Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Festa nazionale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Festività nazionale)

Una festa nazionale è una festa sancita da una nazione per commemorare lo Stato. Ricorre di solito nell'anniversario dell'indipendenza del Paese, oppure nella data della firma della Costituzione, o nella ricorrenza di qualche altro evento significativo nella storia, anche se ciò non avviene sempre: ci sono casi in cui la festa razionale coincide con il giorno dedicato al santo patrono dello Stato. Nella maggioranza dei Paesi occidentali, se il giorno della festa cade di domenica, la festa passa al giorno precedente o successivo.

Lista delle Feste nazionali degli Stati indipendenti per mese[modifica | modifica wikitesto]

Celebrazioni dell'Australia Day a Perth, che hanno attratto 500.000 persone nel 2006.

Gennaio[modifica | modifica wikitesto]

Febbraio[modifica | modifica wikitesto]

Festa di San Patrizio nel 2004 a Cork

Marzo[modifica | modifica wikitesto]

Aprile[modifica | modifica wikitesto]

Festa della Regina ad Amsterdam, 2005

Maggio[modifica | modifica wikitesto]

Il Giorno dell'indipendenza di Israele (יום העצמאותYom HaAtzmaut) è segnato sul calendario ebraico nel 5º giorno di Iyar, pertanto non corrisponde a una data fissa nel calendario gregoriano; di solito la festa cade verso la fine di aprile o in maggio. La data (secondo il calendario gregoriano) dell'indipendenza di Israele è il 14 maggio 1948. Il 14 dele mese ebraico di Adar si celebra il Purim o festa delle sorti. Il 27º giorno di Nisan del calendario ebraico si commemora Yom HaShoah, in Ricordo agli ebrei vittime dell'Olocausto. Il 4º giorno di Iyar del calendario ebraico, Yom HaZikaron, in Ricordo ai caduti in guerra e ai soldati. Il 15º giorno di Av del calendario ebraico si celebra il Tu B'Av (in ebraico: ט"ו באב), il Giorno dell'Amore, simile alla Festa di San Valentino.

Giugno[modifica | modifica wikitesto]

La Pattuglia Acrobatica Italiana (o Frecce Tricolori) in azione durante la parata militare del 2 giugno a Roma
Le Red Arrows (la pattuglia acrobatica britannica) in azione durante la parata militare del Trooping the Colour a Londra

È da notare che non è stato ancora istituito il British National Day (dall'inglese: Giornata Nazionale Britannica). Il giorno di Trooping the Colour, nel Regno Unito, è osservato nel secondo sabato di giugno. In Cina, invece, il quinto giorno del quinto mese del Calendario cinese si celebra la Festa delle barche drago, rinomata festa tradizionale cinese (in genere la data corrisponde al mese di giugno)

Luglio[modifica | modifica wikitesto]

Celebrazioni dell'Independence Day a Washington D.C. nell'anno 2013.
La Patrouille de France durante la parata della festa nazionale della Francia disegnano nel cielo la bandiera nazionale

Agosto[modifica | modifica wikitesto]

Settembre[modifica | modifica wikitesto]

  • primo lunedi di settembre: Stati Uniti: si celebra il Labor Day, corrispondente alla Festa dei Lavoratori, 1894
  • il 15º giorno dell'ottavo mese lunare in Corea si celebra il Chuseok, che si caratterizza in un festival tradizionale del buon raccolto
  • Tra la seconda metà di settembre ed i primi giorni di ottobre del calendario gregoriano, in Cina, Vietnam, Giappone, ecc.. si osserva la Festa di metà autunno, che celebra la fine del raccolto autunnale
  • Germania: negli ultimi due fine settimana di settembre e il primo di ottobre si tiene, a Monaco di Baviera, l'Oktoberfest, noto festival popolare

Ottobre[modifica | modifica wikitesto]

Novembre[modifica | modifica wikitesto]

Dicembre[modifica | modifica wikitesto]

Nota: In Giappone, oltre al giorno nazionale dell'11 febbraio, festa nazionale, c'è anche una vacanza nazionale (国民の休日, kokumin no kyujitsu, che letteralmente significa "Vacanza dei cittadini") il 4 maggio, tra il Giorno della Costituzione (3 maggio) e il Kodomo no hi (Giorno dei bambini), 5 maggio: l'intera nazione prende una vacanza di tre giorni consecutivi. Inoltre da ricordare che il 3 febbraio si celebra il Setsubun, cerimonia del lancio dei fagioli, e il 3 marzo si tiene l'Hinamatsuri, festa dedicata alle bambine. L'11 agosto si celebra la Giornata della montagna. Tra il 12 e il 15 agosto si celebra l'Awa Odori (o Awa dance festival), noto festival giapponese che si tiene a Tokushima. Il secondo lunedí di ottobre il Giappone celebra il Health and Sports Day, in onore alle Olimpiadi estive di Tokyo del 1964; si commemora dal 1966, per incoraggiare lo sport e la salute. Il 9 settembre si celebra il Kiku no sekku, il Giorno dei Crisantemi.

