Calliano Monferrato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Calliano Monferrato
comune
Calliano Monferrato – Stemma
Calliano Monferrato – Bandiera
Calliano Monferrato – Veduta
Calliano Monferrato – Veduta
Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaProvincia di Asti-Stemma.svg Asti
Amministrazione
SindacoPaolo Maria Belluardo (lista civica Calliano nel 2000) dal 25-5-2014 (2º mandato dal 26-5-2019)
Territorio
Coordinate45°00′34″N 8°15′31″E / 45.009444°N 8.258611°E45.009444; 8.258611 (Calliano Monferrato)
Altitudine258 m s.l.m.
Superficie17,29 km²
Abitanti1 287[1] (31-12-2019)
Densità74,44 ab./km²
FrazioniMontarsone, Perrona, San Desiderio
Comuni confinantiAlfiano Natta (AL), Asti, Castagnole Monferrato, Castell'Alfero, Grana, Penango, Portacomaro, Scurzolengo, Tonco
Altre informazioni
Cod. postale14031
Prefisso0141
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT005014
Cod. catastaleB418
TargaAT
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)[2]
Nome abitanticallianesi
PatronoSS.mo Nome di Maria
Giorno festivofinesettimana della 3ª domenica di ottobre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Calliano Monferrato
Calliano Monferrato
Calliano Monferrato – Mappa
Calliano Monferrato – Mappa
Mappa di localizzazione del comune di Calliano nella provincia di Asti
Sito istituzionale

Calliano Monferrato (Calian in piemontese) è un comune italiano di 1 287 abitanti della provincia di Asti in Piemonte. Fa parte della Comunità collinare Monferrato Valleversa e dell'Associazione dei Comuni del Monferrato. Si trova a circa 15 km a nord del capoluogo di provincia, posto a 258 metri s.l.m. su una collina che separa la Valle Versa dalla Valle Grana.

Da luglio 2022 il Comune di Calliano diviene ufficialmente Calliano Monferrato.

Così è stato deciso all’unanimità dal Consiglio Regionale, in base a quanto deliberato dal Consiglio comunale dello stesso Comune, sempre all’unanimità, il 26 novembre 2021 ed al parere favorevole del Consiglio provinciale di Asti.

La proposta dell’Esecutivo è stata presentata dall’assessore Vittoria Poggio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma e il gonfalone del comune di Calliano sono stati concessi con il decreto del presidente della Repubblica del 6 aprile 1987.[3]

«Inquartato: nel primo e nel quarto, interzato in fascia d'oro, di nero, di rosso, le tre fasce attraversate dalla banderuola d'argento, formata da due aste decussate, munite di quattro pale rettangolari, due e due, quelle all'insù poste a destra, d'argento, bordate d'oro, quelle all'ingiù, poste a sinistra, d’argento bordate d'azzurro; nel secondo e nel terzo, d'azzurro, alla banda palata di tre nel verso della pezza, nel primo, di verde, nel secondo, troncato d'argento e di rosso, nel terzo, troncato di rosso e di verde; essa banda accompagnata, in capo e in punta da due stelle di cinque raggi d'oro; il tutto alla pianura partita d'oro e d’azzurro. Ornamenti esteriori da Comune.»

(D.P.R. del 6 aprile 1987)

Il gonfalone è un drappo partito di bianco e d’azzurro.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Sul suo territorio sono presenti notevoli beni architettonici:

  • Chiesa romanica di San Pietro dell'XI secolo
  • Chiesa parrocchiale del Santissimo Nome di Maria del Settecento con alcuni pregevoli quadri
  • Chiesa di San Michele del X secolo
  • La Pirenta, fonte sulfurea, rinomata per le sue virtù curative e depurative

Sono da segnalare anche vari percorsi attrezzati per trekking, mountain bike ed equitazione.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2009 la popolazione straniera residente era di 89 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Tradizioni e folclore[modifica | modifica wikitesto]

Calliano si distingue, come altri comuni piemontesi, per il suo Palio degli asini, conosciuto come "Paglio ragliante", che di regola si corre ad ottobre ogni anno.

Nello sferisterio comunale, chiamato comunemente piazza del Palio, si disputa la corsa tra gli asini ed i palafrenieri, rappresentanti i dieci rioni di Calliano. La corsa viene preceduta dalla sfilata del corteo storico con le acrobazie degli sbandieratori e da balli e canti tradizionali.

