Open di Francia 2010

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Open di Francia 2010
Sport Tennis pictogram.svg Tennis
Data 23 maggio – 6 giugno
Edizione 109a
Categoria Grande Slam (ITF)
Località Parigi (XVIe), Francia
Mappa di localizzazione: Francia
Parigi
Campioni
Singolare maschile
Spagna Rafael Nadal
Singolare femminile
Italia Francesca Schiavone
Doppio maschile
Canada Daniel Nestor / Serbia Nenad Zimonjić
Doppio femminile
Stati Uniti Serena Williams / Stati Uniti Venus Williams
Doppio misto
Slovenia Katarina Srebotnik / Serbia Nenad Zimonjić
Singolare ragazzi
Argentina Agustín Velotti
Singolare ragazze
Ucraina Elina Svitolina
Doppio ragazzi
Perù Duilio Beretta / Ecuador Roberto Quiroz
Doppio ragazze
Ungheria Tímea Babos / Stati Uniti Sloane Stephens
Doppio leggende under 45
Russia Evgenij Kafel'nikov / Ucraina Andrij Medvedev
Doppio leggende femminile
Stati Uniti Martina Navrátilová / Rep. Ceca Jana Novotná
Doppio leggende over 45
Ecuador Andrés Gómez / Stati Uniti John McEnroe
Singolare maschile in carrozzina
Giappone Shingo Kunieda
Singolare femminile in carrozzina
Paesi Bassi Esther Vergeer
Doppio maschile in carrozzina
Francia Stéphane Houdet / Giappone Shingo Kunieda
Doppio femminile in carrozzina
Australia Daniela Di Toro / Paesi Bassi Aniek van Koot
Left arrow.svg 2009 2011 Right arrow.svg

L'Open di Francia 2010 (conosciuto anche come Roland Garros) è stato un torneo di tennis giocato sulla terra rossa. È stata la 109ª edizione dell'Open di Francia e 2ª prova del Grande Slam dell'anno. Si è giocato allo Stade Roland Garros di Parigi in Francia dal 23 maggio al 6 giugno 2010. I detentori del titolo del singolare maschile e femminile erano rispettivamente Roger Federer e Svetlana Kuznecova, ma sono stati eliminati il primo ai quarti di finale da Robin Söderling, la seconda da Marija Kirilenko al terzo turno. Rafael Nadal ha vinto il titolo del singolare maschile, Francesca Schiavone quello del singolare femminile.

Sommario[modifica | modifica sorgente]

Nel singolare maschile, Roger Federer ha iniziato la difesa del titolo conquistato nel 2009 affrontando l'australiano Peter Luczak, ma è stato battuto ai quarti di finale da Robin Söderling. Per il serbo Novak Đoković, testa di serie numero 3, al primo turno c'è stato il kazako Evgenij Korolëv. Andy Murray, testa di serie numero 4, è stato abbinato al francese Richard Gasquet. Avversario transalpino anche per Robin Söderling, quinto giocatore del tabellone principale: lo svedese, finalista nel 2009, ha debuttato contro la wild card Laurent Recouderc. Lo statunitense Andy Roddick, sesta testa di serie, ha incontrato il finlandese Jarkko Nieminen. Allo spagnolo Fernando Verdasco (7), l'urna ha riservato il russo Igor' Kunicyn. Il francese Jo-Wilfried Tsonga, numero 8 del seeding, ha incontrato il tedesco Daniel Brands. Non hanno partecipano al torneo: David Nalbandian. L'ex numero tre del ranking mondiale ha dovuto rinunciare al torneo per una lesione muscolare. Il forfait di Nalbandian si è aggiunto a quello di un altro tennista argentino, Juan Martín del Potro, numero 5 Atp e vincitore nel 2009 agli US Open, operato ad inizio maggio al polso destro. Forfait anche del francese Gilles Simon: l'ex numero 6 del ranking mondiale non ha recuperato dall'infiammazione cronica al ginocchio destro.

Lo spagnolo Rafael Nadal si è aggiudicato il titolo senza perdere neanche un set. Il numero 2 del seeding, ha debuttato contro la wild card francese Gianni Mina. Nel secondo turno ha battuto l'argentino Horacio Zeballos. Nel turno successivo ha sconfitto l'ex numero 1 del mondo Lleyton Hewitt col punteggio di 6–3, 6–4, 6–3. Negli ottavi di finale ha avuto la meglio sul brasiliano Thomaz Bellucci sconfitto per 6–2, 7–5, 6–4. Nei quarti di finale ha affrontato e battuto il connazionale Nicolás Almagro 7-6, 7-6, 6-4.In semifinale ha battuto la sorpresa del torneo Jürgen Melzer col punteggio di 6-2, 6-3, 7-6. Nella finale sul Philippe Chatrier ha battuto lo svedese Robin Söderling 6-4, 6-2, 6-4.

Nel singolare femminile Serena Williams ha esordito contro la svizzera Stefanie Voegele. Venus Williams ha debuttato contro la svizzera Patty Schnyder, mentre la detentrice del titolo, la russa Svetlana Kuznecova, ha affrontato la romena Sorana Cîrstea. Flavia Pennetta, n.14 del seeding, ha affrontato all'esordio la britannica Anne Keothavong. Francesca Schiavone ha affrontato la russa Regina Kulikova.

L'italiana Francesca Schiavone ha vinto la Coppa Suzanne Lenglen partendo come n° 17 del seeding. Nel 1º turno ha battuto la russa Regina Kulikova, perdendo l'unico set del torneo, col punteggio di 5-7,6-3,6-4. Nel 2º turno ha sconfitto Sophie Ferguson 6-2, 6-2. Nel turno successivo ha avuto la meglio su Li Na che ha sconfitto per 6-4, 6-2.Negli ottavi di finale ha battuto un'altra russa:Marija Kirilenko col punteggio di 6-4, 6-4.Nei quarti di finale ha affrontato la numero 3 del mondo Caroline Wozniacki che ha sconfitto per 6-2, 6-3. In semifinale ha approfittato del ritiro di Elena Dement'eva, dopo che aveva vinto il 1º set al tie-break per 7 a 3. In finale ha sconfitto Samantha Stosur in 2 set col punteggio di 6-4, 7-6. Francesca Schiavone diventa la prima italiana a vincere un torneo del Grande Slam.

Programma del torneo[modifica | modifica sorgente]

Il torneo si è svolto in 15 giornate divise in due settimane.

Qualificazioni e sorteggio[modifica | modifica sorgente]

Le qualificazioni per accedere ai tabelloni principali del torneo si sono svolte tra il 18 e il 21 maggio 2010 in tre turni; si sono qualificati i vincitori del terzo turno:

Le wildcard sono state assegnate a:

Il sorteggio dei tabelloni principali dei due singolari è avvenuto il 21 maggio 2010; la testa di serie N.1 del singolare maschile è stata attribuita a Roger Federer.

Tennisti partecipanti ai singolari[modifica | modifica sorgente]

Singolare maschile[modifica | modifica sorgente]

Campione Finalista
Spagna Rafael Nadal (2) Svezia Robin Söderling (5)
Semifinalisti
Rep. Ceca Tomáš Berdych (15) Austria Jürgen Melzer (22)
Eliminati ai quarti
Svizzera Roger Federer (1) Russia Michail Južnyj (11) Serbia Novak Đoković (3) Spagna Nicolás Almagro (19)
Eliminati nel 4º turno
Svizzera Stanislas Wawrinka (20) Croazia Marin Čilić (10) Regno Unito Andy Murray (4) Francia Jo-Wilfried Tsonga (8)
Russia Tejmuraz Gabašvili (Q) Stati Uniti Robby Ginepri Spagna Fernando Verdasco (7) Brasile Thomaz Bellucci (24)
Eliminati nel 3º turno
Germania Julien Reister Italia Fabio Fognini Argentina Leonardo Mayer Spagna Albert Montañés (29)
Cipro Marcos Baghdatis (25) Stati Uniti John Isner (17) Serbia Viktor Troicki Paesi Bassi Thiemo de Bakker
Stati Uniti Andy Roddick (6) Spagna David Ferrer (9) Spagna Juan Carlos Ferrero (16) Romania Victor Hănescu (31)
Germania Philipp Kohlschreiber (30) Ucraina Alexandr Dolgopolov Croazia Ivan Ljubičić (14) Australia Lleyton Hewitt (28)
Eliminati nel 2º turno
Colombia Alejandro Falla Belgio Olivier Rochus Germania Andreas Beck Francia Gaël Monfils (13)
Spagna Daniel Gimeno Traver Francia Julien Benneteau Germania Tobias Kamke (Q) Stati Uniti Taylor Dent
Argentina Juan Ignacio Chela Spagna Marcel Granollers Svizzera Marco Chiudinelli Francia Édouard Roger-Vasselin
Slovenia Lukáš Lacko Australia Carsten Ball (WC) Spagna Guillermo García López Francia Josselin Ouanna (WC)
Slovenia Blaž Kavcic Slovenia Grega Žemlia (Q) Francia Nicolas Mahut Belgio Xavier Malisse
Spagna Pere Riba Italia Potito Starace Kazakistan Jurij Ščukin (Q) Giappone Kei Nishikori
Francia Florent Serra Italia Andreas Seppi Belgio Steve Darcis Cile Fernando González (12)
Stati Uniti Mardy Fish Spagna Pablo Andújar (Q) Uzbekistan Denis Istomin Argentina Horacio Zeballos
Eliminati nel 1º turno
Australia Peter Luczak Serbia Janko Tipsarević Francia Benoît Paire (Q) Spagna Feliciano López (27)
Rep. Ceca Jan Hájek Italia Paolo Lorenzi Cile Nicolás Massú Germania Florian Mayer
Brasile Ricardo Mello Russia Dmitrij Tursunov Ucraina Serhij Stachovs'kyj Lettonia Ernests Gulbis (23)
Italia Stefano Galvani (Q) Francia Stéphane Robert Ecuador Nicolás Lapentti Francia Laurent Recouderc (WC)
Francia Richard Gasquet Stati Uniti Ryan Sweeting (WC) Francia Paul-Henri Mathieu Stati Uniti Jesse Witten (Q)
Kazakistan Andrey Gobulev India Somdev Devvarman Sudafrica Kevin Anderson Cile Jorge Aguilar (Q)
Polonia Michał Przysiężny Stati Uniti Michael Yani (Q) Germania Philipp Petzschner Spagna Tommy Robredo (21)
Germania Rainer Schüttler Francia Olivier Patience (Q) Polonia Łukasz Kubot Germania Daniel Brands
Finlandia Jarkko Nieminen Argentina Eduardo Schwank Austria Daniel Köllerer Argentina Juan Mónaco (26)
Israele Dudi Sela Germania Mischa Zverev Germania Simon Greul Francia David Guez (WC)
Uruguay Pablo Cuevas Francia Marc Gicquel Ucraina Illya Marchenko Stati Uniti Sam Querrey (18)
Spagna Óscar Hernández Stati Uniti Rajeev Ram Colombia Santiago Giraldo Kazakistan Evgenij Korolëv
Russia Igor' Kunicyn Stati Uniti Michael Russell Spagna Santiago Ventura (LL) Slovacchia Karol Beck
Belgio Robin Haase (PR) Belgio Kristov Vliegen Francia Arnaud Clément Brasile Thiago Alves (Q)
Taipei Cinese Lu Yen-hsun Germania Michael Berrer Italia Simone Bolelli (Q) Francia Michaël Llodra
Francia Jérémy Chardy Germania Benjamin Becker Austria Martin Fischer (Q) Francia Gianni Mina (WC)

Singolare femminile[modifica | modifica sorgente]

Campionessa Finalista
Italia Francesca Schiavone (17) Australia Samantha Stosur (7)
Semifinaliste
Serbia Jelena Janković (4) Russia Elena Dement'eva (5)
Eliminati ai quarti
Stati Uniti Serena Williams (1) Kazakistan Jaroslava Švedova Danimarca Caroline Wozniacki (3) Russia Nadia Petrova (19)
Eliminate nel 4º turno
Israele Shahar Pe'er (18) Belgio Justine Henin (22) Russia D Hantuchová (23) Australia Jarmila Groth (WC)
Russia Marija Kirilenko (30) Italia Flavia Pennetta (14) Sudafrica C Scheepers (Q) Stati Uniti Venus Williams (2)
Eliminate nel 3º turno
Russia A Pavljučenkova (29) Francia Marion Bartoli (13) Russia Marija Šarapova (12) Russia A Pivovarova (Q)
Ucraina Alona Bondarenko (27) Belgio Yanina Wickmayer (16) Australia Anastasija Rodionova Russia Alisa Klejbanova (28)
Russia Svetlana Kuznecova (6) Cina Li Na (11) Slovenia Polona Hercog Romania Alexandra Dulgheru (31)
Canada Aleksandra Wozniak Uzbekistan Akgul Amanmuradova Francia Aravane Rezaï (15) Slovacchia Dominika Cibulková (26)
Eliminate nel 2º turno
Germania Julia Görges Stati Uniti Jill Craybas Stati Uniti B Mattek-Sands (LL) Francia Olivia Sanchez (WC)
Belgio Kirsten Flipkens Rep. Ceca Klara Zakopalova Cina Zheng Jie (25) Paraguay Rossana de los Ríos
Estonia Kaia Kanepi (Q) Slovacchia Magdaléna Rybáriková Bielorussia Ol'ga Govorcova Austria Sybille Bammer
Giappone Kimiko Date Krumm Russia Vera Zvonarëva (21) Serbia Ana Ivanović Polonia Agnieszka Radwańska (8)
Germania Andrea Petković Austria Yvonne Meusburger Australia Sophie Ferguson (Q) Francia S Cohen-Aloro (WC)
Italia Roberta Vinci Rep. Ceca Lucie Šafářová (24) Svizzera Timea Bacsinszky Italia Tathiana Garbin
Spagna Anabel Medina Garrigues Ucraina K Bondarenko (32) Svezia Johanna Larsson Argentina Gisela Dulko
Germania Angelique Kerber Ungheria Ágnes Szávay Stati Uniti Varvara Lepchenko Spagna Arantxa Parra Santonja
Eliminate nel 1º turno
Svizzera Stefanie Vögele Ungheria Melinda Czink Regno Unito Katie O'Brien Francia Alizé Cornet
Spagna Nuria Llagostera Vives (Q) Stati Uniti Vania King Stati Uniti Shenay Perry Italia Maria Elena Camerin
Russia Ksenia Pervak (Q) Giappone Ayumi Morita Slovenia Katarina Srebotnik Bulgaria Tsvetana Pironkova
Russia Ekaterina Byčkova Romania Ioana Raluca Olaru Rep. Ceca B Záhlavová-Strýcová Romania Simona Halep (Q)
Australia Alicia Molik Francia Pauline Parmentier Svezia Sofia Arvidsson Russia Vera Duševina
Thailandia Tamarine Tanasugarn Spagna Carla Suárez Navarro Colombia Mariana Duque Mariño Rep. Ceca Sandra Záhlavová
Russia Dinara Safina (9) Taipei Cinese Yung-Jan Chan Russia Ekaterina Makarova Italia Alberta Brianti
Ucraina Marija Korytceva Taipei Cinese Chang Kai-cheng Italia Sara Errani Regno Unito Elena Baltacha
Romania Sorana Cîrstea Russia Elena Vesnina Francia Claire Feuerstein (WC) Croazia Karolina Sprem
Russia Regina Kulikova Rep. Ceca Petra Kvitová Canada Stéphanie Dubois Francia Kristina Mladenovic (WC)
Regno Unito Anne Keothavong Francia Virginie Razzano Giappone Misaki Doi (Q) Australia Jelena Dokić
Rep. Ceca Lucie Hradecká Germania Tatjana Malek Germania Kristina Barrois Russia Alla Kudrjavceva
Croazia Petra Martic Stati Uniti Melanie Oudin Rep. Ceca Iveta Benešová Francia Julie Coin
Spagna MJ Martínez Sánchez (20) Lettonia Anastasija Sevastova Francia Mathilde Johansson Bielorussia Viktoryja Azaranka (10)
Canada Heidi El Tabakh (Q) Russia Anna Čakvetadze Francia Stéphanie Foretz (WC) Cina Zhang Shuai (Q)
Russia Ekaterina Ivanova (Q) Stati Uniti Christina McHale (WC) Giappone Kurumi Nara (Q) Svizzera Patty Schnyder