Il settimo Giorno del settimo mese del calendario lunare cinese si celebra il Festival Qixi, una sorta di Festival nel Giorno del San Valentino cinese, che si basa su una storia d'amore della mitologia cinese

Altre celebrazioni nazionali, sovranazionali o di comunità ed entità non statali[modifica | modifica wikitesto]

Sfilata in Cardiff, la capitale gallese, durante la festa di San Davide
Inglesi celebrano la festa di San Giorgio
Processione d'officiali mannesi alla festa di Tynwald nel 2007
Celebrazioni a Gibilterra durante la festa nazionale nel 2013

Alcune nazioni (in senso culturale), hanno le loro feste nazionali. Spesso possiedono uno status autonomo, e si trovano all'interno di uno stato più grande. Nel caso dell'Irlanda, la festa nazionale è celebrata sia nello stato indipendente della Repubblica d'Irlanda, sia nella provincia semiautonoma dell'Irlanda del Nord, parte del Regno Unito; ma l'Irlanda del Nord ha la sua propria festa nazionale, il 12 luglio. Nei casi in cui la nazione è rappresentata come entità subnazionale in uno stato più grande, il governo può riconoscere la festa a livello nazionale.

Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Giorno festivo § Giorni festivi in Italia.

Come in molte nazioni, anche in Italia i giorni di festa nazionale sono cambiati secondo le epoche ed i regimi politici. Al momento dell'Unità l'unica festa civile, per consuetudine, era il Genetliaco (giorno di nascita) del Sovrano, che si celebrava il 14 marzo durante i regni di Vittorio Emanuele II e di Umberto I e l'11 novembre durante il regno di Vittorio Emanuele III.

Nel 1861, pochi mesi dopo l'Unità d'Italia, fu istituita la Festa dell'Unità d'Italia e dello Statuto, che venne fissata alla prima domenica di giugno di ogni anno. Oggi si festeggia il 17 marzo, ogni 50 anni.

Infine, nel 1874 fu stabilità la commemorazione della Presa di Porta Pia il 20 settembre. A partire dal 1891 i sindacati festeggiarono il 1º maggio, la Festa del Lavoro, cui furono riconosciuti effetti civili.

Nel 1922 fu istituita la Festa della Vittoria il 4 novembre. Il Regime Fascista nel 1923 proclamò festa nazionale il Natale di Roma, cadente il 21 aprile e che era anche la Festa dei Lavoratori Italiani, in sostituzione del 1º maggio. E nello stesso anno istituì la celebrazione della Marcia su Roma, commemorata il 28 ottobre. Nel 1930 il Regime abolì la ricorrenza del XX Settembre e la sostituì con quella dell'11 febbraio, anniversario della Conciliazione.

Con la caduta del Fascismo vennero abrogate le feste del 21 aprile e del 28 ottobre, mentre nel 1946 furono istituite due nuove feste nazionali: la Festa della Liberazione, celebrata il 25 aprile, e la Festa del Lavoro, festeggiata il 1º maggio.

Con la caduta della Monarchia e la promulgazione della Costituzione non si celebrarono più il Genetliaco del Sovrano e la Festa dello Statuto. Al 25 aprile e al 1º maggio si aggiunse nel 1947 e poi definitivamente nel 1949 la Festa della Repubblica cadente il 2 giugno. Infatti il 16 marzo 1946 viene decretato dal principe Umberto II di Savoia che la forma istituzionale dello Stato venga decisa mediante referendum, contemporaneo alle elezioni per l'Assemblea costituente, la cui data sarà il 2 giugno 1946, poi Festa della Repubblica.

Nel 1977 furono soppresse molte festività al fine di aumentare il numero di giornate lavorative. Fra le feste civili furono abolite alcune feste religiose previste dai Patti Lateranensi, della Vittoria e della Repubblica. Quest'ultima fu, peraltro, ristabilita nel 2000. Inoltre la Festa della mamma celebrata in Italia in un primo momento l'8 maggio, si festeggia adesso la seconda Domenica di Maggio.

Con la Legge 159 del 31 luglio 2005, il 2 ottobre, in Italia, si celebra la Festa dei nonni.

Varie proposte di nuove feste nazionali italiane sono state avanzate da varie associazioni e gruppi privati.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Marzo - St David's Day…, su Destino Londra. URL consultato il 29 ottobre 2014.
  2. ^ Cornovaglia riconoscimento status minoranza nazionale celtica - Regno Unito, su miglioverde.eu. URL consultato il 2 novembre 2014.
  3. ^ Festività in Inghilterra, su inghilterra.at. URL consultato il 29 ottobre 2014.
  4. ^ (EN) Bermuda Day, su Bermuda Attractions. URL consultato il 2 novembre 2014.
  5. ^ La Gente, su groenlandia.it. URL consultato il 31 ottobre 2014.
  6. ^ Buona festa Quebec!, in Corriere Italiano, 23 giugno 2011. URL consultato il 2 novembre 2014.
  7. ^ (EN) Discovery Day in Canada, su timeanddate.com. URL consultato il 2 novembre 2014.
  8. ^ Festività nelle Fiandre, su fiandre-turismo.it. URL consultato il 30 ottobre 2014.
  9. ^ Irlanda del Nord - Festa Nazionale, su prolixe.it. URL consultato il 30 ottobre 2014.
  10. ^ (EN) Faroe Islands Celebrates National Holiday, su noraregiontrends.org. URL consultato il 30 ottobre 2014.
  11. ^ Gibilterra - Quando andare, su Lonely Planet Italia. URL consultato il 31 ottobre 2014.
  12. ^ Catalogna - festa nazionale all'insegna dell'indipendenza, in Corriere della Sera, 11 settembre 2014. URL consultato il 31 ottobre 2014.
  13. ^ Festa della comunità francese del Belgio, su belgioturismo.it. URL consultato il 30 ottobre 2014.
  14. ^ (ES) El Día de Euskadi - ¿ una fiesta con fecha de caducidad ?, in El Correo, 24 ottobre 2011. URL consultato il 3 novembre 2014.
  15. ^ Eventi e feste nella Scozia, su turismo.it. URL consultato il 29 ottobre 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4171213-4
Festività Portale Festività: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di festività