I vincitori del Paglio
Anno Rione Asino Note
1969 Non assegnato
1970 Courtin Fulmine
1971 San Michele Fulmine
1972 San Rocco Bella
1973 San Rocco Bella
1974 San Desiderio
1975 Courtin Gilda
1976 Courtin Gilda
1977 San Michele Mora
1978 San Michele Mora
1979 San Michele Mora
1980 Courtin Gilda
1981 Courtin Gilda
1982 Courtin Gilda
1983 Barriera di Casale Fulmine
1984 San Michele Fulmine
1985 Non disputato
1986 Palio sportivo
1987 Barriera di Casale Fulmine
1988 Barriera di Casale Gigliola
1989 Piazza Fulmine
1990 Barriera di Casale Gigliola
1991 Vicinale Gigliola
1992 Vicinale Gigliola
1993 Perrona Rosamunda
1994 Vicinale Gigliola
1995 San Rocco Ughetta
1996 San Michele Stella
1997 Pietra Pirenta Ughetta
1998 Vicinale Rosamunda
1999 Piazza Furia
2000 San Rocco Ughetta
2001 Courtin Rosetta
2002 Perrona Stella
2003 Piazza Elsa
2004 Barriera di Casale Stella
2005 Barriera di Casale Stella
2006 Courtin Sofi
2007 Piazza Stella
2008 Cristo Rosetta
2009 Barriera di Casale Elsa
2010 Barriera di Casale Elsa
2011 Barriera di Casale Elsa
2012 San Desiderio Rosetta
2013 Piazza Elsa
2014 San Rocco Elsa
2015 Perrona Elsa
2016 Courtin Romeo
2017 Courtin Romeo
2018 Piazza Giulietta
2019 Non disputato causa maltempo
2020 Non disputato causa pandemia COVID-19
2021 Non disputato causa pandemia COVID-19
2022 San Michele Elsa

Istituzioni, enti e associazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • A.N.P.A.N.A.: Associazione Nazionale Protezione Animali Natura Ambiente - Sezione Territoriale e Comando Provinciale Guardie per il Servizio di Polizia Ecozoofila.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Media[modifica | modifica wikitesto]

Calliano ebbe negli anni ottanta una televisione locale, Tele Comunità Calliano, di proprietà della locale Parrocchia ed ovviamente di matrice religiosa. L'emittente effettuava molta autoproduzione ma progressivamente entrò in crisi economica. Epilogo dell'importante esperienza culturale fu la cessione degli impianti di trasmissione (che consentivano una discreta copertura del territorio collinare) ad una consolidata realtà regionale dalla medesima linea editoriale di riferimento: la torinese Telesubalpina.

In realtà, la chiusura di CTC (Tele Comunità Calliano) fu causata dall'entrata in vigore della legge 223, del 6 agosto 1990, meglio nota come legge Mammì, che, imponendo ad ogni emittente privata di diventare, di fatto, una TV commerciale, mise fuori legge tutte quelle realtà che avevano unicamente uno scopo informativo locale e non, appunto, commerciale. Non per nulla, l'ultima trasmissione andò in onda il 31 luglio 1990. In quell'occasione, il direttore responsabile dell'emittente, rev. Luigi Venesia, chiarì inequivocabilmente le ragioni della chiusura. I bilanci di CTC, che venivano periodicamente resi noti dagli organi informativi parrocchiali, avrebbero probabilmente garantito la sussistenza dell'emittente, nella forma in cui era stata concepita, se la legislazione in materia non fosse cambiata.

Gastronomia[modifica | modifica wikitesto]

Agnolotti, piatto tipico di Calliano

Oltre che per il Palio degli asini, Calliano è conosciuta anche per gli agnolotti d'asino, una variante particolarmente rinomata e gustosa degli agnolotti piemontesi. Il ripieno infatti, si contraddistingue appunto per essere costituito da pura carne d'asino. Ogni anno, la pro loco di Calliano partecipa al Festival delle sagre astigiane presentando oltre agli agnolotti, altri piatti e vini tipici locali. Inoltre in paese durante l'anno ci sono due sagre: a fine giugno la sagra dell'agnolotto d'asino, mentre a fine agosto quella dello stufato. Per info si può consultare il sito della locale Pro Loco.

Le colline intorno al paese sono ricche di vigneti (barbera e grignolino) che disegnano sui pendii geometrie che rendono particolarmente affascinante questo territorio.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Calliano, Chiesa di San Pietro

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
20 giugno 1985 19 maggio 1990 Luigi Cerruti - Sindaco [5]
19 maggio 1990 6 marzo 1992 Luigi Cerruti - Sindaco [5]
23 marzo 1992 17 febbraio 1994 Piergiuseppe Cuniberti Democrazia Cristiana Sindaco [5]
18 marzo 1994 24 aprile 1995 Alfredo Poli Partito Democratico della Sinistra Sindaco [5]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Albertolomeo Bonvicino centro-sinistra Sindaco [5]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Paolo Maria Belluardo lista civica Sindaco [5]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Paolo Maria Belluardo lista civica Sindaco [5]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Alfredo Poli lista civica Calliano nel 2000 Sindaco [5]
26 maggio 2014 26 maggio 2019 Paolo Maria Belluardo lista civica Calliano nel 2000 Sindaco [5]
26 maggio 2019 in carica Paolo Maria Belluardo lista civica Calliano nel 2000 Sindaco [5]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Judo[modifica | modifica wikitesto]

La società Judo Olimpic Asti A.S.D. ha effettuato corsi presso questo Comune.

Da questo corso è nata una stella di nome Annalisa Cavagna divenuta Campionessa Italiana nella categoria Esordienti B.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2019.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Calliano, decreto 1987-04-06 DPR, concessione di stemma e gonfalone, su Archivio Centrale dello Stato. URL consultato il 10 novembre 2021.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT; URL consultato in data 28 dicembre 2012.
  5. ^ a b c d e f g h i j http://amministratori.interno.it/

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN240889687 · WorldCat Identities (ENviaf-240889687
  Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Piemonte