Calendario[modifica | modifica sorgente]

23 maggio (1º giorno)[modifica | modifica sorgente]

Nella 1ª giornata si sono giocati gli incontri del primo turno dei singolari maschili e femminili in base al programma della giornata

Nel torneo del singolare maschile lo svedese Robin Söderling è passato senza problemi al secondo turno battendo 6-0, 6-2, 6-3 il qualificato francese Laurent Recouderc. Il russo Michail Južnyj ha battuto 6-1, 6-0, 6-4 il polacco Przysiezny.
Marin Čilić,testa di serie numero 10, ha passato il turno, ma ha lasciato un set al brasiliano Ricardo Mello sconfitto 6-1, 3-6, 6-3, 6-1.
Il lettone Ernests Gulbis, numero 23 del seeding e semifinalista agli Internazionali BNL d'Italia 2010, si è ritirato a inizio terzo set, nel match contro il francese Julien Benneteau, per un infortunio alla coscia.
Jo-Wilfried Tsonga, testa di serie numero 8, è stato costretto al quinto set dal tedesco Daniel Brands, numero 89 del ranking ATP. Tsonga ha accusato la pressione che a Parigi c'è ogni anno sui tennisti di casa: l'ultimo a trionfare sulla terra rossa del Roland Garros è stato Yannick Noah nel 1983. Nella quinta e decisiva partita è stato sotto di un break prima di recuperare: 4-6, 6-3, 6-3, 6²-7, 7-5 il punteggio finale in favore del francese.

Nel torneo del singolare femminile, la campionessa uscente Svetlana Kuznecova ha lasciato solo 4 game alla rumena Sorana Cîrstea, battuta 6-3, 6-1.Venus Williams, testa di serie numero 2, che non è andata oltre il terzo turno nelle ultime tre edizioni dell'Open di Francia, ha battuto 6-3, 6-3 Patty Schnyder.
Viktoryja Azaranka, bielorussa decima favorita del seeding, è uscita a sorpresa al primo turno per mano dell'argentina Gisela Dulko, che si è imposta 6-1, 6-2.
Heidi El Tabakh, ventitreenne canadese di origini egiziane, ha perso contro la francese Aravane Rezaï che ha dominato la sua avversaria con un doppio 6-1.
Flavia Pennetta, ventottenne brindisina 14ª testa di serie, ha battuto la britannica Anne Keothavong in due set: 6-2, 6-2 in poco più di un'ora.

Incontri sui campi principali
Incontri sul Court Philippe Chatrier (Campo centrale)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
1º turno singolare femminile Russia Svetlana Kuznecova [6] Romania Sorana Cîrstea 6–3, 6–1
1º turno singolare maschile Svezia Robin Söderling [5] Francia Laurent Recouderc [WC] 6–0, 6–2, 6–3
1º turno singolare femminile Francia Aravane Rezaï [15] Canada Heidi El Tabakh [Q] 6–1, 6–1
1º turno singolare maschile Francia Jo-Wilfried Tsonga [8] Germania Daniel Brands 4–6, 6–3, 6–2, 6²–7, 7–5
Incontri sul Court Suzanne Lenglen (Grandstand)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
1º turno singolare maschile Croazia Marin Čilić [10] Brasile Ricardo Mello 6–1, 3–6, 6–3, 6–1
1º turno singolare femminile Argentina Gisela Dulko Bielorussia Viktoryja Azaranka [10] 6–1, 6–2
1º turno singolare maschile Francia Julien Benneteau Lettonia Ernests Gulbis [23] 6–4, 6–2, 1–0 rit
1º turno singolare femminile Stati Uniti Venus Williams [2] Svizzera Patty Schnyder 6–3, 6–3
1º turno singolare femminile Russia Nadia Petrova [19] Cina Zhang Shuai 6–0, 6–3

24 maggio (2º giorno)[modifica | modifica sorgente]

Nella 2ª giornata si sono giocati gli incontri del primo turno dei singolari maschili e femminili in base al programma della giornata

Nel torneo del singolare maschile Roger Federer opposto all'australiano Peter Luczak vince in tre set col punteggio di 6-4, 6-1, 6-2. Il colombiano Alejandro Falla, nel suo match di primo turno ha sconfitto il serbo Janko Tipsarević.
La terza testa di serie, Novak Đoković ha battuto il russo di passaporto kazako Evgenij Korolëv, perdendo un set, il secondo per 6-3. Negli altri parziali Đoković si è imposto 6-1, 6-1, 6-3.
Marcos Baghdatis ha affrontato al 1º turno l'americano Jesse Witten. Il cipriota ha avuto la meglio con il punteggio di 6-3, 6-4, 6-3.Simone Bolelli è stato eliminato dallo spagnolo Pablo Andújar in 3 set. Dopo aver superato le qualificazioni, Bolelli non è riuscito ad avere la meglio di un avversario.
È uscito al primo turno anche Paolo Lorenzi che ha ceduto in quattro set ad Andreas Beck. Il senese, inserito per la prima volta nel main draw del torneo parigino, vince il primo set ma poi subisce il tedesco che si impone per 4-6, 6-3, 6-2, 6-2.
Andy Murray, scozzese quarto favorito del seeding, che non è mai andato oltre i quarti di finale sulla terra rossa del complesso parigino, si è trovato due set in svantaggio contro Richard Gasquet prima di rimontare e vincere. Gasquet, perso il break di vantaggio nel terzo set dove era avanti 3-2 e servizio, è calato soprattutto da un punto di vista fisico, lasciando strada allo scozzese, così come fece nel a Wimbledon nel 2008, quando avanti di due set, perse al quinto.
Gaël Monfils, testa di serie numero 13, ha battuto in 4 set il tedesco Florian Mayer, lucky loser subentrato a Dieter Kindlmann.
Una delle partite più lunghe della giornata è stata quella tra Michael Yani che si è imposto su Lukáš Lacko in 5 set per 4-6, 7-65, 7-64, 65-7, 12-10 (nel 5º set non è previsto il tie-break) dopo quasi 5 ore di gioco.

Nel torneo del singolare femminile Serena Williams ha eliminato la svizzera Stefanie Voegele. La tennista elvetica parte bene portandosi a un passo dalla vittoria nel primo set, arrivando al tie break, prima di cedere con il punteggio di 7-5. La Williams vince il 2º set e la partita imponendosi con un 6-2, in un'ora e 21 minuti di gioco.
Caroline Wozniacki, finalista nel 2009 agli US Open, ha superato il primo turno: nella sua partita d'esordio sul Philippe Chatrier ha dominato la russa Alla Kudrtavtseva, che soltanto nel secondo set è riuscita a conquistare tre giochi, subendo un 6-0 nel 1º set.
Tathiana Garbin ha eliminato Kristina Barrois: la mestrina ha sconfitto la tedesca per 1-6, 7-67, 6-3 dopo due ore e 45 minuti di gioco, annullando tre match point, due sotto 5-4 e uno sotto 6-5 nel secondo set.
Lucie Šafářová, tennista ceca, testa di serie numero 24, ha superato Jelena Dokić in due set con un doppio 6-2. La Safarova serve bene e converte 4 delle 6 palle break conquistate, strappando il servizio alla Dokić proprio nell'ultimo game, deciso ai vantaggi.
Elena Dement'eva, quinta testa di serie, finalista del 2004 dove perse contro la connazionale Myskina, al 1º turno ha vinto con un doppio 6-1 contro Petra Martic, diciannovenne tennista croata, già saldamente nelle prime 100 del mondo e alla sua seconda partecipazione al Roland Garros dopo il secondo turno raggiunto nel 2009.
La cinese Li Na ha sconfitto la diciassettenne francese Kristina Mladenovic, numero 211 del mondo entrata in tabellone grazie ad una wild card, vincendo per 7-5, 6-3. La Mladenovic, di origini serbe, nel 2009 si aggiudicò il Roland Garros juniores andando in finale anche a Wimbledon.
Francesca Schiavone ha battuto Regina Kulikova, numero 70 al mondo. La Kulikova aveva vinto il primo set per 7 giochi a 5. Nel secondo set ha vinto la milanese per 6 giochi a 3. Nel terzo set la russa si è portata avanti di un break servendo avanti 4-3, ma la Schiavone ha conquistato 3 giochi consecutivi e, quindi, la partita.
Roberta Vinci ha vinto contro Virginie Razzano con il punteggio di 7-5, 6-2.

Incontri sui campi principali
Incontri sul Court Philippe Chatrier (Campo centrale)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
1º turno singolare femminile Danimarca Caroline Wozniacki [3] Russia Alla Kudrjavceva 6–0, 6–3
1º turno singolare maschile Svizzera Roger Federer [1] Australia Peter Luczak 6–4, 6–1, 6–2
1º turno singolare femminile Stati Uniti Serena Williams [1] Svizzera Stefanie Vögele 7–6², 6–2
1º turno singolare maschile Francia Gaël Monfils [13] Germania Dieter Kindlmann [LL] 6–3, 7–5, 657, 6–2
Incontri sul Court Suzanne Lenglen (Grandstand)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
1º turno singolare femminile Cina Li Na [11] Francia Kristina Mladenovic 7–5, 6–3
1º turno singolare maschile Serbia Novak Đoković [3] Kazakistan Evgenij Korolëv 6–1, 3–6, 6–1, 6–3
1º turno singolare maschile Regno Unito Andy Murray [4] Francia Richard Gasquet 4–6, 657, 6–4, 6–2, 6–1

25 maggio (3º giorno)[modifica | modifica sorgente]

Nella 3ª giornata si sono giocati gli incontri del primo turno dei singolari maschili e femminili e del doppio femminile in base al programma della giornata

Nel torneo del singolare maschile Rafael Nadal, vincitore del torneo per quattro volte consecutive, ma che nel 2009 è stato eliminato agli ottavi di finale per mano di Soderling, ha vinto contro il tennista francese Gianni Mina, numero 655 del mondo, entrato nel tabellone del Roland Garros grazie a una wild card, in tre set, chiusi con un triplo 6-2.
Andy Roddick, sesta testa di serie, e che non è mai andato qui oltre gli ottavi, ha fatto il suo esordio sul campo centrale del Roland Garros superando il primo turno: per battere il finlandese Jarkko Nieminen è stato costretto al quinto set. Il punteggio finale, a favore dell'ex numero 1 statunitense, è stato di 6-2, 4-6, 4-6, 7-64, 6-3.
Juan Carlos Ferrero, vincitore nel 2003 e finalista anche l'anno prima, all'esordio ha battuto l'uruguaiano Pablo Cuevas per 6-4, 6-3, 6-1. Prima di questo torneo lo spagnolo ha vinto a Costa do Sauipe e a Buenos Aires sulla terra rossa sudamericana, ed è arrivato in finale ad Acapulco.
L'argentino Juan Mónaco ha perso contro lo sloveno Grega Zemlja, numero 141 del ranking ATP e frequentatore dei challenger, per 7-66, 3-6, 7-5, 6-3.
Fernando Verdasco, mai andato oltre il quarto turno al Roland Garros, ha vinto in tre set contro il russo Igor' Kunicyn, battuto 6-4, 6-2, 6-2.
L'australiano Lleyton Hewitt, testa di serie numero 28, ha battuto sul campo centrale il francese Jeremy Chardy col punteggio di 7-5, 6-0, 6-4.
Jürgen Melzer ha vinto in tre set, 7-5, 6-2, 6-4, contro l'israeliano Dudi Sela. Nicolas Mahut ha battuto il tedesco nato a Mosca Misha Zverev, che non ha saputo confermare le ottime impressioni suscitate agli Internazionali BNL d'Italia 2009, quando raggiunse i quarti di finale. L'incontro è terminato 6-1, 6-2, 6-4.
Nel derby statunitense tra Robby Ginepri e Sam Querrey (testa di serie numero 18) ha avuto la meglio il primo, che si è imposto 4-6, 7-6³, 6-4, 6-2. L'ultimo incontro della giornata è stato quello sul campo 17 tra Xavier Malisse e Simon Greul, che è stato interrotto per pioggia sul punteggio di 6-4, 7-67, 1-1, 40-40.

