Leno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Leno (disambigua).
Leno
comune
Leno – Stemma Leno – Bandiera
Leno – Veduta
Villa Badia
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Brescia-Stemma.png Brescia
Amministrazione
SindacoCristina Tedaldi (centrosinistra) dal 26-5-2014
Territorio
Coordinate45°22′13″N 10°13′00″E / 45.370278°N 10.216667°E45.370278; 10.216667 (Leno)Coordinate: 45°22′13″N 10°13′00″E / 45.370278°N 10.216667°E45.370278; 10.216667 (Leno)
Altitudine66 m s.l.m.
Superficie58,45 km²
Abitanti14 323[1] (30-11-2017)
Densità245,05 ab./km²
FrazioniCastelletto, Milzanello, Porzano
Comuni confinantiBagnolo Mella, Cigole, Ghedi, Gottolengo, Manerbio, Offlaga, Pavone del Mella
Altre informazioni
Cod. postale25024
Prefisso030
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT017088
Cod. catastaleE526
TargaBS
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Nome abitantilenesi
Patronosanti Vitale e Marziale
Giorno festivo10 luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Leno
Leno
Leno – Mappa
Posizione del comune di Leno nella provincia di Brescia
Sito istituzionale

Leno (Lén in dialetto bresciano[2]) è un comune italiano di 14 323 abitanti[1] della provincia di Brescia in Lombardia. Centro di importanza agricola ed industriale, è stato luogo di ritrovamenti di epoca longobarda e dell'Abbazia di Leno.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio di Leno è caratterizzato da un paesaggio prevalentemente agricolo tipico della Bassa Bresciana.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2009 la popolazione straniera residente era di 2 282 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

Nel territorio di Leno, accanto all'italiano, è parlata la lingua lombarda prevalentemente nella sua variante di dialetto bresciano.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

  • Sagra di san Benedetto, dove sono messi in mostra i mezzi utili per il lavoro contadino e sono commercializzati capi di bestiame;
  • Trofeo san Benedetto, gara ciclistica legata alla Sagra di San Benedetto che si disputa su un circuito cittadino la domenica intorno al 21 marzo, dedicato a san Benedetto;
  • Gran Carnevale dei Carnevali, si svolge tradizionalmente la prima domenica di Quaresima e vi partecipano i migliori carri allegorici e gruppi mascherati dalla provincia di Brescia e da altre province;
  • Primo Maggio Rock! Festival, festival musicale che si svolge il primo giorno di Maggio al parco comunale "Gino Vaia" nell'area ex ippodromo;
  • Notte Bianca, manifestazione molto partecipata generalmente programmata il terzo sabato di Luglio costituita da vari eventi di intrattenimento.

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

All'interno del territorio comunale di Leno, sono riconosciute tre frazioni:

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Fra il 1914 e il 1936 Leno era servita dall'omonima stazione posta lungo la tranvia Brescia-Ostiano[5].

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Giuseppe Gadaldi Partito Popolare Italiano Sindaco
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Francesco Piovani Forza Italia Sindaco [6]
14 giugno 2004 26 maggio 2014 Pietro Bisinella lista civica di centrosinistra Sindaco [7][8]
26 maggio 2014 in carica Cristina Tedaldi lista civica di centrosinistra Sindaco [9]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2017.
  2. ^ Toponimi in dialetto bresciano
  3. ^ Storia e descrizione della chiesa sul sito popolis.it Archiviato il 22 aprile 2010 in Internet Archive.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ Claudio Mafrici, I binari promiscui - Nascita e sviluppo del sistema tramviario extraurbano in provincia di Brescia (1875-1930), in Quaderni di sintesi, vol. 51, novembre 1997.
  6. ^ Ministero dell'Interno - Elezioni comunali Leno 13 giugno 1999, su elezionistorico.interno.it. URL consultato il 1º luglio 2014.
  7. ^ Ministero dell'Interno - Elezioni comunali Leno 12 giugno 2004, su elezionistorico.interno.it. URL consultato il 1º luglio 2014.
  8. ^ Ministero dell'Interno - Elezioni comunali Leno 7 giugno 2009, su elezionistorico.interno.it. URL consultato il 1º luglio 2014.
  9. ^ [scrutini] Comunali - Elezioni del 25 maggio 2014 (ballottaggio) - Ministero dell'Interno, su elezioni.interno.it. URL consultato il 1º luglio 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN133670490 · WorldCat Identities (EN133670490
Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia