Fennoscandia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Scandinavia, Fennoscandia e la penisola di Kola.

Fennoscandia e Fenno-Scandinavia sono termini geografici utilizzati per indicare la regione comprendente la penisola scandinàva, la Finlandia centro e sud orientale, la Penisola di Kola e la Carelia[1]. Essa può essere considerata come una penisola maggiore (comprendente le penisole scandinava e di Kola e il bassopiano finno-careliano) collegata all'Eurasia tramite lembi di terra tra il mar Bianco e il Lago Onega, tra questo e il Lago Ladoga, e infine tra quest'ultimo e il mar Baltico con la sua diramazione del Golfo di Finlandia. La Fennoscandia è inoltre circondata a nord dal mare di Barents, a nord-ovest dal mare di Norvegia e a sud-ovest dal mare del Nord.

Il termine deriva dal latino Fennia (Finlandia) e Scandia (Scandinavo)[2]; venne usato per la prima volta dal geologo finlandese Wilhelm Ramsay nel 1898.[3]

Un termine simile ma non propriamente sinonimo, usato nei paesi germanici, è Norden, ossia "territori del nord" (inteso come nord-Europa), che generalmente include anche l'arcipelago danese, lo Jutland (Danimarca) e l'Islanda, identificando così i Paesi nordici.

Culturalmente essa identifica l'area in cui vivono popolazioni scandinave, sami, finlandesi e russe.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Oxford Handbook of the Archaeology and Anthropology of Hunter-Gatherers, eds. Vicki Cummings; Peter Jordan; Marek Zvelebil (Oxfored; New York: Oxford University Press, 2014), p. 838
  2. ^ Fennoscandia [fen′ō skan′dē ə], su Your Dictionary, LoveToKnow, Corp.. URL consultato il 20 aprile 2015.
  3. ^ (DE) Sten De Geer, Das geologische Fennoskandia und das geographische Baltoskandia, in Geografiska Annaler, vol. 10, Swedish Society for Anthropology and Geography, 1928, pp. 119–139, OCLC 604361828. URL consultato il 22 aprile 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN234568816