Luca Francesconi (compositore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Luca Francesconi (Milano, 17 marzo 1956) è un compositore italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Francesconi ha studiato pianoforte presso il Conservatorio di Milano e composizione con Azio Corghi e Karlheinz Stockhausen a Roma e Luciano Berio a Tanglewood. Nel 1990 ha fondato a Milano l'Agon Acustica Informatica Musica, centro di produzione, ricerca e sperimentazione musicale. È anche stato assistente di Berio tra il 1981 e il 1984.

Nel 1990 Daniele Gatti dirige la prima assoluta a Milano di Les barricades mysterieuses di Francesconi.

Per le sue composizioni è stato insignito del Kranichsteiner Musikpreis, premio assegnato in occasione dei Corsi estivi di Darmstadt; del Premio Ernst von Siemens nella sezione dedicata ai giovani compositori (1994) e del Prix Italia. Ha insegnato come professore ospite al conservatorio di Rotterdam; nel 1995 è stato composer in residence a Strasburgo ed insegna composizione presso la Musikhögskolan i Malmö dell'Università di Lund in Svezia.

Composizioni[modifica | modifica sorgente]

  • I Quartetto, per archi, 1977
  • Passacaglia per grande orchestra, 1982
  • Concertante per chitarra e ensemble,Tanglewood 1982
  • Viaggiatore insonne per soprano e cinque strumenti (testo di Sandro Penna), 1983
  • Notte per mezzosoprano e diciannove (testo di Sandro Penna), 1983–1984
  • Suite 1984 per orchestra, percussionisti africani e quintetto jazz con l’Orchestra dell’Ente Lirico di Cagliari, il gruppo di Franco D’Andrea e Africa Djolé della Costa d’Avorio, sotto la direzione dell’autore, 1984
  • Finta-di-nulla per soprano e diciannove strumenti (testo di Umberto Fiori), 1985
  • Onda sonante per otto strumenti, 1985
  • Vertige per orchestra d'archi, 1985
  • Da capo per nove strumenti, 1985–1986
  • Encore/Da capo per nove strumenti, 1985–1995
  • Impulse II per clarinetto, violino e pianoforte, 1985, 1995
  • Al di là dell’oceano famoso, per 8 voci miste, Netherland Radio Chamber Choir, 1985
  • Secondo quartetto (Mondriaan Quartet)
  • Tracce, per flauto, 1985-1987
  • Plot in fiction per oboe, corno inglese e undici strumenti, 1986
  • Respiro per trombone solo, 1987
  • Trama per sassofono e orchestra, 1987
  • Mambo, per pianoforte solo, 1987
  • Attesa per quintetto di fiati, 1988
  • La voce, folk song per soprano e tredici strumenti (testo di Umberto Fiori), 1988
  • Aeuia per baritono e dodici strumenti (su testo di Jacopone da Todi), 1989
  • Les barricades mystérieuses per flauto e orchestra, 1989
  • Piccola trama per sassofono e otto strumenti, 1989
  • Richiami II - 1° studio sulla memoria, 1989–1992
  • Memoria per orchestra, 1990
  • Secondo Concerto per oboe e orchestra da camera, 1991
  • Mittel per cinque bande in movimento, 1991
  • Riti neurali, 3° studio sulla memoria per violino e otto strumenti, 1991
  • Islands concerto per pianoforte e orchestra da camera, 1992
  • Miniature per sedici strumenti, 1992
  • Voci per soprano, violino e nastro magnetico (testo di Umberto Fiori, 1992
  • Aria per ottetto di fiati, 1993
  • Plot II per sassofono e quindici strumenti, 1993
  • Risonanze d’Orfeo, suite per orchestra di fiati dall'Orfeo di Claudio Monteverdi, 1993
  • Trama II per clarinetto, orchestra e live electronics, 1993
  • Terzo quartetto “Mirrors” per archi, Quartetto Arditti, De Singel Antwerpen, 1994
  • Ballata del rovescio del mondo, radio-opera su testi di Umberto Fiori, 1994
  • Etymo per soprano, orchestra da camera e live eletcronic, da Charles Baudelaire, commissione IRCAM per soprano, Ensemble InterContemporain, direttore Pascal Rophé, soprano Luisa Castellani, Klangregie dell’autore,1994
  • A fuoco - 4° studio sulla memoria per chitarra e ensemble, 1995
  • Animus per trombone e live electronics, 1995–1996
  • Inquieta limina. Un omaggio a Berio per ensemble con fisarmonica, 1996
  • Venti Radio-Lied, tre cicli di microfilm radiofonici su testi di Umberto Fiori, interpretati da Moni Ovadia e Phillis Blanford1996–1997
  • Sirene/Gespenster, Oratorio pagano per coro femminile in quattro cantorie, ottoni, percussioni ed elettronica, 1996–1997
  • Striaz, video-opera per 4 cori femminili ed elettronica, produzione Mittelfest/Video: Studio Azzurro, 1996
  • Ballata, opera, 1996–1999
