Facundo Argüello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Facundo Argüello
Facundo ARGUELLO 6954.JPG
Facundo Argüello a Wimbledon 2010
Dati biografici
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 178 cm
Peso 77 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 0-7 (0,00%)
Titoli vinti 0
Miglior ranking 104º (14 aprile 2014)
Ranking attuale 126° (30 settembre 2014)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open
Francia Roland Garros 1T (2014)
Regno Unito Wimbledon
Stati Uniti US Open
Doppio1
Vittorie/sconfitte 0-4 (0,00%)
Titoli vinti 0
Miglior ranking 218º (29 ottobre 2012)
Ranking attuale 189° (30 settembre 2014)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 14 luglio 2014

Facundo Argüello (Córdoba, 4 agosto 1992) è un tennista argentino.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Junior[modifica | modifica wikitesto]

A livello giovanile ha ottenuto buoni risultati, nel 2008 raggiunge la finale della Coppa Davis Junior mentre l'anno successivo vince il Trofeo Bonfiglio. Nel 2010 avanza fino alle semifinali del Torneo di Wimbledon dove si arrende al futuro campione Márton Fucsovics. In doppio con il connazionale Agustín Velotti raggiunge le semifinali degli US Open 2009 e la finale del Roland Garros 2010. Ha raggiunto l'ottava posizione mondiale nel gennaio 2010.[1]

Professionista[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010 inizia a giocare costantemente nei tornei Futures conquistando tre titoli in Argentina. Ripete il risultato l'anno successivo e nel 2013 arriva la vittoria del primo Challenger, a Porto Alegre. Nello stesso anno aveva fatto il suo debutto in un torneo del circuito maggiore superando le qualificazioni a Buenos Aires, dove era costretto al ritiro al terzo set dell'incontro di primo turno contro il connazionale Trungelliti (che peraltro aveva battuto all'ultimo turno delle qualificazioni, ma che era stato poi ripescato). Prima di questo successo si poi qualificato anche per il 250 di Houston (eliminazione per opera di Flavio Cipolla) e aveva partecipato al torneo di Bogotà.

Nel 2014 vince, da testa di serie numero due, il suo secondo titolo Challenger a Itajaí: grazie a questo successo segna il suo best ranking alla posizione 104. In maggio fa il suo debutto in uno slam, al Roland Garros, dove viene battuto da Radek Štěpánek al quinto set, dopo 208 minuti di gioco.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (8)[modifica | modifica wikitesto]

Tornei minori[modifica | modifica wikitesto]
Legenda tornei minori
Challenger (2)
Futures (6)
Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 8 maggio 2010 Argentina Argentina Buenos Aires Futures, Buenos Aires Terra battuta Argentina Patricio Heras 6-2, 6-1
2. 7 agosto 2010 Argentina Argentina Buenos Aires Futures 3, Buenos Aires Terra battuta Argentina Pablo Galdon 6-1, 6-4
3. 30 ottobre 2010 Argentina Argentina San Juan Futures, San Juan Terra battuta Argentina Diego Sebastián Schwartzman 6-1, 6-1
4. 23 aprile 2011 Argentina Argentina Villa Maria Futures, Villa María Terra battuta Argentina Nicolás Pastor 6–2, 6–4
5. 25 giugno 2011 Argentina Argentina Corrientes Futures, Corrientes Terra battuta Perù Duilio Beretta 3–6, 6–2, 7–64
6. 3 luglio 2011 Argentina Argentina Chaco Futures, Chaco Terra battuta Argentina Guillermo Durán 6–4, 6–2
7. 29 settembre 2013 Brasile Aberto de Tênis do Rio Grande do Sul, Porto Alegre Terra battuta Argentina Máximo González 6-4, 6-1
8. 13 aprile 2014 Brasile Taroii Open de Tênis, Itajaí Terra battuta Argentina Diego Sebastián Schwartzman 4-6, 6-0, 6-4

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ itftennis.com, Profilo Junior. URL consultato il 14 dicembre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]