Nel torneo del singolare femminile c'è stata la clamorosa eliminazione di Dinara Safina, finalista nelle ultime due edizioni, battuta dalla giapponese Kimiko Date. A 39 anni la tennista asiatica è la più anziana tra quelle iscritte in tabellone, e faceva ritorno sulla terra rossa di Parigi a 14 anni di distanza dall'ultima apparizione. La Date si è imposta col punteggio di 3-6, 6-4, 7-5 al termine di un match rocambolesco, che l'ha vista più volte ad un passo dalla sconfitta ed invece, nonostante un infortunio al polpaccio, è riuscita a portare a casa la partita sfruttando i tanti errori della sua avversaria.
Dopo tre titoli vinti consecutivamente fra il 2005 e il 2007 e una striscia aperta di 21 vittorie consecutive, Justine Henin, testa di serie numero 22 nel tabellone, ha superato il primo turno battendo Tsvetana Pironkova 6-4, 6-3.
Vera Zvonarëva ha passato il primo turno battendo Alberta Brianti: la russa, testa di serie numero 21, si impone 6-3, 6-1. Maria Elena Camerin si è dovuta arrendere alla francese Marion Bartoli che ha vinto per 6-2, 6-3 in un'ora e 27 minuti.
Marija Šarapova ha passato il primo turno battendo la connazionale Ksenia Pervak, diciannovenne numero 110 del mondo. Al Suzanne Lenglen la Sharapova vince in due set, chiusisi con i risultati di 6-3, 6-2 dopo un'ora e venti di gioco.
Non ci sono state elliminazioni di teste di serie oltre alla Safina: Anastasija Pavljučenkova, numero 29 del seeding, ha battuto la francese Alizé Cornet 6-4, 6-2. La belga Yanina Wickmayer, testa di serie numero 16, ha avuto la meglio su Sandra Záhlavová. La slovacca Daniela Hantuchová, numero 23, ha vinto contro Tamarine Tanasugarn con un netto 6-1, 6-1. Infine Shahar Peer, israeliana testa di serie numero 18, ha battuto la specialista del doppio Nuria Llagostera Vives 6-1, 6-4.

Incontri sui campi principali
Incontri sul Court Philippe Chatrier (Campo centrale)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
1º turno singolare femminile Belgio Justine Henin [22] Bulgaria Tsvetana Pironkova 6–4, 6–3
1º turno singolare maschile Stati Uniti Andy Roddick [6] Finlandia Jarkko Nieminen 6–2, 4–6, 4–6, 7–64, 6–3
1º turno singolare femminile Francia Marion Bartoli [13] Italia Maria Elena Camerin 6–2, 6–3
1º turno singolare maschile Australia Lleyton Hewitt [28] Francia Jeremy Chardy 7–5, 6–0, 6–4
Incontri sul Court Suzanne Lenglen (Grandstand)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
1º turno singolare maschile Spagna Fernando Verdasco [7] Russia Igor' Kunicyn 6–4, 6–2, 6–2
1º turno singolare femminile Giappone Kimiko Date Krumm Russia Dinara Safina [9] 3–6, 6–4, 7–5
1º turno singolare maschile Spagna Rafael Nadal [2] Francia Gianni Mina 6–2, 6–2, 6–2
1º turno singolare femminile Russia Marija Šarapova [12] Russia Ksenia Pervak 6–3, 6–2

26 maggio (4º giorno)[modifica | modifica sorgente]

Gaël Monfils, che insieme a Fabio Fognini è stato il protagonista della giornata.
Fabio Fognini, protagonista della giornata.

Nella 4ª giornata si sono giocati gli incontri del secondo turno dei singolari maschili e femminili e del primo turno del doppio maschile, femminile e misto in base al programma della giornata

La giornata è stata caratterizzata da diverse interruzioni per pioggia che hanno fatto slittare alcuni incontri al giorno successivo.

Nel torneo del singolare maschile Robin Söderling era opposto allo statunitense Taylor Dent. Lo svedese vince la partita in soli 71 minuti col punteggio di 6–0, 6–1, 6–1, concedendo appena due game, e imponendo agli scambi un ritmo insostenibile per il suo avversario, che nel primo set ottiene solo 5 punti.
21 Il croato Marin Čilić, testa di serie numero 10, vince contro lo spagnolo Gimeno-Traver, che gioca un match troppo discontinuo e con un numero di errori gratuiti troppo alto (41). Cilic chiude il primo set in 37 minuti, soffre nel secondo in cui deve annullare alcune palle break, e dopo aver vinto il tie-break chiude il terzo in soli 21 minuti.
Nel derby francese tra Jo-Wilfried Tsonga e Josselin Ouanna ha la meglio primo, che vince in poco più di un'ora. Tsonga domina gli scambi con i suoi vincenti: 41, contro i soli 19 di Ouanna.
Passa al terzo turno del Roland Garros il numero 1 del mondo Roger Federer, che sconfigge Alejandro Falla. L'elvetico vince con il punteggio di 7-64, 6-2, 6-4. Nel primo set, il colombiano riesce a trascinare il difensore del titolo, particolarmente falloso soprattutto nella prima parte del match, al tie break, chiuso 7-4 per Federer. Dopo l'interruzione per pioggia, lo svizzero impone il suo ritmo all'avversario, che prova a lottare ma deve arrendersi di fronte alla superiorità del n°1 del mondo.
La sfida più combattuta della giornata è quella tra Fabio Fognini e Gaël Monfils, sospesa per oscurità sul 5-5 al quinto set. L'italiano va subito sotto di due set, con il francese che si impone per 6-2 e 6-4 nei primi due parziali. Dal terzo in poi inizia la rimonta: 7-5 nel terzo dopo un break di svantaggio, 6-4 nel quarto da 1-4 che era, e un vantaggio di tre game in avvio dell'ultimo set con palla break per il 4-0. Sul 4-4 la visibilità era ridotta al minimo, e l'italiano aveva infatti chiesto l'intervento del supervisor, Stephan Fronsson, per sospendere il match a causa dell'incipiente oscurità. La richiesta era stata rifiutata, e, vista l'insistenza del giocatore e del suo team, l'arbitro gli ha inflitto un penalty point nel game successivo. Nonostante la scarsa visibilità, e la contemporanea interruzione di tutti gli altri match (fra cui quello di Andy Murray e Chela sul Court 1), il supervisor Fronsson ha deciso di proseguire la partita, assecondando le richieste di Monfils e del pubblico francese, completamente schierato per il giocatore di casa. Nonostante tutto Fabio, ripartito da 0-15 a causa del penalty point, ha annullato due palle break al rivale e si è portato sul 5-4. Nel decimo game ha solo sfiorato la vittoria: tre match point falliti e risultato che bloccato sul 5-5. La partita a quel punto è stata sospesa, alle 21:56.

Nel torneo del singolare femminile, dopo un'ora e 35 minuti, Venus Williams vince contro Arantxa Parra Santonja, approdando al terzo turno. L'americana si mostra un po' fallosa, con 21 errori gratuiti, e concede qualche occasione all'avversaria, annullando con il servizio le 3 palle break che la spagnola riesce a procurarsi nel corso del match.
La russa Nadia Petrova, testa di serie numero 19, sul campo numero 3 concede solo 3 game complessivi all'ungherese Ágnes Szávay. 6-1, 6-2 è il punteggio finale.
Nel derby italiano Flavia Pennetta, testa di serie numero 14 del torneo, si impone su Roberta Vinci. Il match si chiude rapidamente con un doppio 6-1 per la Pennetta. Roberta sbaglia tanto e soffre soprattutto gli attacchi di Flavia con il suo passante di rovescio lungolinea. Il match si chiude in meno di un'ora di gioco e la Pennetta accede al terzo turno.
Tathiana Garbin perde contro Caroline Wozniacki col punteggio di 6-3, 6-1. La Garbin, numero 56 al mondo, ha subito il break in cinque occasioni. Il match è durato 68 minuti.
Svetlana Kuznecova, russa campionessa uscente è andata più volte a un passo da una clamorosa eliminazione già al secondo turno contro la tedesca Andrea Petković. Il risultato finale è 4-6, 7-5, 6-4 in favore della testa di serie numero 6 del tabellone femminile che, perso il primo set, è andata sotto anche nel secondo. LA Petković ha servito per il match avanti 5-4 ma non ha concretizzato 4 match point concessi dalla russa. La Kuznetsova ha conquistato 3 giochi consecutivi e ha vinto così il secondo set con il punteggio di 7-5. Nel terzo parziale la russa è andata avanti senza farsi riprendere dalla tedesca, che sotto 4-5 ha perso per l'ennesima volta il servizio lasciando strada alla Kuznetsova.
Marija Kirilenko, nel secondo turno ha eliminato Yvonne Meusburger in due set comodi con un doppio 6-3.
La francese Aravane Rezaï nel Suzanne Lenglen ha battuto la tedesca in 3 set perdendo il 2º col punteggio di 6–2, 2– 6, 6– 3.

Incontri sui campi principali
Incontri sul Court Philippe Chatrier (Campo centrale)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
2º turno singolare femminile Stati Uniti Venus Williams [2] Spagna Arantxa Parra Santonja 6–2, 6–4
2º turno singolare maschile Svizzera Roger Federer [1] Colombia Alejandro Falla 7–64, 6–2, 6–4
2º turno singolare maschile Italia Fabio Fognini vs Francia Gaël Monfils [13] 2–6, 4–6, 7–5, 6–4, 5–5 (sospesa)
Incontri sul Court Suzanne Lenglen (Grandstand)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
2º turno singolare maschile Svezia Robin Söderling [5] Stati Uniti Taylor Dent 6-0, 6-1, 6-1
2º turno singolare maschile Francia Jo-Wilfried Tsonga [8] Francia Josselin Ouanna 6–0, 6–1, 6–4
2º turno singolare femminile Francia Aravane Rezaï [15] Germania Angelique Kerber 6–2, 2–6, 6–3
2º turno singolare femminile Danimarca Caroline Wozniacki [3] Italia Tathiana Garbin 6–3, 6–1

27 maggio (5º giorno)[modifica | modifica sorgente]

Nuvole sul centrale del Roland Garros

Nella 5ª giornata si sono giocati gli incontri del secondo turno dei singolari maschili e femminili e del primo turno del doppio maschile, femminile e misto in base al programma della giornata

La giornata è stata caratterizzata dalla pioggia che più volte ha interrotto il gioco e posticipato l'inizio di molti incontri, annullandone alcuni. Sono stati cancellati i match di Rafael Nadal contro Horacio Zeballos e Kei Nishikori contro Novak Đoković. La pioggia è iniziata a cadere già prima delle 11:00 (ora locale), ed ha cessato di scendere verso le 15:00. È ripresa nuovamente verso le 17:10, per poi cessare alle 18:20 e non tornare più fino al termine della giornata.

Nel torneo del singolare maschile, dopo aver faticato contro Richard Gasquet, dove aveva recuperato uno svantaggio di due set, Andy Murray supera anche il secondo turno vincendo in quattro set contro il trentenne argentino specialista della terra Juan Ignacio Chela. Lo scozzese si impone 6-2, 65-7, 6-3, 6-2.
Il cipriota Marcos Baghdatis, testa di serie numero 25, ha superato il turno battendo lo spagnolo Marcel Granollers 4-6, 6-1, 7-5, 6-2. Lo statunitense John Isner, testa di serie numero 17, ha battuto lo svizzero Marco Chiudinelli col punteggio di 6-7³, 7-6³, 7-67, 6-4. Il russo Tejmuraz Gabašvili si è imposto sullo sloveno Grega Zemlja, che aveva aliminato Juan Mónaco, per 6-3, 6-1, 6-1.
Andy Roddick, dopo la fatica del 1º turno contro Nieminen, ha ancora vita difficile contro lo sloveno Blaz Kavcic. L'americano si impone con il punteggio di 6-3, 5-7, 6-4, 6-2 su una superficie a lui poco congeniale.
Fabio Fognini sconfigge l'idolo di casa Gaël Monfils, guadagnando così l'accesso al terzo turno. L'incontro è ripreso sul 5-5: Fognini deve subito annullare una palla break prima di tenere la battuta. Lo stesso accade due game più tardi, ma si arriva al 6-6 e si va ad oltranza. Il ligure arriva a due punti dal match sul 7-6 a suo favore, con Monfils che serve sul 30-30, ma sbaglia un diritto a metà campo. Sull'8-7, Monfils spreca un vantaggio di 40-0. Fognini tiene lo scambio e a accelera da fondo, fino a procurarsi il match point che concretizza a causa di un diritto in rete del francese. Per l'italiano questo è il miglior risultato al Roland Garros.

Nel torneo del singolare femminile è stato annullato il match di Serena Williams che avrebbe dovuto affrontare la tedesca Julia Goerges.
Ana Ivanović, ventiduenne serba, che trionfò su questi campi nel 2008, è stata fermata dalla russa Alisa Klejbanova col punteggio di 6-3, 6-0. L'australiana Anastasija Rodionova ha battuto la testa di serie numero 21 Vera Zvonarëva col punteggio di 6-4, 6-4.
La cinese Li Na batte Stéphanie Cohen-Aloro in un incontro caratterizzato dalla pioggia parigina, che dopo una breve tregua è tornata ad intermittenza a bagnare i campi del Roland Garros, costringendo gli organizzatori a sospendere diverse volte il match. All'asiatica è bastata un'ora di partita per vincere contro la tennista di casa, imponendosi con un doppio 6-2.
Francesca Schiavone, 17ª testa di serie, ha vinto contro l'australiana Sophie Ferguson: la milanese ha avuto la meglio col punteggio di 6-2, 6-2.
Jelena Janković è costretta al terzo set prima di avere la meglio sull'estone Kaia Kanepi. La quarta testa di serie del tabellone si impone col punteggio di 6-2, 3-6, 6-4 al termine di un match che sull'1-1 del terzo era stato sospeso per la pioggia. La Kanepi, fuori dalle top 100, ha confermato di avere buone qualità tecniche, ma la sua avversaria si è dimostrata superiore nei momenti chiave dell'incontro.
Elena Dement'eva, testa di serie numero 5, sul campo n° 2 ha battuto la spagnola Medina Garrigues col punteggio di 6-2, 7-6³. La testa di serie numero 8 Agnieszka Radwańska è stata eliminata a sorpresa dalla kazaka Jaroslava Švedova senza vincere neanche un set col punteggio di 7-5, 6-3. Esce anche un'altra testa di serie: l'ucraina Kateryna Bondarenko che si dovuta arrendere alla canadese Aleksandra Wozniak, la quale ha vinto col punteggio di 6-4, 6-1. Passa il turno invece la sorella di Kateryna Alona Bondarenko, testa di serie numero 27, che ha la meglio su Magdalena Rybarikova per 6-3, 6-3. Va al terzo turno anche l'israeliana Shahar Peer che ha sconfitto Bethanie Mattek-Sands 3-6, 6-0, 6-1.

