Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Mar Bianco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mar Bianco
Modis white sea.jpg
Parte di Mar Glaciale Artico
Stato Russia Russia
Coordinate 65°30′N 37°30′E / 65.5°N 37.5°E65.5; 37.5Coordinate: 65°30′N 37°30′E / 65.5°N 37.5°E65.5; 37.5
Dimensioni
Superficie 90000 km²
Profondità massima 350 m
Profondità media 67 m
Volume 6000 km³
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Mar Bianco
Mar Bianco

Il Mar Bianco (in russo: Белое море? beloe more, /ˈbʲɛlʌjɪ ˈmɔrʲɪ/) è un mare laterale del Mar Glaciale Artico.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Superficie[modifica | modifica wikitesto]

Il Mar Bianco occupa una superficie di circa 90.000 km² e ha un volume complessivo pari a circa 6000 km³. La profondità media è di 67 m mentre la profondità massima è di 350 m. È delimitato a nord dalla penisola di Kola e dalla linea ideale che va da capo Svjatoj a capo Kanin; a occidente dalla Carelia; a sud dall'Oblast di Archangelsk. Essendo quasi completamente circondato dalla terraferma è spesso considerato un mare interno, nel quale si trova l'arcipelago delle Isole Soloveckie.

Suddivisione[modifica | modifica wikitesto]

Il Mar Bianco è suddiviso in quattro parti. L'area di passaggio dal Mar Bianco al Mare di Barents, larga dai 100 ai 170 km, è detta Voronka.

A sud-est della Voronka si trova il golfo del Mezen', profondo soli 13 m. Lo stretto, di ampiezza che va dai 40 ai 60 km e profondo dai 40 ai 60 m, detto Gorlo, introduce nel mar Bianco propriamente detto, a sua volta costituito da un bacino centrale e tre baie, da est a ovest rispettivamente la baia della Dvina, la baia dell'Onega ed il golfo di Kandalakša.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Il clima è di tipo continentale, con inverni lunghi e molto rigidi, le temperature calano fino a -30 °C, ed estati calde. La temperatura dell'aria difficilmente sale oltre i 15-20 °C, ma può raggiungere anche i 30 °C. La temperatura dell'acqua raggiunge il valore massimo in agosto con 14-15 °C nella baia di Kandalakša, 12-13 °C nel bacino centrale e soli 7-8 °C nel Gorlo. In inverno parte del mare è coperto di ghiaccio e neve, ma solo negli inverni particolarmente rigidi il mare gela completamente. D'inverno la temperatura dell'acqua è vicina alla temperatura di congelamento che, a causa della salinità, è tra i 0 e i -1,9 °C. Al di sotto del termoclino la temperatura è costante nell'anno ed è pari a -1,4 °C.

Salinità[modifica | modifica wikitesto]

La salinità varia a seconda dell'apporto di acque dolci, gli apporti più significativi di acque dolci giungono dal fiume Dvina settentrionale (143 km³/a), dal Mezen' (33 km³/a) e dal fiume Onega (21 km³/a); tutti e tre sfociano nella parte orientale del mare. Nel complesso vi è un apporto annuo di acque dolci annuo pari a 228 km³. In superficie, nelle zone centrali, la salinità varia tra il 24-27‰, in profondità è intorno al 30‰. Il Mar Bianco è leggermente meno salino del Mare di Barents.

Porti e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Il porto principale è Arcangelo, il fiume principale è la Dvina settentrionale. Nel 1933 fu aperto il Canale Mar Bianco-Mar Baltico; vi è inoltre un canale che tramite il fiume Volga pone in collegamento il Mar Caspio con il Mar Nero. I porti del mar Bianco sono chiusi dal ghiaccio da ottobre/novembre fino a maggio.

Stazioni di ricerca[modifica | modifica wikitesto]

Nella baia di Kandalašskij si trovano numerose stazioni di ricerca biologica, tra le quali una dell'Accademia russa delle scienze.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Mar Bianco, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.
Controllo di autoritàVIAF (EN234179262 · GND (DE4107930-9