Festa della musica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Festa della musica
Fête de la Musique
FDLM-BlocMarque-Noir.png
Luogo Francia, internazionale
Anni 1981 – presente
Frequenza annuale
Fondato da Jack Lang
Date 21 giugno
Genere World music
Sito ufficiale Sito ufficiale

La festa della musica (dal francese "Fête de la Musique") è una manifestazione popolare che si tiene il 21 giugno di ogni anno per celebrare il solstizio d'estate.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Iniziata in Francia nel 1982, la Fête de la Musique promossa dal Ministero della Cultura condotto da Jack Lang, invitava tutti i musicisti, professionisti ed amatori a suonare il 21 giugno per le strade delle città. In seguito, la manifestazione si è sviluppata fuori dalle frontiere francesi. In Europa dal 1995 hanno aderito, confederandosi in una associazione europea, le città di Atene, Barcellona, Berlino, Budapest, Bruxelles, Lisbona, Liverpool, Losanna, Madrid, Milano, Napoli, Parigi, Praga, Roma, Senigallia (AN), Lanuvio (RM).

Il coordinamento internazionale[modifica | modifica wikitesto]

Vista l'ampiezza della partecipazione, la diversità delle esibizioni, l'internazionalizzazione della festa, è stato creato un coordinamento. Oltre ad occuparsi della festa della musica in Francia, l'ADCEP (Association pour le Développement de la Création, Etudes et Projets) si occupa del coordinamento europeo in stretto contatto con Bruxelles.

La festa della musica in Italia[modifica | modifica wikitesto]

In accordo con il Ministero dei Beni e delle attività Culturali e del turismo, in Italia la Festa della Musica è coordinata dall'AIPFM, Associazione italiana per la promozione della Festa della Musica. A Roma la festa della musica dal 1994 al 2015 è stata organizzata dall'Associazione Festa della Musica.[senza fonte]

Concerto del 21 giugno 2010, di Subrata Bhattacharya con il Tabla, Indrajit Banerjee con il Sitar e Sudipta Remy con il Tambura, tenuto nella sala principale del Collegio Bernardine, nell'ambito della Festa della Musica di Parigi.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN171836528 · GND: (DE7844991-1