Incontri sui campi principali
Incontri sul Court Philippe Chatrier (Campo centrale)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
2º turno singolare femminile Serbia Jelena Janković [4] Estonia Kaia Kanepi [Q] 6–2, 3–6, 6–4
2º turno singolare maschile Italia Fabio Fognini Francia Gaël Monfils [13] 2–6, 4–6, 7–5, 6–4, 9–7
2º turno singolare femminile Rep. Ceca Klara Zakopalova vs Belgio Justine Henin [22] 3-6, 2-3 sospesa
Incontri sul Court Suzanne Lenglen (Grandstand)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
2º turno singolare maschile Stati Uniti Andy Roddick [6] Slovenia Blaz Kavcic 6–3, 5–7, 6–4, 6–2
2º turno singolare femminile Francia Olivia Sanchez [WC] vs Francia Marion Bartoli [13] 4-5 sospesa

28 maggio (6º giorno)[modifica | modifica sorgente]

Nella 6ª giornata si sono giocati gli incontri del terzo turno dei singolari maschili e femminili e del primo e secondo turno del doppio maschile, femminile e misto. Si recuperano gli incontri del secondo turno dei singolari non disputati nella 5ª giornata in base al programma della giornata

Fernando González, testa di serie numero 12, eliminato da Dolgopolov.

Nel torneo del singolare maschile, Roger Federer ha vinto contro Julian Reister 6-4, 6-0, 6-4 in un'ora di gioco. Il tedesco, che nelle qualificazioni aveva battuto Filippo Volandri, si era guadagnato la possibilità di giocarsi il match di terzo turno contro lo svizzero grazie alle vittorie su Feliciano López e Olivier Rochus.
Rafael Nadal non ha particolari problemi a passare il secondo turno. L'argentino Horacio Zeballos viene sconfitto nettamente: i primi due set sono stati senza resistenza dell'avversario. Il terzo set è stato più combattuto, con Nadal che riesce a breakare l'avversario, ma sul 4-2 arriva il controbreak da parte del sudamericano. Il maiorchino strappa nuovamente il servizio a Zeballos, va a servire per il match e al primo match point chiude la partita dopo un'ora e 45 minuti di gioco.
Termina al secondo turno l'avventura parigina di Andreas Seppi. Il tennista azzurro ha perso contro il tedesco Kohlschreiber.
Lo spagnolo Fernando Verdasco batte in 4 set il francese Florent Serra. Il numero 7 del mondo chiude nei primi due parziali con un doppio 6-2. Nel terzo set, però, lo spagnolo accusa il ritorno dell'avversario che vince col punteggio di 6-0. Nel quarto e ultimo parziale, però, Verdasco si ritrova e, pur con qualche difficoltà, riesce a chiudere la partita con un 6-4.
La sorpresa di giornata è l'uscita di scena del cileno Fernando González, numero 12 del tabellone e semifinalista nel 2009 a Parigi: Gonzalez viene eliminato al secondo turno dall'ucraino Alexandr Dolgopolov, che al suo primo torneo in uno slam supera nettamente 6-3, 6-4, 6-3 il sudamericano.
Secondo turno superato anche per Novak Đoković che batte 6-1, 6-4, 6-4 il giapponese Kei Nishikori. Il serbo annulla sette palle break su nove al rivale nipponico, ma si dimostra piuttosto falloso quando è lui al servizio, con ben otto doppi falli.
Lo spagnolo David Ferrer, nono favorito del seeding, avanza al terzo turno superando il belga Xavier Malisse: 6-3, 6-2, 2-0 il punteggio in favore del tennista di Jávea, con l'ultimo set lasciato in sospeso a causa dell'intervento del fisioterapista richiesto da Matisse, sofferente al gluteo sinistro.
Andy Murray, che nel 2009 venne eliminato da Fernando González nei quarti, supera il turno battendo Marcos Baghdatis 6-2, 6-3, 0-6, 6-2.
Jo-Wilfried Tsonga si qualifica agli ottavi sconfiggendo il tedesco Thiemo De Bakker, che l'aveva eliminato al torneo di Barcellona, in quattro set. In un centrale tutto dalla parte del francese, Tsonga perde il primo set, accusa qualche problema alla schiena ma vince il tie-break del secondo, recuperando la tranquillità per i due set successivi.
Al terzo turno del Roland Garros, lo svedese Robin Söderling si è trovato di fronte lo spagnolo Albert Montañés vincitore ad Estoril. Al termine di un match combattuto, vince lo svedese, numero 5 del mondo, che conquista l'accesso agli ottavi di finale in 2 ore e 20 minuti di gioco.

La detentrice del titolo Svetlana Kuznecova sconfitta da Marija Kirilenko.

Nel torneo del singolare femminile Flavia Pennetta batte Polona Hercog, diciannovenne slovena che nel 2010 ha raggiunto la finale ad Acapulco. Flavia raggiunge così il secondo ottavo al Roland Garros dopo quello del 2008, quando si arrese alla spagnola Carla Suarez Navarro.
Francesca Schiavone si qualifica per gli ottavi vincendo contro pronostico sulla cinese Li Na, contro la quale aveva perso l'ultima sfida agli US Open 2009. La milanese si impone 6-4, 6-2.
Esce di scena la campionessa uscente, che nel turno precedente aveva salvato 4 match point contro lA Petković: Svetlana Kuznecova perde contro la connazionale Marija Kirilenko 6-3, 2-6, 6-4. Venus Williams vince contro Dominika Cibulková, e va agli ottavi grazie a un successo netto ottenuto col punteggio di 6-3, 6-4.
Serena Williams supera agevolmente il secondo turno contro la tedesca Julia Goerges. Sulla terra rossa parigina si assiste ad un'altra grande prova di forza da parte della più giovane delle sorelle statunitensi, che impiega venticinque minuti per battere l'avversaria nel primo set con un 6-1. Il 2º set si chiude esattamente con lo stesso parziale del 1º. Solo quattro errori non forzati della Williams e partita chiusa in 55 minuti.
La finalista del 2004, Elena Dement'eva, rischia contro Aleksandra Wozniak, ma riesce a vincere al terzo set col punteggio di 6-7, 6-3, 6-4.
Accede al terzo turno anche Justine Henin che, dopo la sospensione della 5ª giornata per pioggia, chiude la partita contro la rivale ceca. La belga domina Kirsten Flipkens in tutti i giochi vincendo 6-3, 6-3.
La danese Caroline Wozniacki vince 6-3, 6-4 contro Alexandra Dulgheru, che era reduce dal successo di Varsavia.

Incontri sui campi principali
Incontri sul Court Philippe Chatrier (Campo centrale)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
2º turno singolare maschile Spagna Rafael Nadal [2] Argentina Horacio Zeballos 6-2, 6-2, 6-3
2º turno singolare femminile Belgio Justine Henin [22] Rep. Ceca Klara Zakopalova 6-3, 6-3
3º turno singolare femminile Stati Uniti Venus Williams [2] Slovacchia Dominika Cibulkova [26] 6-3, 6-4
3º turno singolare maschile Francia Jo-Wilfried Tsonga [8] Paesi Bassi Thiemo de Bakker 66-7, 7-64, 6-3, 6-4
3º turno singolare femminile Francia Aravane Rezaï [15] vs Russia Nadia Petrova [19] 7–6(2), 4–6, 7–7, sospesa
Incontri sul Court Suzanne Lenglen (Grandstand)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
2º turno singolare femminile Stati Uniti Serena Williams [1] Germania Julia Görges 6-1, 6-1
2º turno singolare femminile Francia Marion Bartoli [13] Francia Olivia Sanchez [WC] 7-5, 6-2
3º turno singolare maschile Svizzera Roger Federer [1] Germania Julian Reister [Q] 6-4, 6-0, 6-4
3º turno singolare maschile Regno Unito Andy Murray [4] Cipro Marcos Baghdatis [25] 6-2, 6-3, 0-6, 6-2
3º turno singolare femminile Russia Elena Dement'eva [5] Canada Aleksandra Wozniak 6²-7, 6-3, 6-4

29 maggio (7º giorno)[modifica | modifica sorgente]

Nella 7ª giornata si sono giocati gli incontri del terzo turno dei singolari maschili e femminili e del primo e secondo turno del doppio maschile, femminile e misto in base al programma della giornata

Andy Roddick eliminato al 3º turno
David Ferrer eliminato al 3º turno

Nel torneo del singolare maschile Andy Roddick è la testa di serie più alta ad uscire nella prima settimana di torneo. È stato battuto da Tejmuraz Gabašvili per 6-4, 6-4, 6-2, venticinquenne russo, che occupa in classifica la posizione numero 114, e che fino ad ora aveva raccolto qualche risultato soltanto a livello challenger. In carriera non è mai andato oltre i quarti di finale nel circuito maggiore.
È stato eliminato anche David Ferrer, numero 9 del seeding e uno dei giocatori più in forma del circuito del 2010 sulla terra rossa. Lo spagnolo aveva vinto 29 delle 34 partite disputate sulla terra rossa nel 2010, ma è stato sconfitto dall'austriaco Jürgen Melzer, che ha vinto i primi due set 6-4, 6-0, e ha chiuso la partita nel terzo dopo aver dominato il tie break per 7 punti a 1. Una sconfitta inaspettata per il ventottenne spagnolo, che aveva vinto ad Acapulco ed aveva raggiunto almeno la semifinale nei sei tornei sulla terra precedenti il Roland Garros.
Novak Đoković supera anche il romeno Victor Hănescu, che aveva raggiunto la finale a Casablanca, e raggiunge gli ottavi del Roland Garros. 6-3, 3-6, 6-3, 6-2 il punteggio finale che ha premiato il serbo in 2 ore e mezza di match, nonostante il secondo set concesso all'avversario.
Robby Ginepri ha superato in cinque set lo spagnolo Juan Carlos Ferrero, ex numero 1 del mondo e vincitore a Parigi nel 2003. 7-5, 6-3, 3-6, 2-6, 6-4 il risultato finale in favore dello statunitense.
Finisce al terzo turno l'avventura dell'ucraino Alexandr Dolgopolov, che dopo aver sorpreso tutti eliminando nel turno precedente il semifinalista del 2009 Fernando González, ha perso in 3 set contro Nicolás Almagro. Lo spagnolo Fernando Verdasco, che nel 2010 sulla terra rossa ha già vinto il torneo di Barcellona e perso in finale da Nadal a Montecarlo, ha avuto bisogno di 5 set per avere la meglio del tedesco Philipp Kohlschreiber. 2-6, 6-3, 6-3, 61-7, 6-4 il risultato finale in favore del tennista madrileno, in 4 ore e 2 minuti di partita.
Per la quarta volta al Roland Garros Lleyton Hewitt cede a Rafael Nadal, e anche in questa circostanza l'australiano non è riuscito a togliere nemmeno un set al quattro volte campione: il punteggio finale è stato di 6-3, 6-4, 6-3.
Thomaz Bellucci, che non aveva mai raggiunto il terzo turno in un torneo dello Slam, si migliora ulteriormente centrando gli ottavi. Vittima del brasiliano è Ivan Ljubičić, che non aveva avuto una giornata di riposo dopo il match vinto 10-8 al quinto con Mardy Fish. Il croato, ceduto il tie break del primo set 7 punti a 4, si è arreso. Bellucci, 24º favorito del torneo, ha chiuso il secondo set 6-2 e il terzo 6-4.

Nel torneo del singolare femminile Nadia Petrova vince 6²-7, 6-4, 10-8 contro Aravane Rezaï, che a Madrid aveva battuto in sequenza Henin, Jankovic e Venus Williams. La Petrova riprende sul 7-7 dopo aver fallito tre match point il giorno prima. Ci sono tre break nei primi tre giochi, poi la Petrova sfrutta al meglio il primo match point, guadagnando l'accesso agli ottavi.
Dopo Venus Williams, anche la sorella Serena, vincitrice su questi campi nel 2002, conquista la qualificazione agli ottavi di finale, ma è costretta a concedere un set alla giovane russa Anastasija Pavljučenkova: dopo il 1º parziale vinto per 6-1 il match sembra in discesa per la prima testa di serie, che invece perde il secondo parziale con lo stesso punteggio. Dopo un inizio di terzo set equilibrato, l'americana si dimostra più solida della sua avversaria, e chiude la partita per 6 giochi a 2.
Dopo Aravane Rezaï, lascia il torneo di casa anche Marion Bartoli, testa di serie numero 13, che si piega in 1 ora e mezza esatta di partita all'israeliana Shahar Pe'er. Alla fine saranno 31 gli errori non forzati dell'ex finalista di Wimbledon, che dopo aver perso 7 punti a 9 il tie break del primo set, ha ceduto all'israeliana.
Vittoria in due set per la testa di serie numero 4 Jelena Janković, che ha superato l'ucraina Alona Bondarenko in 1 ora e 46 minuti. 6-4, 7-6 il risultato finale in favore della serba, semifinalista al Roland Garros nel 2007 e nel 2008.
Passano agli ottavi di finale anche la slovacca Daniela Hantuchová vincendo 7-5, 6-3 contro la belga Yanina Wickmayer, la kazaka Jaroslava Švedova (6-2, 4-6, 6-0 alla Kleybanova) e l'australiana Jarmila Groth che ha superato in 3 set (6-3, 5-7, 6-2) la connazionale Anastasija Rodionova.
Sospeso per oscurità l'ultimo match in programma sul Philippe Chatrier, il più atteso, che vedeva di fronte Justine Henin e Marija Šarapova. Dopo 1 ora e 24 di partita il risultato tra le due è di 1 set pari: la belga ha dominato il primo per 6-2, la bionda siberiana ha pareggiato i conti vincendo il secondo set 6-3.