  • Respondit, due madrigali di Carlo Gesualdo trascritti e ripensati per 5 strumenti con un trattamento elettronico dello spazio, 1997
  • Lips, Eyes Bang, per attrice/cantante, 12 strumenti, audio e video in tempo reale, Amsterdam, Nieuw Ensemble, AGON, Studio Azzurro, STEIM, voce Phyllis Blandford, 1998.
  • Memoria II per orchestra, 1998
  • Wanderer per grande orchestra, 17 gennaio 2000 Teatro alla Scala di Milano direttore Riccardo Muti, Filarmonica della Scala
  • Cobalt, Scarlet. Two Colours of Dawn per grande orchestra, 1999–2000
  • Terre del Rimorso, (terminata nel 2001), commissione d’État francese per soli, coro e orchestra, per il Festival di Strasburgo, 6 ottobre 2001, SWR Symphonie Orchester e Vokalensemble Stuttgart, direttore Péter Eötvös, 2000-2001
  • Aria Novella, per doppio quartetto, Parigi, Ensemble Itinéraire, 2001
  • Let me Bleed, Requiem per Carlo Giuliani per coro misto a cappella, su testi di Attilio Bertolucci, 2001
  • Buffa opera su testi originali di Stefano Benni, cantante e voce recitante Antonio Albanese, 2002
  • Rest, per violoncello e orchestra, commissione della RAI, Torino Lingotto, Orchestra Sinfonica della RAI, direttore Jukka Pekka Saraste, solista Anssi Karttunen, 2003-2004.
  • Gesualdo Considered as a Murderer, opera su libretto di Vittorio Sermonti, 2004
  • Quarto Quartetto I voli di Niccolò, quartetto d’archi commissionato da Paganiniana 2004 del Comune di Genova, dedicato a Cesare Mazzonis, Quartetto Arditti, 2004
  • Kubrick’s Bone, per cimbalom e ensemble, 2005
  • Accordo, quintetto di ance, 2005
  • Body Electric, per violino con guitar rig e doppio ensemble, Amsterdam, Muziekgebouw, Orkest de Volharding e Doelen Ensemble, direttore Jussi Jaatinen, solista Irvine Arditti, 2006
  • Sea Shell per grande coro misto, su testo di Alceo (tradotto da Salvatore Quasimodo). Viene eseguito dallo Swedish Radio Choir a Stoccolma, 2006
  • Da capo II, composizione per 8 strumenti, Settimane Musicali di Stresa, Ensemble Bit20, direttore J. Stockhammer, 2007
  • Animus II, per viola e live electronics, Parigi, Ircam Espace de projection, Festival Agora, solista Garth Knox, regia del suono dell’autore, commissione di Françoise e Jean-Philippe 2007
  • Strade parallele, per 6 strumenti, elettronica e video su testo di Norberto Bobbio, Roma, Auditorium Parco della Musica, Ensemble Alter Ego, 2007
  • Hard Pace; concerto per tromba e orchestra, Roma, Auditorium, Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, solista Håkan Hardenberger, direttore Antonio Pappano, 2007
  • Fresco, per cinque bande in movimento, 2007
  • Unexpected End of Formula, per violoncello, ensemble ed elettronica, Colonia, WDR FunkHaus, musikFabrik direttore Christian Eggen, solista DirkWietheger, ZKM live-elektronik, 2008
  • Animus III, per tuba e live electronics, Colonia WDR FunkHaus, solista Melvyn Poore, ZKM Live-Elektronik, 2008
  • Sirènes, composizione per coro misto in cinque gruppi, orchestra ed elettronica, commissionata da Ircam-Centre Pompidou, 2009
  • Time, Real and Imaginary, Commande d’État francese per mezzosoprano e quattro strumenti su un testo di Samuel Taylor Coleridge, 2009
  • Attraverso, per soprano e ensemble, per le celebrazioni di Monteverdi, commissionato da Music Across Festival della Regione Lombardia e dal Teatro Ponchielli di Cremona, 2009
  • Jeu de Musica, per ensemble, eseguita a Strasburgo, Festival Musica, 2010
  • Quartett, opera su libretto in inglese dell'autore tratto dall'omonima pièce di Heiner Müller, commissione del Teatro alla Scala, regia di La Fura dels Baus, direttore Susanna Mälkki, 2011
  • Terra, opera-oratorio su libretto di Valeria Parrella, apre la stagione del Teatro San Carlo di Napoli per le celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia, regia di Jean Kalman, direttore Jonathan Webb
  • Herzstück, su testo di Heiner Müller, commissione dei Neue Vocalsolisten per l'Eclat Festival, 2012
  • Piano Concerto, per pianoforte e orchestra, con Nic Hodges, Oporto 2013
  • Duende, The Dark Notes, con Leila Josefowicz, coprodotto dalla Radio Svedese, RAI, BBC Proms, 2014
  • Dentro non ha tempo, per grande orchestra, in memoria di Luciana Pestalozza, commissione del Teatro alla Scala, direttore Esa-Pekka Salonen, 2014

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 34652507 LCCN: n88662977