Kaia Kanepi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kaia Kanepi
Kaia Kanepi.jpg
Kaia Kanepi in azione
Dati biografici
Nazionalità Estonia Estonia
Altezza 181 cm
Peso 74 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Dati agonistici
Ranking 40º
Best ranking 15º
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 339 - 203
Titoli vinti 4 WTA (8 ITF)
Miglior ranking 15° (20 agosto 2012)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 3T (2009)
Francia Roland Garros QF (2008, 2012)
Regno Unito Wimbledon QF (2010, 2013)
Stati Uniti US Open QF (2010)
Altri tornei
Olympic flag.svg Giochi olimpici 3T (2008)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 41 - 56
Titoli vinti 0 WTA (2 ITF)
Miglior ranking 106° (6 giugno 2011)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 2T (2011, 2012, 2014)
Francia Roland Garros 3T (2012)
Regno Unito Wimbledon 3T (2008, 2009)
Stati Uniti US Open 1T (2006, 2007, 2008, 2009, 2010, 2013)
Altri tornei
Olympic flag.svg Giochi olimpici 1T (2004, 2008)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate all'8 ottobre 2011

Kaia Kanepi (Tallinn, 10 giugno 1985) è una tennista estone. Destrorsa e con rovescio bimane, ha nella terra battuta la sua superficie preferita e dal 2008 è allenata da Pablo Giacopelli. Nata a Tallinn ma residente a Haapsalu, in carriera può vantare vittorie su Patty Schnyder, Anna Chakvetadze, Francesca Schiavone, Flavia Pennetta, Caroline Wozniacki e Nathalie Dechy.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Ha iniziato a giocare a tennis a 8 anni grazie ai familiari. È una grande ammiratrice di Anna Kurnikova, Martina Hingis, Marat Safin, Andy Roddick e Roger Federer.

Nel 2001 è stata la numero 1 del ranking juniores con il titolo giovanile al Roland Garros, dove ha sconfitto tra le altre Dinara Safina e Svetlana Kuznetsova in finale.

Passata professionista nel 2000, ha vinto in carriera 6 titoli ITF in singolare e 2 in doppio. Nel 2005 è stata la prima tennista estone capace di raggiungere le semifinali in un torneo del circuito WTA a Calcutta, sconfitta da Anastasia Myskina. Nel 2006, partendo addirittura dalle qualificazioni, è diventata anche la prima estone finalista, al torneo belga di Hasselt dove ha perso in tre set combattutissimi da Kim Clijsters dopo aver eliminato Kremer, Dechy, Danilidou, Schiavone e Krajicek.

Nel 2006 ha anche debuttato nei tornei del Grande Slam, raggiungendo il 3º turno a Flushing Meadows ed il 2° a Parigi e chiudendo per la prima volta l'anno tra le prime 100, risultato ripetuto nel 2007.

Il 2008 è stata finora la sua annata migliore, impreziosita dai quarti di finale raggiunti al Roland Garros (con gli scalpi di Anna Chakvetadze ed Anabel Medina Garrigues) che le hanno consentito di entrare tra le prime 35 del mondo. Nel corso dell'anno ha anche raggiunto le semifinali ad Acapulco, i quarti a Sydney e Vina del Mar ed il 4º turno a Miami, dove ha battuto Patty Schnyder prima di arrendersi a Serena Williams. Ha preso parte anche alle Olimpiadi di Pechino come singolarista, uscendo al terzo turno.

Nel 2009 non è stata in grado di ripetere i successi dell'anno precedente, perdendo più volte al primo turno in molti tornei,scivolando alla sessantunesima posizione del ranking.

Nel 2010, dopo i tornei premier americani di Indian Wells e Miami, scivola al n° 123 della classifica mondiale ottenendo come miglior risultato i quarti di finale nel torneo di Memphis e soprattutto nel Torneo di Wimbledon.

In Gran Bretagna, partita dalle qualificazioni, la Kanepi elimina subito la finalista del Roland Garros Samantha Stosur con doppio 6-4, poi, dopo aver eliminato Edina Gallovits, Alexandra Dulgheru e Klára Zakopalová, si ritrova contro Petra Kvitová nei quarti di finale. Per l'estone ci sono 5 match point non sfruttati, e conseguente cedimento improvviso nel terzo set: 4-6 7-6(8) 8-6 il punteggio finale per la Kvitova.