Incontri sui campi principali
Incontri sul Court Philippe Chatrier (Campo centrale)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
3º turno singolare femminile Stati Uniti Serena Williams [1] Russia Anastasija Pavljučenkova [29] 6–1, 1–6, 6–2
3º turno singolare femminile Russia Nadia Petrova [19] Francia Aravane Rezaï [15] 7–6(2), 4–6, 10–8
3º turno singolare maschile Serbia Novak Đoković [3] Romania Victor Hănescu [31] 6–3, 3–6, 6–3, 6–2
3º turno singolare maschile Spagna Rafael Nadal [2] Australia Lleyton Hewitt [28] 6–3, 6–4, 6–3
3º turno singolare femminile Russia Marija Šarapova [12] vs Belgio Justine Henin [22] 2–6, 6–3 Sospesa
Incontri sul Court Suzanne Lenglen (Grandstand)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
3º turno singolare maschile Russia Tejmuraz Gabašvili [Q] Stati Uniti Andy Roddick [6] 6–4, 6–4, 6–2
3º turno singolare femminile Israele Shahar Pe'er [18] Francia Marion Bartoli [13] 7–6(7), 6–2
3º turno singolare maschile Spagna Fernando Verdasco [7] Germania Philipp Kohlschreiber [30] 2–6, 6–3, 6–3, 6–7(1), 6–4
3º turno singolare femminile Serbia Jelena Janković [4] Ucraina Alona Bondarenko [27] 6–4, 7–6(3)

30 maggio (8º giorno)[modifica | modifica sorgente]

Nella 8ª giornata si sono giocati gli incontri degli ottavi di finale dei singolari maschili e femminili e del secondo e terzo turno del doppio maschile, femminile e misto e sono iniziati i tornei riservati alla categoria juniores in base al programma della giornata

Andy Murray eliminato negli ottavi di finale
Jo-Wilfried Tsonga costretto al ritiro negli ottavi di finale

Nel torneo del singolare maschile il vincitore del 2009 è il primo tennista a qualificarsi per i quarti di finale: Roger Federer si impone su Stanislas Wawrinka per 6-3, 7-65, 6-2, e bissa così la vittoria conquistata sul connazionale al Masters 1000 di Madrid. Negli altri cinque precedenti, ad eccezione del torneo di Montecarlo del 2009, il numero uno mondiale non aveva mai concesso un set al suo amico e talvolta compagno di doppio. Fino a questo incontro Wawrinka aveva disputato un torneo perfetto, vincendo contro Hajek, Beck e Fognini. Ma Federer, che talvolta ha il difetto di concedersi qualche pausa, è rimasto concentrato dal primo all'ultimo punto, a dispetto del valore dell'avversario e di un vento che indubbiamente ha dato fastidio a entrambi.
Lo svedese Robin Söderling ha battuto Marin Čilić 6-4, 6-4, 6-2. Il croato ha commesso troppi errori e non è mai stato veramente in partita. Dopo Wawrinka, esce di scena anche il secondo dei due campioni juniores rimasti in tabellone: nel 2005 Cilic sconfisse in finale Antaal van der Duim.
Michail Južnyj sconfigge Jo-Wilfried Tsonga, che si è ritirato a causa di un infortunio alla gamba destra dopo che aveva perso il 1º set 6-2. Il tennis francese perde così tutti i suoi giocatori dei due tabelloni di singolare.
Lo scozzese Andy Murray perde contro Tomáš Berdych 6-4, 7-5, 6-3. Berdych ha messo in mostra: l'aggressività, il saper prendere per primo l'iniziativa. La tattica attendista di Murray questa volta non ha funzionato. Murray si è affidato al servizio, ma l'interruzione per pioggia sul 6-4, 3-4 per Berdych non ha cambiato l'inerzia del match. Per la seconda volta in carriera il ceco approda ai quarti di uno Slam: vi riuscì anche a Wimbledon nel 2007.

Venus Williams eliminata negli ottavi di finale

Nel torneo del singolare femminile, nove anni dopo, la milanese Francesca Schiavone raggiunge ancora i quarti di finale del Roland Garros. La testa di serie numero 17 ha battuto negli ottavi la russa Marija Kirilenko con un doppio 6-4 in quasi due ore di partita. L'azzurra ha portato a casa un primo set molto equilibrato, giocando contro un'avversaria che ha giocato un tennis aggressivo salendo spesso a rete, confermando le sue doti di doppista. Nel secondo set la Schiavone dopo aver fallito cinque opportunità per salire 4-0, ha subito la rimonta della russa, che ha accelerato il ritmo. Subito l'aggancio sul 4-4, la Schiavone restare aggrappata al set, piazzando negli ultimi due giochi l'allungo decisivo. Nel 2001 la Schiavone ai quarti venne eliminata da Martina Hingis.
Il cammino di Flavia Pennetta si infrange nel terzo set del match contro Caroline Wozniacki, dopo che i primi due si erano conclusi entrambi al tie break, a conferma di un incontro equilibrato e molto dispendioso dal punto di vista fisico perché giocato con grande intensità da entrambe. La Pennetta spreca due set point nel primo set, quando è andata a servire sul 5-4, successivamente è riuscita a fare match pari con la numero 3 del mondo anche nel secondo, sprecando un altro set point sul 6-5, con la Wozniacki al servizio, ma questa volta ha vinto il tie break, nonostante un doppio fallo commesso sul 5-3. Nel parziale decisivo la danese di origini polacche si porta avanti con un break di vantaggio, Flavia prova a rientrare in partita ma fisicamente il suo calo è evidente e perde per 6-2.
La russa Elena Dement'eva vince contro Chanelle Scheepers 6-1, 6-3 in un'ora e 14 minuti. Per la Scheepers, prima sudafricana a giungere agli ottavi da 13 anni, il sogno è finito nonostante i sette doppi falli della russa.
La partita tra Justine Henin e Marija Šarapova, interrotta dall'oscurità è ripresa nell'8ª giornata, ha visto uscire vincitrice la quattro volte campionessa del torneo: si torna in campo con un set a testa, la prima ad andare avanti è la siberiana, che va sul 2-0 nel terzo e si trova 0-40 sul servizio dell'avversaria. Ma poi la Henin salva le tre palle break e va sino al 4-2 e grazie a un numero di errori tenuto al minimo riesce a portare a casa il successo in due ore e dieci minuti.
Venus Williams, numero 2 del mondo, finalista perdente nel 2002 contro la sorella Serena, ha perso contro la Petrova dopo averla battuta sempre nelle quattro sfide precedenti, ma mai sulla terra.

Incontri sui campi principali
Incontri sul Court Philippe Chatrier (Campo centrale)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Ottavi di finale singolare femminile Russia Elena Dement'eva [5] Sudafrica Chanelle Scheepers [Q] 6-1, 6-3
3º turno singolare femminile Belgio Justine Henin [22] Russia Marija Šarapova [12] 6-2, 3-6, 6-3
Ottavi di finale singolare femminile Russia Nadia Petrova [19] Stati Uniti Venus Williams [2] 6-4, 6-3
Ottavi di finale singolare maschile Svizzera Roger Federer [1] Svizzera Stanislas Wawrinka [20] 6-3, 7-65, 6-2
Ottavi di finale singolare maschile Russia Michail Južnyj [11] Francia Jo-Wilfried Tsonga [8] 6-2, rit.
Incontri sul Court Suzanne Lenglen (Grandstand)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Ottavi di finale singolare femminile Italia Francesca Schiavone [17] Russia Marija Kirilenko [30] 6-4, 6-4
Ottavi di finale singolare femminile Danimarca Caroline Wozniacki [3] Italia Flavia Pennetta [14] 7-65, 64-7, 6-2
Ottavi di finale singolare maschile Svezia Robin Söderling [5] Croazia Marin Čilić [10] 6-4, 6-4, 6-2
Ottavi di finale singolare maschile Rep. Ceca Tomáš Berdych [15] Regno Unito Andy Murray [4] 6-4, 7-5, 6-3

31 maggio (9º giorno)[modifica | modifica sorgente]

Nella 9ª giornata si sono giocati gli incontri degli ottavi di finale dei singolari maschili e femminili e del secondo, terzo turno e ottavi di finale del doppio maschile, femminile e misto e sono andati avanti i tornei riservati alla categoria juniores in base al programma della giornata

Fernando Verdasco, eliminato negli ottavi.

Nel torneo del singolare maschile Novak Đoković perde un set ma alla fine, in 2 ore e 17 minuti, batte come da pronostico lo statunitense Robby Ginepri, passando ai quarti di finale dello Slam parigino. Ginepri, ultimo americano rimasto in gara al Roland Garros, non aveva le armi necessarie per mettere in difficoltà Đoković, e ha sfruttato il solito passaggio a vuoto del serbo nel secondo set.
Termina agli ottavi di finale l'avventura di Tejmuraz Gabašvili battuto da Jürgen Melzer, una delle più grandi sorprese di quest'edizione. Il russo di origine georgiana, numero 114 del ranking, aveva sorpreso tutti nel corso del torneo, non perdendo mai un set in 6 partite (3 di qualificazione e 3 di tabellone principale), e vincendo contro la testa di serie numero 6 Andy Roddick. Per entrambi era una prima volta in un ottavo di finale di un torneo dello Slam. L'austriaco, numero 22 del seeding, si è dimostrato più solido. Gabashvili ha avuto la possibilità di vincere il primo set, in cui il russo non è riuscito a concretizzare 3 set point nel tie break. Un break in favore di Gabashvili ha deciso il secondo set, ma Melzer ha subito ripristinato il vantaggio vincendo per 6-1 il terzo parziale. La partita è salita di livello nel quarto set: sul 4 pari però l'austriaco trova il break decisivo, quello che vale i quarti di finale.
Come nel 2008, Rafael Nadal ritrova Thomaz Bellucci sulla terra battuta di Parigi e come allora, il mancino di Manacor batte il brasiliano in tre set. Questa volta la vittoria vale di più, non soltanto perché metteva in palio l'accesso ai quarti di finale e non il passaggio al 2º turno, ma anche perché da allora Bellucci ha compiuto grandi progressi scalando la classifica ATP, e facendo il suo ingresso tra i primi 30 del mondo. Per arrivare agli ottavi, Nadal non ha perso un solo set, contrariamente al sudamericano che al secondo turno era stato costretto a lottare fino al quinto con lo spagnolo Pablo Andújar. Bellucci solo nel secondo parziale è riuscito a creare qualche problema al suo avversario. Nadal si impone con il punteggio di 6-2, 7-5, 6-4, e raggiunge i quarti per la 14ª volta negli ultimi 16 Slam disputati.
Per la prima volta in carriera, Nicolás Almagro sconfigge il connazionale Fernando Verdasco imponendosi col punteggio di 6-1, 4-6, 6-1, 6-4: contro i tre precedenti, tutti favorevoli al madrileno. Il numero 9 del mondo ha disputato nel 2010 una stagione che gli ha regalato il titolo a Barcellona, la finale a Montecarlo e Nizza, e prima ancora la vittoria a San Jose. Verdasco nei primi cinque mesi ha giocato moltissimo, e nel turno precedente aveva disputato un match molto dispendioso con Kolschreiber. Almagro si qualifica ai quarti come fece nel 2008.

Justine Henin vincitrice del 2003, 2005, 2006 e del 2007, eliminata in quest'edizione da Samantha Stosur.

Nel torneo del singolare femminile non si ferma il cammino di Serena Williams. Negli ottavi di finale, la statunitense vince contro Shahar Pe'er. L'israeliana dispone di un buon tennis, ma evidentemente il suo gioco non crea difficoltà a Serena, come confermato anche dai precedenti: 5-0 a favore dell'americana. La numero uno al mondo procede verso i quarti di finale, vincendo in appena un'ora e sette minuti. Serena, vincitrice nel 2002, arriva tra le prime otto nello Slam parigino per la settima volta in carriera. L'unico ostacolo con la Peer è stato in avvio di match, quando la statunitense ha perso i primi sette punti.
La nona giornata del Roland Garros registra la sorpresa più grande della settimana: l'eliminazione di Justine Henin per mano di Samantha Stosur. Il suo ritorno si ferma agli ottavi, di fronte a una giocatrice che soltanto qualche anno fa prediligeva il doppio per poi scoprirsi vincente anche in singolare, tanto da entrare nelle top ten. L'australiana è infatti arrivata in finale a Stoccarda, oltre a portare a casa due titoli negli ultimi due anni: Charleston e Osaka. Infine ha conquistato anche una semifinale di uno Slam, proprio al Roland Garros. L'avvio di partita è stato a favore della Henin, poi però la Stosur va avanti ed elimina la belga con il punteggio di 2-6, 6-1, 6-4.
Jelena Janković approda ai quarti di finale vincendo contro Daniela Hantuchová. Nel 2010 la tennista slovacca aveva sconfitto l'ex numero uno mondiale due volte sulla terra battuta, sia a Charleston che in Fed Cup. La Hantuchova si è arresa con il punteggio di 6-4, 6-2. Il match in realtà è rimasto in equilibrio per buona parte del primo set, ma dal 4 pari in poi la Hantuchova ha incominciato a sbagliare di più e la Jankovic ne ha approfittato.
Jaroslava Švedova si aggiudica l'ottavo di finale più sorprendente del tabellone femminile del Roland Garros che la vedeva di fronte alla wild card australiana Jarmila Groth. La kazaka ha battuto la Groth, numero 107 del ranking, che non era mai andata così avanti in un torneo dello Slam. Per la Shvedova è la prima volta nei quarti al Roland Garros.

