Sobhuza II dello Swaziland

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sobhuza II
The National Archives UK - CO 1069-228-5.jpg
Re dello Swaziland
Stemma
In carica 2 settembre 1968 –
21 agosto 1982
Predecessore Se stesso come paramount chief
Successore Dzeliwe
(reggente per Mswati III)
Paramount Chief dello Swaziland
In carica 10 dicembre 1899 –
2 settembre 1968
Incoronazione 22 dicembre 1921
Predecessore Ngwane V
Successore Se stesso come re
Nascita Zombodze, Swaziland, 22 luglio 1899
Morte Mbabane, Swaziland, 21 agosto 1982
Casa reale Dlamini
Padre Ngwane V
Madre Lomawa Ndwandwe
Consorte 70 mogli
Figli 210 figli

Ngwenyama Sobhuza II (Zombodze, 22 luglio 1899Mbabane, 21 agosto 1982) è stato re dello Swaziland, nonché capo della Famiglia Reale Swazi, dal 1899 al 1982.

Regno[modifica | modifica wikitesto]

Sobhuza succedette al padre Ngwane V il 10 dicembre 1899, quando aveva solo pochi mesi di vita. Sua nonna Labotsibeni Mdluli agì da reggente fino al 22 dicembre 1921. Il suo regno complessivo è durato oltre 80 anni, questo lo rende il sovrano che ha regnato più a lungo tra quelli storicamente accertati e datati (Pepi II e Taejodae del Goguryeo potrebbero aver regnato di più ma la cosa non è storicamente provata).

Durante i suoi oltre 60 anni di regno personale lo Swaziland ottenne l'indipendenza dall'Impero britannico nel 1968. Da quel momento Sobhuza poté fregiarsi del titolo di Re dello Swaziland e non più del titolo di Paramount Chief, che sebbene governasse con i poteri di un Re era formalmente sottoposto al sovrano britannico. Inizialmente Sobhuza II tentò di instaurare una monarchia costituzionale, ma per via di varie lotte di potere che portarono a scontri armati il sovrano abolì la costituzione, sciolse il parlamento e proclamò la monarchia assoluta nel 1973. Nel 1978, superate le crisi interne, varò una nuova costituzione in cui ricostruì il parlamento e concesse alcuni poteri.

Secondo la pratica tribale dell'area, Sobhuza ebbe numerose consorti. La Swaziland National Trust Commission riporta che ebbe 70 mogli, con le quali generò un totale di 210 figli tra il 1920 e il 1970. Circa 180 di questi figli sono arrivati all'età adulta e 97 erano ancora in vita nel 2000. Al momento del decesso i suoi nipoti erano oltre mille.[1]

Morì nel 1982, e il suo posto fu preso da Mswati III, il suo sessantasettesimo figlio, la cui madre era Ntfombi che, dal 1983 al 1986, esercitò la reggenza.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze dello Swaziland[modifica | modifica wikitesto]

Gran Maestro dell'Ordine Reale del Re Sobhuza II - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine Reale del Re Sobhuza II
— 1975

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale Onorario dell'Ordine dell'Impero Britannico (Regno Unito) - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale Onorario dell'Ordine dell'Impero Britannico (Regno Unito)
«Per i servizi al suo popolo e all'amministrazione»
— 11 maggio 1937[2]
Commendatore Onorario dell'Ordine dell'Impero Britannico (Regno Unito) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore Onorario dell'Ordine dell'Impero Britannico (Regno Unito)
«Per i servizi alla nazione Swazi e all'amministrazione»
— 8 giugno 1950[3]
Cavaliere Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico (Regno Unito) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico (Regno Unito)
— 1º gennaio 1966[4]
Ordine dei Compagni di O.R. Tambo in Oro (Sudafrica) - nastrino per uniforme ordinaria Ordine dei Compagni di O.R. Tambo in Oro (Sudafrica)
«Per l'eccezionale contributo alla lotta contro l'apartheid attraverso il sostegno del movimento di liberazione nel momento del bisogno.»
— 20 aprile 2006[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Swaziland National Trust Commission, Succession In Swazi Kingship, Sntc.org.sz. URL consultato il 28 novembre 2013.
  2. ^ London Gazette, 11 May 1937
  3. ^ London Gazette, 8 June 1950
  4. ^ London Gazette, 1 January 1966
  5. ^ Sito web della Presidenza della Repubblica: dettaglio decorato.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Re dello Swaziland Successore Royal Standard of Swaziland.svg
Ngwane V 1899 - 1982 Mswati III
Controllo di autorità VIAF: (EN20936989 · LCCN: (ENn78006866 · GND: (DE118797840 · BNF: (FRcb12074048v (data)