Treviso Bresciano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Treviso Bresciano
comune
Treviso Bresciano – Stemma
Treviso Bresciano – Bandiera
Treviso Bresciano – Veduta
Treviso Bresciano – Veduta
Municipio
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Brescia-Stemma.png Brescia
Amministrazione
SindacoMauro Piccinelli (lista civica Comunità trevigiana) dal 26-5-2014
Territorio
Coordinate45°42′44.59″N 10°27′40.92″E / 45.712386°N 10.461367°E45.712386; 10.461367 (Treviso Bresciano)
Altitudine687 m s.l.m.
Superficie17,73 km²
Abitanti507[2] (30-11-2021)
Densità28,6 ab./km²
FrazioniFacchetti, Trebbio (sede comunale), Vico[1]
Comuni confinantiCapovalle, Idro, Lavenone, Provaglio Val Sabbia, Vestone, Vobarno
Altre informazioni
Cod. postale25070
Prefisso0365
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT017191
Cod. catastaleL406
TargaBS
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)[3]
Cl. climaticazona F, 3 192 GG[4]
Nome abitantitrevigiani bresciani
PatronoSan Martino di Tours
Giorno festivo11 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Treviso Bresciano
Treviso Bresciano
Treviso Bresciano – Mappa
Treviso Bresciano – Mappa
Posizione del comune di Treviso Bresciano nella provincia di Brescia
Sito istituzionale

Treviso Bresciano (Trevìs in dialetto bresciano[5][6]) è un comune italiano sparso di 507 abitanti[2] della provincia di Brescia in Lombardia.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Treviso Bresciano appartiene alla Comunità Montana della Valle Sabbia.

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

L'antico appellativo del paese era Caeys, termine longobardo che significa "bosco". Negli scritti più antichi il paese viene indicato con più nomi: Caci o Cazzi dal latino "Cassizio", "Cuzzi" o "Cazzarium"; solo il 24 maggio del 1532 venne deliberato il nuovo nome dal paese: Treviso Bresciano. A differenza della radice celtica alla base del toponimo dell'omofona città veneta (tarvos, cioè "toro"), l'origine di Treviso Bresciano pare abbia etimologia dal latino tresvici ovvero “tre villaggi”. Tra i primi documenti storici rinvenuti si parla infatti, dell'esistenza di tre villaggi: Vico (Vicus) la sua denominazione antica era “Cazzi di sopra”; Trebbio (Traes Viae) il cui nome antico era “Cazzi di sotto” e Facchetti, chiamata così perché abitata da nuclei familiari con il medesimo cognome[7].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma e il gonfalone sono stati concessi con D.P.R. del 27 dicembre 1990.[8]

«Semipartito troncato: nel primo, di rosso, alle cinque spighe di grano, impugnate, d'oro, legate d'argento; nel secondo, d'azzurro, al daino d'oro, fermo sulla pianura di verde; nel terzo, d'oro, alle tre torri di rosso, poste una, due, merlate di tre alla guelfa, mattonate di nero, aperte e finestrate del campo, le finestre poste due, una. Ornamenti esteriori da Comune.»

Le tre torri richiamano la probabile derivazione latina del nome del paese, tres vici, cioè "tre villaggi". Il daino ricorda l'estensione boschiva del territorio circostante e la sua destinazione a riserva di caccia dei monasteri di Leno, Santa Giulia e del vescovo di Brescia e in cui erano frequenti, tra il X e XV secolo, le battute di caccia all'orso, al daino, al capriolo e allo stambecco. Le spighe di grano simboleggiano l'attività agricola.

Il gonfalone è un drappo partito di giallo e di verde.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[9]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Gli extracomunitari risultano 34, ovvero il 5,9% della popolazione[10].

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
14 giugno 2004 18 giugno 2009 Duilio Rosina Lista civica Sindaco
18 giugno 2009 26 maggio 2014 Alessandro Bontempi Lista civica Sindaco

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di Treviso Bresciano - Statuto.
  2. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2021 (dato provvisorio).
  3. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  4. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  5. ^ Vocabolario bresciano - italiano, su brescialeonessa.it. URL consultato l'8 marzo 2022.
  6. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani., Milano, Garzanti, 1996, p. 668, ISBN 88-11-30500-4.
  7. ^ Storia del comune di Treviso Bresciano Archiviato il 22 dicembre 2015 in Internet Archive. comune.trevisobresciano.bs.it
  8. ^ Treviso Bresciano, decreto 1990-12-27 DPR, concessione di stemma e gonfalone, su Archivio Centrale dello Stato. URL consultato il 21 ottobre 2022.
  9. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  10. ^ Demo-Geodemo. - Mappe, Popolazione, Statistiche Demografiche dell'ISTAT, su demo.istat.it. URL consultato l'8 marzo 2022.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]