Incontri sui campi principali
Incontri sul Court Philippe Chatrier (Campo centrale)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Ottavi di finale singolare maschile Serbia Novak Đoković [3] Stati Uniti Robby Ginepri 6–4, 2–6, 6–1, 6–2
Ottavi di finale singolare femminile Stati Uniti Serena Williams [1] Israele Shahar Pe'er [18] 6–2, 6–2
Ottavi di finale singolare maschile Spagna Rafael Nadal [2] Brasile Thomaz Bellucci [24] 6–2, 7–5, 6–4
Ottavi di finale singolare femminile Serbia Jelena Janković [4] Slovacchia Daniela Hantuchová [23] 6–4, 6–2
Incontri sul Court Suzanne Lenglen (Grandstand)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Ottavi di finale singolare maschile Austria Jürgen Melzer [22] Russia Tejmuraz Gabašvili [Q] 7–6(6), 4–6, 6–1, 6–4
Ottavi di finale singolare femminile Australia Samantha Stosur [7] Belgio Justine Henin [22] 2–6, 6–1, 6–4
Ottavi di finale singolare maschile Spagna Nicolás Almagro [19] Spagna Fernando Verdasco [7] 6–1, 4–6, 6–1, 6–4
Ottavi di finale singolare femminile Kazakistan Jaroslava Švedova Australia Jarmila Groth [WC] 6–4, 6–3

Teste di serie eliminate:

1º giugno (10º giorno)[modifica | modifica sorgente]

Nella 10ª giornata si sono giocano gli incontri dei quarti di finale dei singolari maschili e femminili e degli ottavi e quarti di finale del doppio maschile, femminile e misto e sono andati avanti i tornei riservati alla categoria juniores in base al programma della giornata

Roger Federer detentore del titolo eliminato da Robin Söderling

Nel torneo del singolare maschile Robin Söderling vince a sorpresa contro Roger Federer, vendicando così la sconfitta nella finale del 2009. Soderling ha sfruttato al meglio le sue armi per vincere la resistenza di Federer. Nemmeno la pioggia ha distratto l'allievo di Magnus Norman, quando sul 5-5 al terzo, con un set vinto per parte e un set point salvato dallo svedese, questa ha costretto i due contendenti a rientrare negli spogliatoi. Alla ripresa Soderling ha strappato subito il servizio al numero 1 del mondo, chiudendo il set per 7-5. Nel quarto parziale, Federer parte bene, salendo 2-0, ma si fa subito raggiungere. Si arriva sul 3-3 e poi piove ancora sullo Stade Roland Garros. Quando si riprende, Federer soffre ancora sul proprio servizio: annulla tre palle break in un game che lo vede mettere a segno tre ace, ma nel turno di battuta successivo è costretto a cedere, e sul 5-4, Soderling non si lascia sfuggire l'occasione, chiude la pratica e guadagna un posto in semifinale. Lo svizzero interrompe così la sua serie di 23 semifinali consecutive raggiunte nei tornei dello Slam; allo stesso tempo mette in pericolo il primo posto nella classifica mondiale, e il raggiungimento del record di Sampras di 286 settimane in testa al ranking, nel caso in cui Nadal dovesse vincere il torneo.
Tomáš Berdych, che si è presentato a Parigi come 15ª forza del torneo, e soltanto con un altro quarto nello Slam (Wimbledon 2007), conferma la sua prestazione contro Murray e batte Michail Južnyj: appena sei giochi concessi in tutto l'incontro.

Nel torneo del singolare femminile, Francesca Schiavone ha vinto contro Caroline Wozniacki 6-2, 6-3: è la prima italiana ad approdare alle semifinali di un torneo Slam dal 1954, quando Silvana Lazzarino fu semifinalista proprio al Roland Garros. Francesca corre per tutto il campo, alternando palle corte e dritti profondi, mantiene costantemente in mano l'iniziativa del gioco, e costringe la Wozniacki a tanti errori gratuiti. La danese, che lamenta qualche leggero problema ad una coscia e ad una caviglia, perde per 6 volte il servizio, a eccezion fatta nel secondo set, quando risale dallo 0-2 al 3-3. La Schiavone concretizza le palle break, sfianca l'avversaria negli scambi da fondo e sfrutta immediatamente il match-point conquistato.
La ventottenne russa Elena Dement'eva si è imposta in tre set nel derby con Nadia Petrova, che al turno precedente aveva fermato la corsa di Venus Williams. Il primo set dura un'ora soltanto perché, dopo i primi cinque game, entrambe le tenniste chiedono l'injury time; finisce 6-2 per la Petrova, complici i troppi errori gratuiti e i problemi al servizio; la Dementieva riesce poi a far girare il match nei restanti due parziali anche perché la sua avversaria, che inseguiva la terza semifinale dopo quelle del 2003 e del 2005, ha accusato un problema alla gamba sinistra che ne ha limitato i movimenti. Il terzo set viene vinto facilmente dalla quinta testa di serie, che torna in semifinale a sei anni di distanza dall'ultima volta: nel 2004 riuscì ad arrivare fino in finale, ma venne sconfitta dalla connazionale Anastasia Myskina.

Incontri sui campi principali
Incontri sul Court Philippe Chatrier (Campo centrale)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Quarti di finale singolare femminile Italia Francesca Schiavone [17] Danimarca Caroline Wozniacki [3] 6-2, 6-3
Quarti di finale singolare maschile Svezia Robin Söderling [5] Svizzera Roger Federer [1] 3–6, 6–3, 7–5, 6–4
Incontri sul Court Suzanne Lenglen (Grandstand)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Quarti di finale singolare femminile Russia Elena Dement'eva [5] Russia Nadia Petrova [19] 2-6, 6-2, 6-0
Quarti di finale singolare maschile Rep. Ceca Tomáš Berdych [15] Russia Michail Južnyj [11] 6–3, 6–1, 6–2

Teste di serie eliminate:

2 giugno (11º giorno)[modifica | modifica sorgente]

Nell'11ª giornata si sono giocati gli incontri dei quarti di finale dei singolari maschili e femminili e delle semifinali del doppio femminile e misto, sono andati avanti i tornei riservati alla categoria juniores e sono iniziati i tornei riservati agli atleti in carrozzina e alle "leggende" in base al programma della giornata

Novak Đoković eliminato a sorpresa da Jürgen Melzer

Nel torneo del singolare maschile, Rafael Nadal ha battuto Nicolás Almagro 7-6², 7-6³, 6-4. Almagro era stato sconfitto sei volte su sei prima di quest'incontro. Il mancino di Manacor è riuscito ad imporsi nei momenti più importanti, vale a dire nei tie break, dominati entrambi. Nel terzo set, Almagro ha cercato di rimanere aggrappato al match, ma sul 4-4 e sul proprio servizio ha concesso tre palle break a Nadal. Il numero 2 mondiale ha chiuso subito alla prima, andando a servire per il match. E lì ha chiuso la partita con il 6-4 dell'ultimo set, che lo porta in semifinale.
Nella sfida tra Jürgen Melzer e Novak Đoković a spuntarla è l'austriaco: un risultato a sorpresa, considerando l'avvio del match, nel quale il serbo si era portato avanti di due set. Melzer dal terzo set in avanti entra nella sfida e costringe Đoković a uscire dal torneo parigino dopo quattro ore e un quarto di gara. L'austriaco centra il risultato migliore in carriera, conquistando la prima semifinale di uno Slam, e riuscendo a recuperare uno svantaggio di due set per andare a vincere la sfida.

Nel torneo del singolare femminile Samantha Stosur, dopo aver battuto la belga Justine Henin, batte anche la numero 1 del mondo Serena Williams, raggiungendo la semifinale sulla terra rossa del Roland Garros. L'australiana in mezz'ora vince il primo set col punteggio di 6-2. Nel secondo set l'andamento del match non cambia: la Stosur domina, strappa il servizio alla Williams nell'ottavo gioco, e va a servire per il match sul 5-3. Tuttavia non concretizza la possibilità, subendo il controbreak e perdendo il tie break per 7 punti a 2. Nel terzo la Stosur tiene e salva un match point sul 5-4 30-40 (o meglio, Serena manda out di pochissimo un pallonetto imprendibile su discesa a rete dell'avversaria); l'australiana quindi strappa ancora il servizio alla Williams sul 6 pari, riuscendo questa volta a chiudere 8-6 in 2 ore e 24 minuti. Per la Stosur è la seconda semifinale consecutiva nello Slam parigino: nel 2009 perse contro la russa Svetlana Kuznecova.
Per la terza volta in carriera, Jelena Janković si qualifica per le semifinali del Roland Garros: sul Suzanne Lenglen, la serba, quarta forza del tabellone, affrontava Jaroslava Švedova, numero 36 del mondo. La ventiduenne nata a Mosca, ma di passaporto kazako, era la tennista con la classifica più bassa tra quelle approdate ai quarti. In passato aveva giocato tre volte contro la Jankovic, battendola agli US Open 2009, dopo aver salvato due match point. La Shvedova ha iniziato bene entrambi i set, prendendo subito un break di vantaggio, ma è mancata nei momenti chiave: la seconda di servizio è stata troppo debole, la prima invece era molto efficace, ma nel secondo parziale non ha saputo sfruttare due opportunità per il 3-1, facendosi togliere il servizio anche sul 4-3, in un game che l'ha vista commettere un doppio fallo e sbagliare uno smash vicino alla rete senza nemmeno riuscire a colpire la palla. La Jankovic torna dunque in semifinale, come fece nel 2007 e nel 2008.

Incontri sui campi principali
Incontri sul Court Philippe Chatrier (Campo centrale)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Quarti di finale singolare femminile Australia Samantha Stosur [7] Stati Uniti Serena Williams [1] 6-2, 6²-7, 8-6
Quarti di finale singolare maschile Spagna Rafael Nadal [2] Spagna Nicolás Almagro [19] 7-6², 7-6³, 6-4
Incontri sul Court Suzanne Lenglen (Grandstand)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Quarti di finale singolare femminile Serbia Jelena Janković [4] Kazakistan Jaroslava Švedova 7-5, 6-4
Quarti di finale singolare maschile Austria Jürgen Melzer [22] Serbia Novak Đoković [3] 3-6, 2-6, 6-2, 7-6³, 6-4

3 giugno (12º giorno)[modifica | modifica sorgente]

Nella 12ª giornata si sono giocati gli incontri di semifinale del singolare femminile, le semifinali del doppio maschile e la finale del doppio misto. Sono andati avanti i tornei riservati alla categoria juniores e quelli riservati agli atleti in carrozzina e alle "leggende" in base al programma della giornata

Elena Dement'eva, costretta al ritiro nel match contro Francesca Schiavone

Nel torneo del singolare femminile, Francesca Schiavone è la prima tennista italiana a raggiungere la finale di un torneo del Grande Slam. Decisiva la vittoria in semifinale su Elena Dement'eva, numero 5 del mondo, arrivata grazie al ritiro della russa al termine del primo set, vinto da Francesca al tie-break. Un ritiro che ha sorpreso tutti, anche se in effetti nelle fasi finali del set la Dementieva, che già nei giorni scorsi aveva accusato problemi al polpaccio, si era concesso una smorfia di dolore sospetta.
Il match inizia bene per la Schiavone, che sembra giocare meglio rispetto all'avversaria: adotta variazioni di ritmo e di lunghezza dei colpi, sfruttando molto gli slice e i top spin che già avevano messo in difficoltà Caroline Wozniacki, e cercando di insistere soprattutto sul rovescio della russa. Per tre volte, nei primi tre turni di battuta dell'avversaria, la Schiavone riesce a procurarsi la palla break, ma la Dementieva resta in partita grazie a un buon servizio con quasi il 90% di prime palle nei primi 3 game di battuta.
Nel quarto turno di battuta della Schiavone un doppio fallo concede la prima palla break alla Dementieva, che subito ne approfitta col dritto lungolinea. La Dementieva comincia a concedersi qualche errore gratuito anche col dritto, e soprattutto perde il servizio: due doppi falli nell'ottavo game danno subito il contro-break.
Le due tenniste sbagliano entrambe molto, complice anche il vento. Si va così al tie-break, che inizia subito con un mini-break per la Dementieva, salita sul 0-2. Uno splendido dritto in contropiede ad aprire il campo per la volè segna la rimonta dell'italiana, che infila sei punti di seguito sfruttando ancora i troppi errori dell'avversaria. La prima palla del set viene annullata da una volè della Dementieva, che sulla seconda però spedisce lungo il rovescio.
Durante la pausa al termine del primo set, Elena si avvicina a Francesca e le stringe la mano, spiegando che non può continuare. L'azzurra si guarda attorno incredula, poi esulta in maniera contenuta chinandosi a baciare di nuovo la terra del Philippe Chatrier.

Nell'altra semifinale l'australiana Samantha Stosur, settima favorita del seeding, ha battuto nettamente Jelena Janković imponendosi per 6-1, 6-2 in appena 59 minuti di gioco. La Stosur aveva battuto Justine Henin negli ottavi e Serena Williams nei quarti. Alla numero uno del mondo ha annullato anche un match point, diventatando la seconda giocatrice dopo Lindsay Davenport agli US Open 2000 a battere la belga e la statunitense in uno stesso torneo del Grande Slam. Ha perso con un punteggio netto la Jankovic, che per la terza volta in carriera si è dovuta fermare nelle semifinali dello Slam parigino: alla serba era già accaduto nel 2007, sconfitta dalla Henin, e nel 2008, battuta dalla Ivanovic. La Stosur è diventata così la prima australiana a raggiungere la finale di uno Slam esattamente trent'anni dopo Wendy Turnbull nell'Australian Open 1980. È stato dopo una grave infezione virale, che l'ha tenuta fuori dal circuito per diversi mesi tra il 2007 ed il 2008, che la ventiseienne di Brisbane, specialista del doppio, si è adattata al singolare entrando nel 2010 per la prima volta tra le top ten. Già nel 2009 aveva raggiunto la semifinale al Roland Garros, fermata dalla russa Svetlana Kuznecova, poi vincitrice del torneo.

