Petra Martić

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Petra Martić
Nürnberger Versicherungscup 2014-Petra Martic by 2eight DSC1350.jpg
Dati biografici
Nazionalità Croazia Croazia
Altezza 181 cm
Peso 63 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 181 - 144
Titoli vinti 0 WTA, 3 ITF
Miglior ranking 42 (11 giugno 2012)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 2T (2011)
Francia Roland Garros 4T (2012)
Regno Unito Wimbledon 3T (2013)
Stati Uniti US Open 2T (2009, 2011)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 77 - 74
Titoli vinti 0 WTA, 3 ITF
Miglior ranking 53 (17 marzo 2014)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 2T (2012, 2014)
Francia Roland Garros 2T (2010, 2012)
Regno Unito Wimbledon 3T (2012, 2013)
Stati Uniti US Open 3T (2010)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 21 giugno 2014

Petra Martić (Duće, 19 gennaio 1991) è una tennista croata.

La migliore posizione in classifica è il 63º posto, raggiunta il 12 aprile 2010.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Come miglior risultato da junior ha raggiunto i quarti di finale all'US Open 2006.

Nel 2008 ha vinto lo Zagreb Ladies Open (100000$) battendo in finale Yvonne Meusburger e ha raggiunto i quarti di finale del Banka Koper Slovenia Open perdendo da Julia Görges, ma battendo al secondo turno e per la prima volta in carriera una giocatrice classificata tra le prime 100 (Klara Zakopalova).

Nel 2009 abbandona il circuito ITF per dedicarsi al circuito maggiore, tentando la strada delle qualificazioni in diversi tornei, riuscendoci al torneo di Indian Wells, durante il quale sarà sconfitta dalla russa Vera Duševina, numero 62 del ranking.Nel mese si maggio si qualifica per il Roland Garros, perdendo al secondo turno da Aleksandra Wozniak (doppio 6-3) dopo aver battuto Mara Santangelo. A luglio si qualifica per il GDF Suez Budapest Grand Prix battendo Lucie Šafářová (#47 del ranking) al primo turno e Mariya Korittseva (#88) al secondo arrendendosi nei quarti alla romena Edina Gallovist. La settimana successiva supera le qualificiazione all'International di Praga, ma perde al primo turno dalla svizzera Stefanie Vögele. In un ottimo momento di forma raggiunge pure i quarti al Banka Koper Slovenia Open, dove era chiamata a difendere i quarti dell'anno precedente, riuscendoci sconfitta da Sara Errani, campionessa in carica e futura finalista. Supera le qualificazione anche nell'ultimo Slam dell'anno, l'US Open arrendendosi al secondo turno di fronte a Caroline Wozniacki (#8 del mondo) con un netto 6-1, 6-1. Nell'ultima parte di stagione vince l'ITF di Biella e raggiunge la semifinale all' ITF di Sofia (entrambi 100000$), battendo tra le altre Jelena Dokić e Timea Bacsinszky (entrambe top100).

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]