Rafael Moneo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rafael Moneo
Premio Premio Pritzker 1996

José Rafael Moneo Vallés, più conosciuto come Rafael Moneo (Tudela, 9 maggio 1937), è un architetto spagnolo tra i più noti sulla scena internazionale.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Dopo essersi laureato nel 1961 presso la Escuela Técnica Superior de Arquitectura di Madrid (ETSAM), lavora con Francisco Javier Sáenz de Oiza e poi presso lo studio di Jørn Utzon a Hellebaek, in Danimarca, per due anni. Dal 1963 al 1965 studia a Roma, dove ha vinto una borsa presso l'Accademia di Spagna. Nel 1966 di ritorno in Spagna, apre il suo studio a Madrid ed insegna alla ETSAM. Nel 1976 parte per gli Stati Uniti e lavora per due anni nell'Istituto di Architettura e Studi Urbani di New York. Dal 1987 è titolare di una cattedra all'Università di Harvard, di cui è stato Presidente della GSD per 5 anni.

Ha realizzato numerosi progetti in tutto il mondo, ed è l'unico spagnolo ad oggi ad aver ricevuto il Premio Pritzker, nel 1996.

Principali opere[modifica | modifica sorgente]

Ampliamento del Museo del Prado a Madrid
La Iglesia de Iesu a Donostia
Il Municipio di Murcia
La stazione della metropolitana di Madrid Atocha Renfe
  • 1964-67 - Fabbrica di trasformatori Diestre, Saragoza
  • 1968-72 - Edificio per abitazioni Urumea, San Sebastián
  • 1973-81 - Sede del Comune, Logroño
  • 1980-86 - Museo di arte romana, Mérida
  • 1980-88 - Succursale del Banco de España, Jaé
  • 1983-92 - Sede del Collegi d'Arquitectes, Tarragona
  • 1984-92 - Stazione ferroviaria di Atocha, Madrid
  • 1986-93 - Edificio 'La Illa' sulla Avenida Diagonal, Barcellona
  • 1987-92 - Terminal aeroportuale di San Pablo, Siviglia
  • 1988-97 - Auditorio de Barcelona, Barcellona
  • 1989-92 - Fondazione Mirò, Palma di Maiorca
    • Restauro del Palacio de Villahermosa ora Museo Thyssen-Bornemisza, Madrid
  • 1990-93 - Davis Art Museum, Wellesley College, Massachusetts, Stati Uniti Foto
  • 1990-99 - Auditorio e centro congressi Kursaal, San Sebastián
  • 1991 - Albergo ed edificio per uffici a Potsdamer Platz, Berlino, Germania
  • 1991-98 - Museo di arte moderna e di architettura, Stoccolma, Svezia
    • Sede del Comune, Murcia
  • 1992-2000 - Museo di arte moderna, Houston, Stati Uniti
  • 1992-2000: Museo di Belle Arti a Houston, Stati Uniti
  • 1996 - Archivio di Navarra, Pamplona
  • 1996-2000 - Cattedrale di Nostra Signora degli Angeli, Los Angeles, Stati Uniti
  • 1997 - Ridefinizione dell'area dei souks, Beirut, Libano (in costruzione)
  • 1997-98 - Museo di arte moderna, Stoccolma, Svezia
  • 2001 - Museo della scienza, Valladolid
  • 2004-08 Biblioteca universitaria, Bilbao
  • 2008 - Chase Museum, Providence, Rhode Island USA

I suoi scritti[modifica | modifica sorgente]

  • La solitudine degli edifici. Questioni intorno all'architettura, Vol. I, (a cura di Andrea Casiraghi e Daniele Vitale), Allemandi, Torino 1999
  • La solitudine degli edifici. Sugli architetti e il loro lavoro, Vol. II, (a cura di Andrea Casiraghi e Daniele Vitale), Allemandi, Torino, 2004
  • Inquietudine teorica e strategia progettuale, Electa, 2005
  • L' altra modernità. Considerazioni sul futuro dell'architettura, Marinotti 2012

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Premio Principe delle Asturie per l'arte - nastrino per uniforme ordinaria Premio Principe delle Asturie per l'arte
— 2012

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 95770804 LCCN: n78008629