Il 18 luglio 2010 vince a Palermo il primo titolo WTA della sua carriera battendo in finale l'italiana Flavia Pennetta con il punteggio di 6-4, 6-3.

Agli US Open 2010 viene eliminata ai quarti di finale dalla russa Vera Zvonareva.

Il 7 gennaio 2012 la Kanepi si aggiudica il torneo di Brisbane battendo in finale Daniela Hantuchová per 6-2, 6-1. Successivamente esce al secondo turno a Melbourne per mano della Makarova. Esce ai primi turni a Indian Wells e a Miami, rispettivamente contro Scheepers e Soler-Espinosa. Esce ai quarti a Copenhagen contro la Janković per 4-6 6-1 6-3. Vince il torneo dell' Estoril battendo in finale Carla Suarez Navarro per 3-6 7-6(6) 6-4 salvando due match point. Esce al primo turno a Madrid contro Lucie Šafářová. Perde nelle semifinali al torneo di Brussels contro Agnieszka Radwańska. Esce ai quarti al Roland Garros contro Sharapova per 6-2 6-3. Successivamente salta tutta la stagione su erba e quella americana per un infortunio alla caviglia: deve anche rinunciare alle Olimpiadi di Londra.

Il 25 maggio 2013 vince il torneo WTA Premier di Brussels battendo in finale la cinese Peng Shuai con il punteggio di 6-2, 7-5.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Singolare[modifica | modifica sorgente]

Vittorie (4)[modifica | modifica sorgente]

Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Championships (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (2)
International (2)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 18 luglio 2010 Italia Internazionali Femminili di Palermo, Palermo Terra rossa Italia Flavia Pennetta 6-4, 6–3
2. 7 gennaio 2012 Australia Brisbane International, Brisbane Cemento Slovacchia Daniela Hantuchová 6–2, 6–1
3. 5 maggio 2012 Portogallo Estoril Open, Estoril Terra rossa Spagna Carla Suárez Navarro 3-6, 7-66, 6-4
4. 25 maggio 2013 Belgio Brussels Open, Bruxelles Terra rossa Cina Peng Shuai 6-2, 7-5

Sconfitte (4)[modifica | modifica sorgente]

Legenda: Prima del 2009 Legenda: Dal 2009
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Championships (0)
Tier I (0) Premier Mandatory (0)
Tier II (0) Premier 5 (0)
Tier III (2) Premier (1)
Tier IV & V (0) International (1)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 5 novembre 2006 Belgio Gaz de France Stars, Hasselt Sintetico (i) Belgio Kim Clijsters 3-6, 6-3, 4-6
2. 5 ottobre 2008 Giappone Japan Open Tennis Championships, Tokyo Cemento Danimarca Caroline Wozniacki 2-6, 6-3, 1-6
3. 23 ottobre 2011 Russia Kremlin Cup, Mosca Cemento (i) Slovenia Dominika Cibulková 6-3, 61-7, 5-7
4. 23 settembre 2012 Corea del Sud Hansol Korea Open, Seoul Cemento Danimarca Caroline Wozniacki 1-6, 0-6

Doppio[modifica | modifica sorgente]

Finali perse (1)[modifica | modifica sorgente]

Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Championships (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (0)
International (1)
Data Torneo Superficie Compagno Avversario in finale Risultato
1. 15 aprile 2012 Danimarca Danish Open, Farum Cemento Svezia Sofia Arvidsson Giappone Kimiko Date-Krumm
Giappone Rika Fujiwara
2–6, 6–4, [5–10]

Risultati in progressione[modifica | modifica sorgente]

Torneo 2014 2013 2012 2011 2010 2009 2008 2007 2006 Carriera
Australian Open 1T - 2T 2T 2T 3T 1T 2T - 0
Roland Garros 2T QF 3T 2T 1T QF 1T 2T 0
Wimbledon QF - 1T QF 1T 1T 2T 1T 0
US Open 3T - 2T QF 1T 2T 1T 3T 0
WTA Tour Championships - - - - - - - - 0
Finali affrontate 1 3 1 1 0 1 0 1 7
Tornei vinti 1 2 0 1 0 0 0 0 4

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]