Incontri sui campi principali
Incontri sul Court Philippe Chatrier (Campo centrale)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Semifinali singolare femminile Italia Francesca Schiavone [17] Russia Elena Dement'eva [5] 7-6³, rit.
Semifinali singolare femminile Australia Samantha Stosur [7] Serbia Jelena Janković [4] 6-1, 6-2
Finale doppio misto Slovenia Katarina Srebotnik [6]
Serbia Nenad Zimonjić [6]
Kazakistan Jaroslava Švedova
Austria Julian Knowle
4–6, 7–65, [11–9]
Incontri sul Court Suzanne Lenglen (Grandstand)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Primo turno leggende femminile Croazia Iva Majoli
Francia Nathalie Tauziat
Stati Uniti Gigi Fernández
Bielorussia Nataša Zvereva
4–6, 6–3, [10–8]
Primo turno doppio leggende over 45 Svezia Joakim Nyström
Svezia Mats Wilander
Australia Pat Cash
Svezia Mikael Pernfors
7–64, 6–3
Semifinali doppio maschile Canada Daniel Nestor [2]
Serbia Nenad Zimonjić [2]
Sudafrica Wesley Moodie [4]
Belgio Dick Norman [4]
6–0, 6–3
Primo turno doppio leggende over 45 Iran Mansour Bahrami
Francia Henri Leconte
Romania Ilie Năstase
Spagna Emilio Sánchez
7–64, 3–6, [12–10]

4 giugno (13º giorno)[modifica | modifica sorgente]

Nella 13ª giornata si sono giocati gli incontri di semifinale del singolare maschile e la finale del doppio femminile. Sono andati avanti i tornei riservati alla categoria juniores e alle "leggende". Si sono disputati le finale dei tornei di doppio riservati agli atleti in carrozzina in base al programma della giornata

Nel torneo del singolare maschile, Robin Söderling batte in 5 set Tomáš Berdych, e conquista la seconda finale consecutiva sulla terra rossa del Roland Garros. Dopo aver eliminato dal torneo il campione uscente Roger Federer, lo svedese soffre a tratti il gioco del ceco, ma alla fine riesce a prevalere. Berdych perde il primo set del suo torneo in avvio, cedendo il servizio nel sesto gioco e commettendo un doppio fallo sulla palla break. Nel secondo parziale però il ceco trova il riscatto: nel quarto gioco sfrutta la prima palla break concessa da Soderling nella partita e conquista il punto decisivo che gli consente di pareggiare il punteggio dei set. Lo svedese è molto falloso, soprattutto con il dritto: alla fine saranno 63 i suoi errori non forzati. Sul 5 pari del terzo set Soderling si fa sorprendere da Berdych: break del ceco che poi chiude il parziale piazzando 4 ace nel game decisivo. Nel quarto set il match resta equilibrato: Berdych nel sesto gioco sbaglia e Soderling ne approfitta subito, ottenendo il break decisivo che gli permette di vincere il parziale 6-3 e allungare la partita al quinto. Break Soderling e controbreak Berdych in apertura, poi il ceco cede il servizio decisivo nel settimo gioco, Soderling va sul 4-3 e servizio e non si fa più recuperare, strappando poi per la terza volta nel set la battuta all'avversario nel game finale. Finisce 6-3, 3-6, 5-7, 6-3, 6-3 in favore dello svedese al termine di una gara di 3 ore e 27 minuti.

Jürgen Melzer sorpresa del torneo eliminato da Rafael Nadal

Nell'altra semifinale l'austriaco Jürgen Melzer, che aveva conquistato per la prima volta la semifinale di un torneo dello Slam eliminando, tra gli altri, David Ferrer e Novak Đoković, cede a Rafael Nadal. Tre set a zero per lo spagnolo che, a parte qualche difficoltà nel finale di terzo set, ha dominato l'avversario sotto tutti i punti di vista. Nadal vince il primo set 6 giochi a 2 strappando il servizio all'austriaco nel sesto e nell'ottavo gioco. Nel secondo set, Melzer va ancora sotto di due break. Nadal si trova avanti 5-2 e chiude alla prima possibilità di servizio. Poco più di un'ora di gioco e Rafa è già avanti 2 set a 0. Il terzo set si apre con l'ennesimo break dello spagnolo, Nadal tiene il vantaggio fino alla fine, va a servire per il match sul 5-4, ma cede clamorosamente il servizio a zero. A questo punto Melzer, spinto dal pubblico di un Philippe Chatrier tutto dalla sua parte, riesce a trascinare Nadal al tie break, ma qui si arrende definitivamente. 8 punti a 6 per il maiorchino che chiude in 2 ore 9 minuti centrando la quinta finale del Roland Garros in carriera, la nona in un torneo dello Slam.

Le sorelle Serena e Venus Williams hanno vinto il torneo di doppio femminile al Roland Garros. La coppia statunitense, numero 1 del tabellone, ha battuto in finale le ceca Květa Peschke e la slovena Katarina Srebotnik, numero 12 del seeding, per 6-2, 6-3.

Incontri sui campi principali
Incontri sul Court Philippe Chatrier (Campo centrale)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Semifinali singolare maschile Svezia Robin Söderling [5] Rep. Ceca Tomáš Berdych [15] 6-3, 3-6, 5-7, 6-3, 6-3
Semifinali singolare maschile Spagna Rafael Nadal [2] Austria Jürgen Melzer [22] 6-2, 6-3, 7-66
Incontri sul Court Suzanne Lenglen (Grandstand)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Primo turno doppio leggende under 45 Francia Arnaud Boetsch
Francia Cédric Pioline
Austria Thomas Muster
Australia Mark Woodforde
6–2, 3–6, [12–10]
Primo turno doppio leggende femminile Stati Uniti Gigi Fernández
Bielorussia Nataša Zvereva
Stati Uniti Mary Joe Fernandez
Spagna Conchita Martínez
6–1, 6–2
Primo turno doppio leggende under 45 Russia Evgenij Kafel'nikov
Ucraina Andrij Medvedev
Spagna Sergi Bruguera
Paesi Bassi Richard Krajicek
4–6, 6–2, [12–10]
Finale doppio femminile Stati Uniti Serena Williams [1]
Stati Uniti Venus Williams [1]
Rep. Ceca Květa Peschke [12]
Slovenia Katarina Srebotnik [12]
6-2, 6-3
Primo turno doppio leggende over 45 Romania Ilie Năstase
Spagna Emilio Sánchez
Francia Guy Forget
Francia Thierry Tulasne
6–1, 1–6, [10–7]

5 giugno (14º giorno)[modifica | modifica sorgente]

Nella 14ª giornata si sono giocati la finale del singolare femminile e del doppio maschile. Si sono giocati le finali dei tornei riservati alla categoria juniores e sono andati avanti quelli riservati alle "leggende" in base al programma della giornata

Francesca Schiavone vincitrice del singolare femminile

Nella finale l'azzurra Francesca Schiavone vince 6-4, 7-6² contro Samantha Stosur, e si aggiudica il Roland Garros a 34 anni di distanza dal successo di Adriano Panatta sulla terra rossa parigina. È la quarta vittoria italiana in un torneo dello Slam, la prima in campo femminile del singolare femminile.
La Schiavone ha giocato una partita brillante sotto tutti i punti di vista, ribaltando il pronostico di una finale che sembrava chiusa, e sbarazzandosi della Stosur in 1 ora e 38 minuti di gioco. Francesca trova il primo allungo nel nono gioco del primo set: una Stosur sotto pressione commette il primo doppio fallo della partita sulla palla break e non recupera più. 40 minuti, il primo set lo vince Francesca per 6 giochi a 4. Nel secondo set l'azzurra cala un po' fisicamente e subisce il ritorno dell'australiana, che le strappa il servizio nel quarto gioco e va sul 4-1. L'italiana recupera il break di svantaggio nel settimo gioco, trascinando l'avversaria al tie break. E qui la Schiavone, spinta dalle ovazioni di un Philippe Chatrier ormai tutto dalla sua parte, domina una Stosur in evidente difficoltà, chiudendo 7 punti a 2 al primo dei quattro match point a disposizione.
La Schiavone ha perso soltanto un set in questo Roland Garros, il primo del primo turno contro la russa Regina Kulikova. A 29 anni, 11 mesi e 14 giorni, diventa anche la seconda più anziana a trionfare in un torneo dello Slam, dopo la britannica Jones, che nel 1969 vinse Wimbledon a 31 anni.

Incontri sui campi principali
Incontri sul Court Philippe Chatrier (Campo centrale)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Finale singolare femminile Italia Francesca Schiavone [17] Australia Samantha Stosur [7] 6-4, 7-6²
Finale Doppio maschile Canada Daniel Nestor [2]
Serbia Nenad Zimonjić [2]
Rep. Ceca Lukáš Dlouhý [3]
India Leander Paes [3]
7-5, 6-2
Incontri sul Court Suzanne Lenglen (Grandstand)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Doppio leggende over 45 Ecuador Andrés Gómez
Stati Uniti John McEnroe
Svezia Joakim Nyström
Svezia Mats Wilander
6–2, 6–2
Doppio leggende femminile Stati Uniti Martina Navrátilová
Rep. Ceca Jana Novotná
Croazia Iva Majoli
Francia Nathalie Tauziat
6–4, 6–2
Doppio leggende under 45 gruppo A Russia Evgenij Kafel'nikov
Ucraina Andrij Medvedev
Stati Uniti Michael Chang
Spagna Albert Costa
6–0, 3–6, [10–7]
Doppio leggende under 45 gruppo B Croazia Goran Ivaniševic
Germania Michael Stich
Francia Arnaud Boetsch
Francia Cédric Pioline
6–3, 6–2

Statistiche della finale femminile[modifica | modifica sorgente]

5 giugno 2010
15:00

Finale femminile

Italia Francesca Schiavone (17)

Francesca Schiavone ASB Classic SF 2010.jpg
2 – 0
6-4, 7-6²
Australia Samantha Stosur (7)

Samantha-Stosur-2009-US-open.png
Court Philippe Chatrier, Parigi
RolandGarrosCentral.jpg

spettatori: 15.000

Giudice di sedia: Francia Damien Dumusois

 
65% Prime di servizio 65%
 
1 Doppi falli 1
 
19 Errori gratuiti 28
 
72 Vincenti 64
 
6 Aces 3
 
76% Vincenti 1ª di servizio 71%
 
63 % Vincenti 2ª di servizio 59%
 


72 Punti totali 64
     
 


6 giugno (15º giorno)[modifica | modifica sorgente]

Nella 15ª e ultima giornata si sono giocate la finale del singolare maschile e le finali dei tornei di singolare riservati alla categoria juniores e di quelli riservati alle "leggende" in base al programma della giornata

Rafael Nadal, dopo i successi nei Masters 1000 di Montecarlo, Roma e Madrid, chiude il "Grande Slam Rosso" sulla terra battuta vincendo per la quinta volta in carriera il torneo più importante su questa superficie. Nadal, come nel 2008, trionfa senza perdere un set. Diventano 40 i titoli in carriera del maiorchino, 29 sulla terra battuta, 7 in un torneo dello Slam. Soderling perde la seconda finale consecutiva agli Open di Francia, dopo la sconfitta del 2009 subita da Roger Federer: in quell'edizione lo svedese eliminò agli ottavi di finale Nadal che non poteva spingere come voleva a causa dei problemi alle ginocchia. Soderling non è mai riuscito a prendere l'iniziativa, soprattutto nelle 8 palle break avute a disposizione nel corso del match. Lo svedese perde il servizio nel quinto gioco del primo set, Rafa tiene il vantaggio fino alla fine e chiude 6-4. Nel secondo set Nadal salva quattro palle break nel secondo gioco, poi conquista un break di 21 punti a 5 strappando per due volte la battuta a Soderling e vincendo il secondo parziale 6-2. Rafa gioca profondo, tiene l'avversario lontano, non lascia l'iniziativa. Il terzo set si apre con il break del maiorchino, il quarto nella partita. Lo spagnolo chiude 6-4, 6-2, 6-4 in 2 ore e 18 minuti di gioco.

Incontri sui campi principali
Incontri sul Court Philippe Chatrier (Campo centrale)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Finale singolare maschile Spagna Rafael Nadal [2] Svezia Robin Söderling [5] 6-4, 6-2, 6-4
Incontri sul Court Suzanne Lenglen (Grandstand)
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Finale doppio leggende 45 Ecuador Andrés Gómez
Stati Uniti John McEnroe
Iran Mansour Bahrami
Francia Henri Leconte
6–1, 6–1
Finale doppio under 45 Russia Evgenij Kafel'nikov
Ucraina Andrij Medvedev
Croazia Goran Ivaniševic
Germania Michael Stich
6–1, 6–1

Statistiche della finale maschile[modifica | modifica sorgente]

6 giugno 2010
15:00

Finale maschile

Image-Nadal photographié-cropped.jpg
Spagna Rafael Nadal [2]

Rafael Nadal at the 2008 French Open 4.jpg
3 – 0
6-4, 6-2, 6-4
Svezia Robin Söderling [5]

Robin Söderling at the 2009 French Open.jpg
Court Philippe Chatrier, Parigi
RolandGarrosCentral.jpg

spettatori: 15.000

Giudice di sedia: Francia Cedric Mourier

 
77% Prime di servizio 56%
 
1 Doppi falli 4
 
16 Errori gratuiti 45
 
28 Vincenti 32
 
7 Aces 7
 
74% Vincenti 1ª di servizio 65%
 
65% Vincenti 2ª di servizio 61%
 


100 Punti totali 81
     
 


Seniors[modifica | modifica sorgente]

Singolare maschile[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Open di Francia 2010 - Singolare maschile.

Spagna Rafael Nadal ha battuto in finale Svezia Robin Söderling, 6–4, 6–2, 6–4

  • È il 4º titolo dell'anno per Nadal, il 40º della carriera. È il 5º titolo in 6 anni del Roland Garros, il 7º del Grand Slam.
  • Con questo titolo Nadal diventa il numero 1 del ranking ATP.

Singolare femminile[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Open di Francia 2010 - Singolare femminile.

Italia Francesca Schiavone ha battuto in finale Australia Samantha Stosur, 6–4, 7–6²

  • È stato il 2º titolo dell'anno per Francesca Schiavone, il 4º della carriera. È stato il suo 1º titolo del Grande Slam.
  • Francesca Schiavone è la prima tennista italiana ad aggiudicarsi un torneo del Grande Slam.

Doppio maschile[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Open di Francia 2010 - Doppio maschile.

Canada Daniel Nestor/ Serbia Nenad Zimonjić hanno battuto in finale Rep. Ceca Lukáš Dlouhý / India Leander Paes, 7–5, 6–2

Doppio femminile[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Open di Francia 2010 - Doppio femminile.

Stati Uniti Serena Williams / Stati Uniti Venus Williams hanno battuto in finale Rep. Ceca Květa Peschke / Slovenia Katarina Srebotnik, 6–2, 6–3

Doppio Misto[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Open di Francia 2010 - Doppio misto.

Slovenia Katarina Srebotnik / Serbia Nenad Zimonjić hanno battuto in finale Kazakistan Jaroslava Švedova / Austria Julian Knowle, 4– 6, 7– 65, [11–9]

Junior[modifica | modifica sorgente]

Singolare ragazzi[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Open di Francia 2010 - Singolare ragazzi.

Argentina Agustín Velotti ha battuto in finale Stati Uniti Andrea Collarini, 6–4, 7–5

Singolare ragazze[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Open di Francia 2010 - Singolare ragazze.

