Festa nazionale francese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Festa nazionale francese
14 July fireworks in Paris.jpg
Fuochi artificiali a Parigi
Nome originale fête nationale o le 14 Juillet
Data 14 luglio
Celebrata in Francia Francia
Oggetto della celebrazione commemorazione della Festa della Federazione
Data d'istituzione 1880

La festa nazionale francese (in francese la fête nationale o, più comunemente, le 14 Juillet ossia "il 14 luglio") è la festa nazionale istituzionale della Francia. Si svolge in quella data dal 1880. È stata istituita per commemorare la Festa della Federazione del 1790, giorno dell'unità nazionale, e non semplicemente per la presa della Bastiglia. In Francia è un giorno non lavorativo.

Celebrazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 luglio si svolgono una parata militare sugli Champs-Élysées, parate e cerimonie militari nella maggior parte dei comuni e fuochi d'artificio nelle notti del 13, 14 e 15 luglio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il 21 maggio 1880, il deputato Benjamin Raspail propose la legge per stabilire il 14 luglio come festa nazionale in commemorazione annuale del 14 luglio 1790 (il giorno della Festa della Federazione). Il 14 luglio 1789 (giorno della presa della Bastiglia) era considerato un giorno sanguinoso e la proposta della Festa della Federazione ottenne la maggioranza dei voti.

La Presa della Bastiglia fu comunque un evento fondamentale della storia e della cultura francese, evento, fra l'altro, che vide come protagonista degli insorti Pierre-Augustin Hulin, considerato ancora oggi l'artefice della presa della Bastiglia.

Dal 1995 al 2006, durante la presidenza di Jacques Chirac, vi è stato in questo giorno un tradizionale discorso del Presidente della Repubblica Francese a reti unificate televisive. Nel 2007, la presidenza di Nicolas Sarkozy ha voluto interrompere l'appuntamento per il discorso, dicendo di voler parlare alla nazione solo quando veramente necessario.

Allo stesso modo, l'elegante ricevimento nei giardini dell'Élysée dopo la parata, istituito nel 1978 dalla presidenza Valéry Giscard d'Estaing, è stato interrotto nel 2010 da Sarkozy per ragioni d'austerità davanti alla crisi economica.

Il 14 luglio 2016, durante i festeggiamenti sul Lungomare degli Inglesi a Nizza, verso le 22:30 ora locale (20:30 UTC), un terrorista di origini tunisine ha causato la morte di 84 persone e ne ha ferite più di 100, investendone molte di più con un camion bianco e sparando all'impazzata mentre guidava. L'attentato è il terzo che la Francia ha subito, dopo quelli del 7 gennaio 2015 e del 13 novembre 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]