva del Garda e da Arco, adagiato su uno dei monti che racchiude il Lago di Garda.

All'interno dell territorio comunale sorge il Lago di Tenno conosciuto per il particolare colore azzurro cristallino delle sue acque e il borgo medioevale di Canale, inserito nella lista dei borghi più belli d'Italia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Il Castello di Tenno (XII sec.) domina il paese, fatto di case in pietra e strette viuzze medievali, con un affaccio panoramico sul Lago di Garda.

All'interno del territorio comunale è situato il lago di Tenno, spesso frequentato da turisti per via delle sue acque totalmente balneabili.

L'abitato di Canale, tra il borgo di Tenno e il lago, fa parte della lista dei più bei Borghi d’Italia: d’estate qui si tiene Rustico Medioevo: giochi e spettacoli di strada per rivivere le atmosfere medievali del borgo, mentre durante il periodo natalizio si tengono i tipici Mercatini di Natale, fra i più caratteristici del Trentino.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

La circoscrizione territoriale ha subito le seguenti modifiche: nel 1929 aggregazione di territori dei soppressi comuni di Cologna-Gavazzo, Pranzo e Ville del Monte.[4]

Tenno e il monte Baldo tra il 1890 e il 1900

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

La frazione più estesa è quella di Ville del Monte, costituita da quattro borghi (Sant'Antonio, Pastoedo, Canale e Calvola) e dal recente abitato di Mattoni, sorto in corrispondenza di un dosso franato che sbarrò il corso del torrente Rì Sec (Rio Secco), dando origine al lago di Tenno.

I borghi sono situati sulle pendici del monte Callino e hanno conservato un aspetto antico: Calvola, a 700 m s.l.m. e in origine abitato in inverno dai pastori che d'estate portavano le bestie verso i pascoli più alti, è stato collegato solo in epoca piuttosto recente con una strada asfaltata; Canale ha ospitato il set di alcuni film ambientati in epoca medioevale e tutte le estati vi si svolge una sagra che rievoca gli antichi mestieri e la vita quotidiana di un borgo antico.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'economia è incentrata principalmente sul turismo estivo e durante il periodo natalizio vista la presenza dei mercatini di natale. Tuttavia sul territorio comunale sorgono anche numerose aziende agricole e allevamenti di animali che costituiscono insieme al turismo le principali attività di sostentamento per il paese.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 30 aprile 2020.
  2. ^ Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli Etnici e dei Toponimi Italiani, Bologna, ed. Pàtron, 1981.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ Fonte: ISTAT - Unità amministrative, variazioni territoriali e di nome dal 1861 al 2000 - ISBN 88-458-0574-3

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN134330971 · GND (DE4217745-5
Trentino-Alto Adige Portale Trentino-Alto Adige: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Trentino-Alto Adige