Ucraina Elina Svitolina ha battuto in finale Tunisia Ons Jabeur, 6–2, 7–5

  • Svitolina ha vinto il 1º titolo della categoria Junior del Grande Slam.

Doppio ragazzi[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Open di Francia 2010 - Doppio ragazzi.

Perù Duilio Beretta / Ecuador Roberto Quiroz hanno battuto in finale Argentina Facundo Argüello / Argentina Agustín Velotti, 6–3, 6–2

  • Beretta e Quiroz hanno vinto il 1º titolo della categoria Junior del Grande Slam.

Doppio ragazze[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Open di Francia 2010 - Doppio ragazze.

Ungheria Tímea Babos / Stati Uniti Sloane Stephens hanno battuto in finale Spagna Lara Arruabarrena-Vecino / Spagna María-Teresa Torro-Flor, 6–2, 6–3

  • Tímea Babos e Sloane Stephens hanno vinto il 1º titolo della categoria Junior del Grande Slam.

Tennisti in carrozzina[modifica | modifica sorgente]

Singolare maschile carrozzina[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Open di Francia 2010 - Singolare maschile in carrozzina.

Giappone Shingo Kunieda ha battuto in finale Svezia Stefan Olsson, 6–4, 6–0

  • Kunieda ha vinto il 10º titolo di singolare in carrozzina del Grande Slam, il 4º Roland Garros.

Singolare femminile carrozzina[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Open di Francia 2010 - Singolare femminile in carrozzina.

Paesi Bassi Esther Vergeer ha battuto in finale Paesi Bassi Sharon Walraven, 6–0, 6–0

  • Vergeer ha vinto il 15º titolo del singolare in carrozzina del Grande Slam, il 4º Roland Garros.

Doppio maschile carrozzina[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Open di Francia 2010 - Doppio maschile in carrozzina.

Francia Stéphane Houdet / Giappone Shingo Kunieda hanno battuto in finale Paesi Bassi Robin Ammerlaan / Svezia Stefan Olsson, 6– 0, 5– 7, [10–8]

  • Houdet ha vinto il 4º titolo di doppio in carrozzina del Grande Slam, il 1º Roland Garros.
  • Kunieda ha vinto il 9º titolo di doppio in carrozzina del Grande Slam, il 2º Roland Garros.

Doppio femminile carrozzina[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Open di Francia 2010 - Doppio femminile in carrozzina.

Australia Daniela Di Toro / Paesi Bassi Aniek van Koot hanno battuto in finale Paesi Bassi Esther Vergeer / Paesi Bassi Sharon Walraven, 3–6, 6–3, [10–4]

  • Di Toro e van Koot hanno vinto il loro 1º titolo di doppio del Grande Slam.

Leggende[modifica | modifica sorgente]

Doppio leggende under 45[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Open di Francia 2010 - Doppio leggende under 45.

Russia Evgenij Kafel'nikov / Ucraina Andrij Medvedev hanno battuto in finale Croazia Goran Ivaniševic / Germania Michael Stich, 6–1, 6–1

Doppio leggende over 45[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Open di Francia 2010 - Doppio leggende over 45.

Stati Uniti John McEnroe / Ecuador Andrés Gómez hanno battuto in finale Iran Mansour Bahrami / Francia Henri Leconte, 6–1, 6–1

Doppio leggende femminile[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Open di Francia 2010 - Doppio leggende femminile.

Stati Uniti Martina Navrátilová / Rep. Ceca Jana Novotná hanno battuto in finale Croazia Iva Majoli / Francia Nathalie Tauziat, 6–4, 6–2

Teste di serie nel singolare[modifica | modifica sorgente]

La seguente tabella illustra i giocatori che non hanno partecipato al torneo, quelli che sono stati eliminati, e i loro nuovi punteggi nella classifica ATP. In corsivo i punteggi provvisori.

Legenda colori
Vincitore
Finalista
Semifinalista
Quarti di finale
Eliminati a 1T, 2T, 3T, 4T
Non partecipa

Classifica singolare maschile[modifica | modifica sorgente]

Testa di serie Giocatore Punti
Punti da difendere
Punti conquistati Nuovo punteggio Situazione
1 Svizzera Roger Federer 10030 2000 360 8390 Eliminato ai quarti da Robin Söderling
2 Spagna Rafael Nadal 6880 180 2000 8700 Vincitore in finale contro Robin Söderling
3 Serbia Novak Đoković 6405 90 360 6675 Eliminato ai quarti da Jürgen Melzer
4 Regno Unito Andy Murray 5565 360 180 5385 Eliminato al 4T da Tomáš Berdych
Argentina Juan Martín del Potro 5115 720 0 4395 Rinuncia per operazione al polso destro[1]
Russia Nikolaj Davydenko 5145 360 0 4785 Rinuncia per polso rotto[1]
5 Svezia Robin Söderling 4755 1200 1200 4755 Sconfitto in finale da Rafael Nadal
6 Stati Uniti Andy Roddick 4600 180 90 4510 Eliminato al 3T da Tejmuraz Gabašvili [Q]
7 Spagna Fernando Verdasco 3645 180 180 3645 Eliminato al 4T da Nicolás Almagro
8 Francia Jo-Wilfried Tsonga 3185 180 180 3185 Eliminato al 4T da Michail Južnyj
9 Spagna David Ferrer 3010 90 90 3010 Eliminato al 3T da Jürgen Melzer
10 Croazia Marin Čilić 2945 180 180 2945 Eliminato al 4T da Robin Söderling
11 Russia Michail Južnyj 2375 45 360 2690 Eliminati ai quarti da Tomáš Berdych
12 Cile Fernando González 2385 720 45 1710 Eliminato al 2T da Alexandr Dolgopolov
13 Francia Gaël Monfils 2220 360 45 1905 Eliminato al 2T da Fabio Fognini
14 Croazia Ivan Ljubičić 2140 10 90 2220 Eliminato al 3T da Thomaz Bellucci
15 Rep. Ceca Tomáš Berdych 2115 10 720 2825 Eliminato in semifinale da Robin Söderling
16 Spagna Juan Carlos Ferrero 2050 45 90 2095 Eliminato al 3T da Robby Ginepri
17 Stati Uniti John Isner 1880 0(45) 90 1925 Eliminato al 3T da Tomáš Berdych
Rep. Ceca Radek Štěpánek 1705 90 0 1615 Rinuncia per stanchezza
18 Stati Uniti Sam Querrey 1675 10 10 1675 Eliminato al 1T da Robby Ginepri
19 Spagna Nicolás Almagro 1690 90 360 1960 Eliminato ai quarti da Rafael Nadal
Stati Uniti Tommy Haas 1660 180 0 1480 Rinuncia per operazione al fianco destro[1]
20 Svizzera Stanislas Wawrinka 1600 90 180 1690 Eliminato al 4T da Roger Federer
21 Spagna Tommy Robredo 1505 360 10 1155 Eliminato al 1T da Viktor Troicki
22 Austria Jürgen Melzer 1495 90 720 2125 Eliminato in semifinale da Rafael Nadal
23 Lettonia Ernests Gulbis 1494 45 10 1459 Eliminato al 1T da Julien Benneteau
24 Brasile Thomaz Bellucci 1482 10 180 1642 Eliminato al 4T da Rafael Nadal
25 Cipro Marcos Baghdatis 1465 10 90 1545 Eliminato al 3T da Andy Murray
26 Argentina Juan Mónaco 1510 45 10 1475 Eliminato al 1T da Grega Žemlja [Q]
27 Spagna Feliciano López 1420 45 10 1385 Eliminato al 1T da Julian Reister [Q]
Francia Gilles Simon 1395 90 0 1305 Rinuncia per infortunio al ginocchio destro[2]
28 Australia Lleyton Hewitt 1350 90 90 1350 Eliminato al 3T da Rafael Nadal
29 Spagna Albert Montañés 1325 10 90 1405 Eliminato al 3T da Robin Söderling
30 Germania Philipp Kohlschreiber 1320 180 90 1230 Eliminato al 3T da Fernando Verdasco
Croazia Ivo Karlović 1295 10 0 1285 Rinuncia per infortunio al piede destro[3]
31 Romania Victor Hănescu 1160 180 90 1070 Eliminato al 3T da Novak Đoković
32 Spagna Guillermo García López 965 10 45 1000 Eliminato al 2T da Thiemo de Bakker

Classifica singolare femminile[modifica | modifica sorgente]

Testa di serie Giocatrice Punti
Punti da difendere
Punti conquistati Nuovo punteggio Situazione
1 Stati Uniti Serena Williams 8475 500 500 8475 Eliminata ai quarti da Samantha Stosur
2 Stati Uniti Venus Williams 6386 160 280 6506 Eliminata al 4T da Nadia Petrova
3 Danimarca Caroline Wozniacki 5630 160 500 6130 Eliminata ai quarti da Francesca Schiavone
4 Serbia Jelena Janković 5160 280 900 5780 Eliminata in semifinale da Samantha Stosur
5 Russia Elena Dement'eva 4830 160 900 5570 Eliminata in semifinale da Francesca Schiavone
6 Russia Svetlana Kuznecova 4661 2000 160 2821 Eliminata al 3T da Marija Kirilenko
7 Australia Samantha Stosur 4405 900 1400 4905 Sconfitta in finale da Francesca Schiavone
8 Polonia Agnieszka Radwańska 4190 280 100 4010 Eliminata al 2T da Jaroslava Švedova
9 Russia Dinara Safina 4156 1400 5 2761 Eliminata al 1T da Kimiko Date Krumm
Belgio Kim Clijsters 3890 0 0 3890 Rinuncia per infortunio al piede sinistro[1]
10 Bielorussia Viktoryja Azaranka 3665 500 5 3170 Eliminata al 1T da Gisela Dulko
11 Cina Li Na 3515 280 160 3395 Eliminata al 3T da Francesca Schiavone
12 Russia Marija Šarapova 3350 900 160 3010 Eliminata al 3T da Justine Henin
13 Francia Marion Bartoli 3186 100 160 3246 Eliminata al 3T da Shahar Pe'er
14 Italia Flavia Pennetta 3175 5 280 3450 Eliminata al 4T da Caroline Wozniacki
15 Francia Aravane Rezaï 2875 280 160 2755 Eliminata al 3T da Nadia Petrova
16 Belgio Yanina Wickmayer 3050 100 160 3110 Eliminata al 3T da Daniela Hantuchová
17 Italia Francesca Schiavone 2995 5 2000 4990 Vittoria in finale contro Samantha Stosur
18 Israele Shahar Pe'er 2895 0 280 3175 Eliminata al 4T da Serena Williams
19 Russia Nadia Petrova 2795 100 500 3275 Eliminata ai quarti da Elena Dement'eva
20 Spagna María José Martínez Sánchez 2635 160 5 2480 Eliminata al 1T da Akgul Amanmuradova
21 Russia Vera Zvonarëva 2625 0 100 2725 Eliminata al 2T da Anastasija Rodionova
22 Belgio Justine Henin 2575 0 280 2855 Eliminata al 4T da Samantha Stosur
23 Slovacchia Daniela Hantuchová 2010 5 280 2285 Eliminata al 4T da Jelena Janković
24 Rep. Ceca Lucie Šafářová 2075 100 100 2075 Eliminata al 2T da Polona Hercog
25 Cina Zheng Jie 2325 100 100 2325 Eliminata al 2T da Anastasija Pivovarova [Q]
26 Slovacchia Dominika Cibulková 2005 900 160 1265 Eliminata al 3T da Venus Williams
27 Ucraina Alona Bondarenko 1700 5 160 1855 Eliminata al 3T da Jelena Janković
28 Russia Alisa Klejbanova 1855 5 160 2010 Eliminata al 3T da Jaroslava Švedova
29 Russia Anastasija Pavljučenkova 1850 160 160 1850 Eliminata al 3T da Serena Williams
30 Russia Marija Kirilenko 1710 5 280 1985 Eliminata al 4T da Francesca Schiavone
31 Romania Alexandra Dulgheru 1655 0(30) 160 1785 Eliminata al 3T da Caroline Wozniacki
32 Ucraina Kateryna Bondarenko 1570 160 100 1510 Eliminata al 2T da Aleksandra Wozniak

Assegnazione punteggi[modifica | modifica sorgente]

I punteggi della classifica ATP vengono assegnati come illustrato.

Turno Singolare maschile Doppio
maschile
Singolare femminile Doppio
femminile
Vincitore 2000
Finale 1200 1400
Semifinali 720 900
Quarti di finale 360 500
Ottavi di finale 180 280
Terzo turno 90 160
Secondo turno 45 0 100 5
Primo turno 10 5
Qualificazione 25 60
3T di qualificazione 16 50
2T di qualificazione 8 40
1T di qualificazione 0 2

Premi in denaro[modifica | modifica sorgente]

Tutti i premi sono in Euro; il premio del doppio è distribuito alla coppia.[4]

Singolari maschile e femminile[modifica | modifica sorgente]

  • Vincitore: €1.120.000
  • Finalista: €560.000
  • Semifinalista: €280.000
  • Quarti di finale: €140.000
  • Ottavi di finale: €70.000
  • Terzo turno: €42.000
  • Secondo turno: €25.000
  • Primo turno: €15.000

Doppio maschile e femminile[modifica | modifica sorgente]

  • Vincitori: €320.000
  • Finalisti: €160.000
  • Semifinalisti: €80.000
  • Quarti di finale: €40.000
  • Ottavi di finale: €22.000
  • Secondo turno: €11.000
  • Primo turno: €7.500

Doppio misto[modifica | modifica sorgente]

  • Vincitori: €100.000
  • Finalisti: €50.000
  • Semifinalisti: €25.000
  • Quarti di finale: €13.000
  • Ottavi di finale: €7.000
  • Primo turno: €3.500

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d (EN) Kim Clijsters e Nikolay Davydenko rinunciano all'Open di Francia. URL consultato il 28 maggio 2010.
  2. ^ (EN) Simon fuori dall'Open di Francia, dentro Kunitsyn in Yahoo Sports. URL consultato il 28 maggio 2010.
  3. ^ (EN) Karlovic rinuncia all'Open di Francia in Yahoo Sports. URL consultato il 28 maggio 2010.
  4. ^ Premi in denaro, RolandGarros.net, 3 maggio 2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]