Bassano Bresciano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Bassano Bresciano
comune
Bassano Bresciano – Stemma
Bassano Bresciano – Bandiera
Bassano Bresciano – Veduta
Bassano Bresciano – Veduta
Osservatorio astronomico di Bassano Bresciano
Localizzazione
StatoBandiera dell'Italia Italia
Regione Lombardia
Provincia Brescia
Amministrazione
SindacoMichele Sbaraini (lista civica - Lega/Forza Italia) dal 26-5-2019
Territorio
Coordinate45°19′50″N 10°07′40″E / 45.330556°N 10.127778°E45.330556; 10.127778 (Bassano Bresciano)
Altitudine65 m s.l.m.
Superficie9,42 km²
Abitanti2 331[1] (31-10-2023)
Densità247,45 ab./km²
Comuni confinantiManerbio, Pontevico, San Gervasio Bresciano, Verolanuova
Altre informazioni
Cod. postale25020
Prefisso030
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT017013
Cod. catastaleA702
TargaBS
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[2]
Cl. climaticazona E, 2 479 GG[3]
Nome abitantibassanesi
Patronosan Michele Arcangelo
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Bassano Bresciano
Bassano Bresciano
Bassano Bresciano – Mappa
Bassano Bresciano – Mappa
Posizione del comune di Bassano Bresciano nella provincia di Brescia
Sito istituzionale

Bassano Bresciano (Basà in dialetto bresciano[4]) è un comune italiano di 2 331 abitanti[1] della provincia di Brescia in Lombardia.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio di Bassano Bresciano è pianeggiante e caratterizzato dalla campagna. Il mercato agricolo, infatti, rappresenta la principale fonte di ricchezza. Intorno al comune non mancano, però, diverse industrie che si sono sviluppate negli anni intorno al territorio. Sono presenti, infine, numerose cascine tipiche della Pianura Padana.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome Bassano Bresciano deriva dal sostantivo "basso" che significa terra piana.

In epoca romana da Bassano passava la via Brixiana, strada romana consolare che metteva in comunicazione il porto fluviale di Cremona (lat. Cremona), che si trovava lungo il fiume Po (lat. Padus), con Brescia (lat. Brixia), da cui passavano diverse strade romane che si diramavano verso l'intera Gallia Cisalpina (lat. Gallia Cisalpina).

La parrocchia di San Michele Arcangelo, edificata probabilmente all'interno di un castello nel 400 d.C., sembrerebbe attestare la presenza dei longobardi nella zona.

Dal 1427 Bassano Bresciano viene conteso tra i Veneziani e i Milanesi. Questi ultimi occupano il paese nell'agosto del 1483, ma vengono cacciati dai veneti nel settembre dello stesso anno. Nel '400 la famiglia Luzzago costruisce la roggia per irrigare i numerosi campi coltivati.

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma e il gonfalone sono stati concessi con D.P.R. del 3 novembre 1987.[5]

«D'argento, al cipresso di verde, fustato e sradicato di rosso, accompagnato nei fianchi destro e sinistro dalle lettere maiuscole romane C e B di azzurro. Ornamenti esteriori da comune.»

Il gonfalone è un drappo partito di rosso e di azzurro.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Parrocchia di San Michele Arcangelo[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa, intitolata a san Michele Arcangelo, si trova in piazza Roma e risale al XV secolo. Il venerabile Alessandro Luzzago rappresenta uno dei maggiori promotori della costruzione della chiesa. Nel 1581 il cardinale Carlo Borromeo ordina al comune di concludere la costruzione e fa aggiungere, alla navata centrale, la navata sud. La chiesa viene consacrata l'8 maggio, non si sa di quale mese o di quale anno.

La lunghezza attuale della chiesa è di 36 metri, mentre la larghezza è di 14,50 metri, il presbiterio è largo 6,50 metri. La pianta è longitudinale a tre navate, la chiesa ha cinque altari, la cupola, il battistero e il campanile. Vi erano conservati i dipinti delle Via Crucis di scuola tiepolesca, ora custodite presso il Museo Diocesano di Arte Sacra. Degna di menzione è la piccola statua lignea di San Rocco realizzata dallo scultore bresciano Stefano Lamberti.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[6]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Il comune è sede dell'osservatorio astronomico denominato Osservatorio Bassano Bresciano. L'osservatorio ha scoperto vari pianetini, il primo di questi è stato dedicato al paese: 6460 Bassano.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
4 giugno 1985 24 aprile 1995 Giovanni Maria Mombelli DC Sindaco
24 aprile 1995 14 giugno 2004 Giacomo Pini lista civica di centro-sinistra Sindaco
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Luca Stassaldi lista civica di centro-sinistra Sindaco
8 giugno 2009 27 maggio 2019 Giovanni Paolo Seniga Lega Nord Sindaco
27 maggio 2019 in carica Michele Sbaraini Lega-Forza Italia Sindaco

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Bilancio demografico mensile anno 2023 (dati provvisori), su demo.istat.it, ISTAT.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ Toponimi in dialetto bresciano
  5. ^ Bassano Bresciano, su Archivio Centrale dello Stato.
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia